Come utilizzare il decapante

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Cercare e mettere in pratica l'hobby dei propri sogni, è senza dubbio uno degli obiettivi più ambiti da tutti. Che sia uno sport, il giardinaggio o il bricolage, non importa: l'importante è che si faccia ciò che si vuole. Purtroppo, soprattutto in periodi di crisi economica, non è sempre semplice raggiungere questo obiettivo, perché può capitare che non si abbiano a disposizione le risorse necessarie per la propria attività. Per fortuna, esistono delle metodologie fai-da-te che vi permettono di svolgere il vostro hobby con un prezzo minimo ed un investimento di tempo adeguato. In questo caso, parlerò del restauro di mobili. Prima di procedere alla ricostituzione degli stessi, sarà necessaria la sverniciatura del materiale preesistente. Questa azione può essere eseguita con diverse tecniche, che sono prettamente fisiche o chimiche, tramite l'utilizzo del decapante. Nei passi successivi, vi verrà spiegato come utilizzare il decapante, evidenziando, nei particolari, quali sono le determinanti di tale processo.

26

Occorrente

  • Acquaragia
  • Decapante
  • Carta vetrata
  • Panno
  • Pennello
  • Carta assorbente resistente
  • Spatola
36

Anzitutto, il decapante è una sostanza chimica che vi permette di sverniciare degli oggetti, in maniera meno aggressiva rispetto alla soda caustica. Poiché può provocare delle reazioni cutanee, è sempre consigliabile utilizzarlo con l'ausilio dei guanti in lattice. Per prima cosa, passate uno strato di liquido decapante sulla superficie dell'oggetto ed attendete circa un quarto d'ora. Dopo aver fatto ciò, dovreste immediatamente notare, in maniera abbastanza visibile, che lo smalto sta iniziando a screpolarsi.

46

Successivamente, prendete una spatola di piccole dimensioni e rimuovete completamente lo smalto, finché non sarà visibile soltanto il legno. Per rimuovere i residui, potrete utilizzare qualche strato di carta assorbente. Maggiori saranno gli strati di smalto, più tempo dovrete impiegare in questo processo di sverniciatura, attendendo alcune ore tra un'applicazione e l'altra. Dopo aver rimosso tutto lo smalto, sfregate la zona con un pezzo di carta vetrata abbastanza spesso.

Continua la lettura
56

A questo punto, per arrestare l'azione del prodotto, potrete utilizzare un panno morbido imbevuto di acquaragia. Dopo questa operazione, il legno dovrebbe apparire abbastanza liscio e senza residui di smalto. Lo stesso effetto, lo si potrebbe ottenere con il solo utilizzo della carta vetrata, ma con tempi molto più lunghi. Adesso potrete passare alla verniciatura vera e propria, senza che vi sia alcun tipo di problema. Buon lavoro!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come sverniciare il legno con la soda caustica

Sverniciare il legno significa togliere le vernici chimiche, come smalti o coloranti per riportare il materiale alla liscia e naturale superficie originaria. Per non rovinare il legno, bisogna compiere questo lavoro al meglio, scegliendo il giusto metodo...
Bricolage

Come carteggiare e decapare

Ogni amante del bricolage sa bene quanto siano importanti dei piccoli accorgimenti quando si effettuano dei lavoretti fai da te. Due accorgimenti senza dubbio preziosi per far si che i nostri lavori siano perfetti sono il carteggiare e il decapare. Per...
Bricolage

Come creare un effetto pittorico Shabby o decapè

Lo stile decapè è una tecnica decorativa di origine francese che nasce durante il periodo di Luigi XV. Può essere applica su qualsiasi superficie di legno, dai piccoli oggetti di fattura artigianale fino a veri e propri mobili. Lo scopo di creare degli...
Bricolage

Come Rifinire Un Mobile In Legno Con Effetto Decapé

Chiunque ha in casa un vecchio mobile in legno che aspetta di essere eliminato; invece di buttarlo si può ristrutturare. Questo lavoro, generalmente, è consigliato ai più esperti del settore, ma niente vieta agli altri di fare qualche esperimento per...
Bricolage

Come fare il decapaggio di un mobile

A causa della crisi, molte persone si procurano da sé diversi oggetti e modificano i propri mobili a piacimento utilizzando prodotti economici e le guide presenti online. Per decapare un mobile (decapare deriva dal francese décaper e significa "togliere...
Bricolage

Come creare un orologio in stile shabby chic

Lo stile shabby chic, tradotto letteralmente 'vissuto elegante', è oramai entrato nelle case di tutto il mondo, per la sua forza di rendere gli ambienti molto raffinati ma accoglienti allo stesso tempo. Il genere di arredamento shabby predilige tinte...
Bricolage

Come realizzare un comò in stile vintage

Il fai da te interessa ed attrae sempre più persone. Anche uomini e donne dotati di poca manualità e creatività possono creare oggetti particolari. È importante solo seguire una guida adatta e ben fatta. La soddisfazione di vedere qualcosa frutto...
Bricolage

Come rimodernare una cucina in arte povera

A volte sentiamo il bisogno di rinnovare l'arredamento di casa. Dopo tanti anni, alcuni mobili iniziano a subire lo scorrere del tempo. I colori sbiadiscono, le superfici lucide diventano più opache... In altre parole, perdono brio e vivacità. Capita...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.