Come Usare Le Piastre Elettriche In Cucina

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Le piastre di cottura elettriche in cucina sono strumenti utilizzati per cucinare senza fiamma in caso di emergenza o in locali dove si vive saltuariamente. Tuttavia, possono essere usate anche in altre occasioni. È vero che le piastre forniscono meno calore e quindi impiegano più tempo a far cuocere le il cibo ma è anche vero che sono meno pericolose rispetto alla comunissima bombola a gas o anche il metano. Meglio aspettare qualche minuto in più prima di mangiare piuttosto che far scoppiare una casa. Leggendo attentamente i suggerimenti contenuti nei vari passi di questo tutorial scoprirete come usare le piastre elettriche in cucina.

25

Piastre di alluminio, vetro, ceramica e smalto

Le piastre elettriche di cottura sono disponibili sul mercato in diversi materiali. I tipi più comuni sono quelli costruiti in alluminio, vetro, materiale ceramico o smalto. Tutti i dispositivi sono progettati a norma CEE, con strutture di sicurezza per proteggere l'elettronica interna e circuiti. Quello in alluminio fornisce una superficie di riscaldamento rapido, che conserva e distribuisce il calore in modo uniforme molto bene. Inoltre questo materiale si presta facilmente alle operazioni di pulizia.
Le piastre in ceramica, vetro e smalto sono resistenti alle alte temperature e sono facili da pulire. Possono, però, provocare ai lati bruciature accidentali.

35

Funzionamento della piastra

Per il funzionamento della piastra dovete collegarla, tramite il suo cavo elettrico a una presa di cui disponete in cucina e fatela riscaldare per circa 10 minuti prima di cominciare a cuocere qualcosa. Quando avrà raggiunto il giusto calore, potete posizionare i cibi da cucinare direttamente sulla superficie. Una volta finito di cucinare, ricordate di spegnerlo e di staccare la spina. È consigliabile tenete lontano dalla piastra calda tutti i materiali infiammabili, compresi i prodotti di carta, olio e quant'altro. Un uso sconsiderato può provocare ustioni. Non toccate mai il bruciatore della piastra quando è calda e, tenete sempre il cavo lontano dalla parte superiore della piastra calda per evitare danni.

Continua la lettura
45

Conservazione della piastra

Le piastre possono durare a lungo ma, è necessario conservarle in maniera ottimale, con pulizie e controlli di manutenzioni regolari. La pulizia va eseguita quando la piastra è fredda e con il cavo di alimentazione staccato. Basta usare acqua calda, detersivo per i piatti, ed una spugna ben strizzata. Vanno tolti eventuali schizzi e macchie dovute a fuoriuscite di liquidi durante la cottura, poi occorre risciacquare la spugnetta e ripassare tutta la superficie della piastra.

55

Pro e contro

La piastra come ho già detto è più sicura rispetto al tradizionale fornello in cucina, però è anche vero che consuma molta energia elettrica per riscaldarsi. La comprate una volta e vi durerà molti anni diversamente dalla bombola che dura circa 2 o 3 mesi. Consiglio: non fate riscaldare la piastra troppo a lungo 3 mantenete una certa distanza di sicurezza

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come fare se i termosifoni non riscaldano

Cominciano ad abbassarsi le temperature e sentiamo il bisogno di riscaldare il nostro appartamento o la nostra casa. Accendiamo la caldaia ma ci accorgiamo che le piastre di riscaldamento rimangono fredde o tiepide. Ecco dei consigli utili per cercare...
Casa

Come rifinire una mansarda

La mansarda è un locale ottenuto sfruttando lo spazio creato dalla pendenza del tetto (il sottotetto) e adibito per usi diversi. L'utilizzo della mansarda, infatti, ci permette di creare eventualmente una camera da letto (soprattutto quella dei bambini),...
Bricolage

Come realizzare un fermalibri con un vecchio skaeboard

A volte gli sport permettono di maturare passioni così grandi da essere trasposte in contesti esterni ai luoghi abituali dove si praticano. Molte volte certe passioni sportive riescono ad emergere con un semplice sguardo all'ambiente domestico: poster,...
Casa

Come installare un tetto in lamiera

Se i codici per le costruzioni edilizie locali lo consentono, si possono risparmiare tanti soldi in caso di sostituzione di una copertura in cemento con un tetto in lamiera. Quest'ultimo, infatti, prevede un investimento relativamente poco costoso pur...
Altri Hobby

Come realizzare un appendiabiti shabby chic

Lo stile shabby chic è particolarmente richiesto per arredare la casa, non solo per il suo design, ma anche per i colori vivaci e i materiali più disparati tra cui legno e ferro. Proprio quest'ultimo da lo spunto per realizzare un appendiabiti, funzionale,...
Casa

Come usare e controllare cucine e forni

Qualunque sia il tipo di cucina di cui disponi, è solo usandola in maniera corretta e competente che potremo trarne i risultati migliori consentendoci di realizzare anche un buon risparmio energetico. Inoltre, se avremo cura di fare una buona manutenzione,...
Casa

Come installare un frigorifero da vino

Un frigorifero da vino è considerato un must per ogni amante del vino. Si tratta di un piccolo elettrodomestico in grado di mantenere i vini alla temperatura ideale, preservandone il sapore. Questi frigoriferi sono disponibili in diversi formati: da...
Materiali e Attrezzi

Come scaricare un condensatore

La funzione dei condensatori è quella di immagazzinare l'energia elettrica in eccesso quando si hanno sbalzi di tensione oppure si verificano delle pause di potenza. In questo modo l'apparecchio può ricevere un'energia elettrica in modo costante. Naturalmente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.