Come utilizzare il graffietto per falegnami

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il legno è uno tra i materiali più belli per la realizzazione di mobili e complementi d'arredo: riesce a regalare subito un'atmosfera calda e accogliente in qualsiasi ambiente; grazie a particolari attrezzi, è possibile lavorarlo in moltissimi modi. Il graffietto ad esempio, serve a tracciare nel legno le linee guida, che saranno d'aiuto per le successive operazioni di taglio e rifinitura. In questa guida vedremo come utilizzare correttamente il graffietto per falegnami.

26

Occorrente

  • Graffietto
36

Il graffietto si compone di una parte metallica a punta e un bullone di fissaggio, che sono fissati su una base in legno. Se il lavoro che andrete a svolgere comporta una lavorazione più complicata, acquistate la versione a doppia lama; potete acquistare il graffietto in un negozio di ferramenta o in un centro per il bricolage. I graffietti sono in materiale leggero come il Pvc oppure in legno: si consiglia quest'ultima versione perché garantisce più solidità e durata nel tempo. Il prezzo si aggira sui 30 euro.

46

La prima cosa che dovete fare per utilizzare il graffietto è quella di regolare lo strumento: sistemate sia la punta che lo zoccolo in una posizione consona alla dimensione della superficie da lavorare. Per non sbagliare, portate la parte scorrevole al di sopra dell'asticella di sostegno, fatto questo, stringete per bene il bullone di fissaggio, in modo da prendere la misura corretta. Se volete effettuare un'ulteriore verifica, utilizzate il metro in dotazione. Per avere un tracciato netto e utile alla lavorazione successiva, dovrete regolare anche il blocco: spostatelo con delicatezza lungo l'asticella avanti ed indietro, rimuovete quindi la punta del graffietto e controllate che la linea sia perfettamente diritta.

Continua la lettura
56

Per avere una linea guida impeccabile, è consigliabile effettuare prima un progetto. In ogni singola procedura di misurazione, utilizzate la strumentistica più idonea e procedete in questo modo: iniziate a disegnare la sagoma dei pezzi occorrenti su un foglio di carta millimetrata, tagliate il modello e riportatelo sul legno, in questo modo, potrete accertarvi degli eventuali errori ed apportare le modifiche in corso d'opera. Quando fate scorrere la punta, cercate di muoverla seguendo le venature naturali del legno: avrete un risultato impeccabile e preciso. Inoltre, sfruttate sempre per prime le zone meno rovinate dei pannelli in legno. Le linee sono più visibili su una superficie uniforme. Come vedete, utilizzare il graffietto per falegnami non è difficile, basta procedere con calma per evitare imprecisioni.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ogni due o tre mesi, lubrificate la punta del graffietto con dell'olio.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come Inchiodare

Apparentemente piantare un chiodo sembra essere un'impresa facilissima, ma invece, non è sempre così semplice. Magari ti è capitato di spaccare il legno o di non ottenere il risultato che avevi previsto o una tenuta abbastanza resistente. Con questi...
Materiali e Attrezzi

Come satinare il legno

Il tipo di legno scelto per eseguire la satinatura, determina la bellezza e la forza del pezzo finito. Molte varietà di legno sono disponibili i commercio; ognuno presenta proprietà differenti. Le conifere fanno parte per via delle caratteristiche,...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un aspiratrucioli

Se non siete dei falegnami professionisti, ed utilizzate il vostro laboratorio solo come hobby, allora la cosa migliore da fare sarebbe quella di costruire un aspiratrucioli fai da te. La costruzione di questo apparecchio, vi consentirà di risparmiare...
Materiali e Attrezzi

Come stuccare grossi buchi nel legno

Il legno è un materiale adatto a tantissime lavorazioni: è versatile ma talvolta necessita di manutenzione per conservare al meglio la sua bellezza. Infatti, si possono formare dei buchi sui vari mobili di legno, andando quindi a danneggiarne la bellezza....
Materiali e Attrezzi

Legno: gli attrezzi per lavorarlo

Ogni materiale ha i suoi strumenti, e il legno non è di certo esente da questa regola. Per lavorarlo in modo in modo efficace e sicuro, ci sono molto attrezzi che si suddividono principalmente in utensili manuali, che sono alimentati solo ed esclusivamente...
Materiali e Attrezzi

Come scegliere una fresa per il legno

La fresatrice è uno degli utensili più versatili per la lavorazione del legno. Grazie al suo utilizzo, potete esprimere la vostra creatività senza più alcun limite. Con essa potete creare scanalature, ma anche elementi dalla forma speciale: sono veramente...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un telaio per tessitura

La tessitura è un'attività artigianale che unisce profonde radici storiche, che sconfinano nel mito, all'incanto della creazione. Racconta la storia dei luoghi in cui si pratica. Permette di realizzare a mano tappeti, sciarpe, borse, coperte o maglie....
Materiali e Attrezzi

Come rifinire il legno con una raspa

In questa guida, vogliamo cercare di rifinire il legno, con l'aiuto di una buona raspa.Rifinire il legno con una raspa è una tecnica solitamente riservata per la realizzazione di oggetti d'arte; viene eseguita nella maggior parte dei casi quando è richiesta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.