Come usare una pietra refrattaria

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Chissà quante volte capiterà di voler preparare qualcosa di gustoso e croccante. Magari una fragrante pizza con una crosta dorata e saporita. La cottura è sempre uniforme e ottimale. Potremo trovarne in commercio di diverse forme: circolari, rettangolari, quadrate. Tuttavia il funzionamento è il medesimo e nient'affatto complesso. Scopriamo, dunque, come usare una pietra refrattaria.

26

Occorrente

  • Pietra refrattaria.
  • Farina di mais.
36

I forni casalinghi

Utilizzare i classici forni casalinghi non garantisce il risultato. La ragione sta nelle temperature, troppo basse rispetto a quelle di un forno a legna. Ma c'è un utensile che può dare una grossa mano per migliorare i risultati. Si tratta della pietra refrattaria. La pietra refrattaria ha origini antiche. È capace di mantenere a lungo la temperatura poiché raffredda lentamente. Per prima cosa dovremo posizionare la pietra refrattaria in forno. Adagiamola sulla griglia metallica, scegliendo il piano più basso. Regoliamo il forno alla massima temperatura e accendiamolo. Preriscaldiamo l'ambiente per almeno 30 minuti, durante i quali la pietra assorbirà calore. Potrà sembrare un tempo eccessivo; in verità la pietra refrattaria ha bisogno di tempo. In caso contrario non garantirà i migliori risultati. Dopo mezz'ora spostiamo griglia e pietra refrattaria sul piano più alto del forno. Dovrà avvicinarsi il più possibile alle resistenze superiori. Programmiamo il grill al massimo livello.

46

Residui di cibo

Spegniamo pure il forno. Aspettiamo il tempo necessario perché la pietra refrattaria raffreddi. Potremo finalmente estrarla dal forno senza scottarci. Perché raffreddi del tutto posiamola su una superficie resistente al calore. Per qualunque precauzione indossiamo i guanti da forno. Con una spatola in silicone rimuoviamo gli eventuali residui di cibo. Laviamo subito la pietra refrattaria secondo le indicazioni della sua confezione. Generalmente è sufficiente dell'acqua molto calda e una spugnetta abrasiva. Risciacquiamo a fondo e asciughiamo. Non ci resta che gustare le nostre prelibatezze.

Continua la lettura
56

La pizza

Ora copriamo la superficie della pietra refrattaria con farina di mais. La farina genererà una sorta di rivestimento sulla pietra. In questo modo gli ingredienti a contatto con la pietra manterranno le proprietà organolettiche. Se intendiamo cucinare una pizza stendiamo la pasta direttamente sul piano infarinato. Possiamo utilizzare i polpastrelli o l'aiuto di un mattarello. Cuociamo la nostra pizza sulla pietra refrattaria, ruotando di tanto in tanto la pasta con una spatola. Grazie alla pietra potremo raggiungere temperature considerevoli. Dopo circa 6-8 minuti la pizza sarà pronta, con una bella crosta dorata.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Quando laviamo la pietra refrattaria evitiamo categoricamente i detersivi per piatti. Non è un tipo di detergente adatto al materiale, di per sé poroso.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come lucidare il pavimento in pietra

Ci sono molte ragioni per utilizzare i giusti prodotti per la pulizia del pavimento in pietra. La più importante è quella di mantenere pulita una zona della casa che probabilmente è costata un bel po', sia per l'acquisto che per l'installazione. Pertanto,...
Altri Hobby

Come fare un rivestimento in finta pietra

Se si è appassionati del fai da te, e si ha la necessità di ricoprire un muro, si potrebbe optare per realizzare una parete di pietre finte. Il procedimento per la sua realizzazione non è nulla di complicato. Basta avere della buona volontà, una buona...
Altri Hobby

Come costruire un muretto "a secco"

Quando si parla di muri a secco ci si riferisce a quelli costituiti da blocchi di pietra, tenuti insieme tra di loro senza l'utilizzo di alcun tipo di sostanza legante. Normalmente, è consueto vederli nelle località montane, oppure nei parchi; ma, ultimamente,...
Altri Hobby

Le migliori pietre per l'acquario

Se ci apprestiamo ad allestire un acquario tropicale dovendo inserire delle pietre, è importante sapere che in natura ce ne sono tantissime compatibili con questo ecosistema. Si tratta in genere di materiali granitici e di origine vulcanica, disponibili...
Altri Hobby

Come creare un ciondolo personalizzato

In un mondo sempre più stereotipato creare con le proprie mani oggetti personalizzati, può diventare una maniera per rendersi unici e riconoscibili. Tra gli accessori del vestiario che maggiormente caratterizzano un individuo ci sono i ciondoli, quei...
Altri Hobby

Come realizzare collane etniche in legno e rame

L'estate è senza dubbio la stagione delle magliette corte e dei colori vivaci. Solitamente, in questi mesi caldi, si mette in mostra la pelle che durante i periodi invernali viene nascosta da strati e strati di felpe e lana. Perché allora non aggiungere...
Altri Hobby

Come creare un paesaggio natalizio in un barattolo di vetro

Come ogni anno, la magia del Natale tinge di mille colori il grigio cuore dell'inverno. Un tocco leggero che di colpo illumina le strade, fa scintillare le vetrine dei negozi e rende le nostre case più accoglienti. Perché allora non lasciarci ispirare...
Altri Hobby

Come identificare le monete antiche cinesi

Se siete degli appassionati di storia antica o se semplicemente avete ritrovato una vecchia moneta e volete sapere a che periodo appartiene allora siete capitati sulla guida giusta. Oggi infatti vi parleremo delle antiche monete cinesi. In particolare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.