Come utilizzare il microscopio

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Il microscopio è prodotto in diverse tipologie di modelli, alcuni dal costo contenuto ed acquistabili anche per i ragazzi ad uso didattico, conoscitivo, ed altri molto professionali, che possono raggiungere anche dei costi sostenuti. Vediamo insieme, come utilizzare il microscopio e come è costituito tale apparecchio.

28

I microscopi ad uso scolastico

Al di là del costo e delle dimensioni, i microscopi ad uso scolastico, hanno più o meno la stessa struttura e sono formati dai medesimi pezzi: una torretta principale, poggiata su di una base ampia e stabile, delle lenti, che ingrandiscono le immagini e, dei vetrini, sui quali porre gli oggetti da esaminare. Per trasportare il microscopio prendetelo sempre dalla base e lavorate con lo strumento su superfici pulite e prive di residui di ogni genere.

38

Come cominciare

Poggiate il microscopio su di un tavolo o qualsiasi superficie piana ben pulita, collegatelo alla corrente (non tutti i microscopi elementari si avvalgono di corrente). Ai lati del microscopio sono presenti delle apposite rotelle che consentono di ingrandire, in modo più o meno evidente, il vetrino da esaminare con il suo relativo contenuto. Posizionate il microscopio sul minimo ingrandimento. Lavatevi le mani e pulite i vetrini con dei panni appositi che non lascino residui e peletti. I vetrini sono venduti in dotazione con il microscopio, ma se ne possono acquistare anche degli altri aggiuntivi, nei negozi che vendono materiale scientifico. Indossate dei guanti sottili ma, ovviamente, ciò dipende dal tipo di lavoro che vi accingete a compiere, per osservazioni e puro hobby tutti questi accorgimenti saranno meno utili mentre, diventano indispensabili, per chi usa il microscopio elettronico in maniera professionale.

Continua la lettura
48

Posizionare il vetrino sull'apposito piano

Dovrete posizionare il vetrino sull'apposito piano porta vetrini del microscopio, cercate di prenderlo per i bordi, senza toccare la parte centrale del vetrino, in questo modo non lascerete delle brutte impronte. Il vetrino potrà essere fissato al piano attraverso le due linguette laterali in metallo, presenti sul piano d'appoggio del microscopio. Accendendo il microscopio, dovrebbe comparire al centro del vetrino un cerchio luminoso proveniente dalla luce riflessa. Se avete un microscopio monoculare, guardatevi al centro dello stesso, mentre per un bioculare dovrete regolarvi la distanza interlocutore in relazione ai vostri occhi. Potrete regolare anche la "messa a fuoco" in relazione ad eventuali disturbi visivi dei vostri occhi.

58

La torretta rotante

Sulla torretta rotante sono montati, generalmente, due o tre obiettivi, come già detto è preferibile iniziare con l'ingrandimento 4x (basso ingrandimento), per poi aumentare progressivamente. In questo modo vedrete da subito l'intero contenuto che avete posizionato sul vetrino e poi, potrete scendere a visualizzare nel dettaglio la sostanza, usando un ingrandimento maggiore (alto ingrandimento). Sul lato del microscopio trovate una rotella circolare (rotella macrometrica), la quale regola la messa a fuoco del microscopio. Spostate il vetrino in direzione opposta alla vostra visuale e regolate il diaframma e la luminosità, mediante la leva posta sotto il piano portaoggetti. Ora potrete passare ad ingrandimenti maggiori che dovrete comunque mettere a fuoco di nuovo, avvalendovi dell'apposita rotella.

68

Tutto quello che devi sapere

Ruotare la torretta girevole in modo che la lente inferiore dell'obiettivo di potenza (ad es. 4x) sia scattata in posizione. Posizionare la diapositiva del microscopio sullo stadio e fissarla con i clip a palcoscenico. Guardate l'obiettivo e lo stadio dal lato e girate la manopola di messa a fuoco in modo che la fase si sposti verso l'alto. Spostalo fino a che non andrà senza lasciare che l'obiettivo tocchi la copertina. Guardate l'oculare e spostate la manopola di messa a fuoco finché l'immagine viene messa a fuoco. Regolare il condensatore e l'intensità della luce per la maggior quantità di luce. Spostare la diapositiva del microscopio fino a quando il campione non è al centro del campo visivo (quello che vedi). Utilizzare la manopola di messa a fuoco per mettere il campione in messa a fuoco e regolare il condensatore e l'intensità della luce per l'immagine più chiara (con obiettivi di potenza ridotti che potrebbero essere necessari per ridurre l'intensità della luce o chiudere il condensatore). Quando hai un'immagine chiara del campione con l'obiettivo di potenza più basso, puoi cambiare le lenti obiettivo successive. Potrebbe essere necessario regolare nuovamente il campione in messa a fuoco e / o regolare il condensatore e l'intensità della luce. Se non è possibile concentrarsi sul proprio esemplare, ripetere i passaggi da 3 a 5 con l'obiettivo obiettivo superiore. Non lasciare che l'obiettivo metta in contatto con la diapositiva! Al termine, abbassare lo stadio, fare clic sulla posizione dell'alimentazione a basso consumo e rimuovere la diapositiva.

78

Guarda il video

88

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come identificare le monete antiche cinesi

Se siete degli appassionati di storia antica o se semplicemente avete ritrovato una vecchia moneta e volete sapere a che periodo appartiene allora siete capitati sulla guida giusta. Oggi infatti vi parleremo delle antiche monete cinesi. In particolare...
Altri Hobby

Come realizzare delle lanterne volanti

Le lanterne volanti sono degli oggetti che possono creare giochi di luce davvero molto interessanti. Realizzarle non è cosi complicato come si può pensare, poiché basterà un po' di manualità e di passione per il bricolage, senza però creare troppi...
Altri Hobby

Come verniciare un elmetto

Se abbiamo un elmetto, lo possiamo verniciare e farlo diventare come nuovo. Spesso capita nei mercatini, di trovarne uno vecchio di tipo militare, che può essere verniciato ed esposto in casa come collezione, ma anche ritornare utile per indossarlo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.