Come usare uno spirometro

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Lo spirometro è un dispositivo grazie al quale è possibile misurare quanto profondamente si può respirare. Esso aiuta a fare respiri lenti e profondi per espandere e riempire i polmoni di aria, aiutando a prevenire alcuni problemi polmonari come la polmonite. Lo spirometro è costituito da un tubo di respirazione, una camera d'aria e un indicatore. Il tubo di respirazione è collegato alla camera d'aria e ha un boccaglio all'estremità, mentre l'indicatore si trova all'interno del dispositivo. Utilizzando uno spirometro dopo un intervento chirurgico è possibile mantenere i polmoni liberi e puliti, mantenendoli attivi durante tutto il processo di recupero, proprio come se si stessero eseguendo le normali attività quotidiane. Ma ora vediamo come usare uno spirometro.

26

Sedersi sul bordo del letto o, qualora le condizioni fisiche lo permettano, sdraiarsi. Tenere il spirometro in posizione verticale, introdurre il boccaglio in bocca e sigillare ermeticamente le labbra intorno ad esso. Respirare lentamente e più profondamente possibile: nel giro di qualche secondo si dovrebbe notare il pistone giallo spostarsi verso la parte superiore della colonna. L'indicatore dovrebbe raggiungere la zona indicata con il colore blu.

36

A questo punto, cercare di trattenere il respiro più a lungo possibile, dopodiché respirare lentamente per consentire al pistone do posizionarsi nuovamente sul fondo della colonna.
Riposarsi per alcuni secondi e ripetere questo passaggio almeno 10 volte ogni ora.
Posizionando la spia gialla sul lato sinistro dello spirometro, è possibile visualizzare lo sforzo migliore. Utilizzare questo indicatore per porsi un obiettivo per ogni sessione al fine di raggiungere il miglior risultato finale.

Continua la lettura
46

Dopo ogni serie di 10 respiri profondi, fare un colpo di tosse per essere sicuri che i polmoni siano liberi. Se si ha una ferita ancora non rimarginata, sostenere quest'ultima quando si tossisce posizionando saldamente un cuscino contro di essa. Una volta che si è in grado di alzarsi dal letto in modo sicuro, fare delle passeggiate frequenti e tossire ad intervalli regolari.

56

Lo spirometro, dunque, è comunemente usato dopo un intervento chirurgico. Tuttavia, è consigliato l'utilizzo anche alle persone che hanno problemi alle vie aeree o respiratorie, tra cui i soggetti che fumano o hanno malattie polmonari, nonché a tutte quelle persone che sono poco attive o che non possono muoversi bene.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.