Come utilizzare la cera d'api per il legno

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La nostra casa ha bisogno di una manutenzione costante soprattutto per quanto riguarda gli elementi d'arredo, ad esempio i mobili in legno. Esistono diversi trattamenti da utilizzare per mantenere l'aspetto dei mobili in legno sempre al meglio. Tra questi troviamo la cera d'api. Vediamo insieme più in dettaglio come si può utilizzare per il legno.

27

Occorrente

  • Cera d'api
  • Trementina o altro solvente naturale
  • Pennello
37

Dove trovare la cera d'api

La cera d'api è un prodotto 100% naturale perché prodotto dall'ape europea. La cera d'api proviene dalla secrezione di queste api che utilizzano principalmente per realizzare la struttura dell'alveare. In principio sono delle piccole gocce che attraverso un processo naturale di solidificazione si trasformano in scaglie di cera. Possiamo trovare la cera d'api in molti negozi in panetti di colore tendente al giallo scuro oppure marrone. Tra tutti i trattamenti per il legno, la cera d'api è il più salutare ed ecologico.

47

Procurarsi un contenitore

Non possiamo utilizzare direttamente il panetto di cera d'api sul legno. La cera d'api infatti necessita di una preparazione prima dell'utilizzo vero e proprio. Procurarsi un contenitore pieno di solvente, ad esempio la trementina, in cui sciogliere la cera d'api. La trementina è un solvente anch'esso di origine vegetale ricavato dalla resina delle conifere. Attenzione alla quantità di solvente da utilizzare per sciogliere la cera d'api. Si consiglia di utilizzare questo rapporto: 80 g di trementina per ogni 120 g di cera d'api. Consideriamo, comunque, che la dose di solvente dipende dal tipo di legno da trattare. Infatti il legno più tenero necessita di un trattamento con cera d'api molto concentrato. Per il legno più duro, invece, bisogna utilizzare un trattamento con cera d'api più diluito.

Continua la lettura
57

Sciogliere la cera d'api

Per sciogliere la cera d'api nel solvente serve del calore. Allora scaldiamo il tutto ma senza esagerare, altrimenti il solvente prenderà fuoco trattandosi di una sostanza infiammabile. Si consiglia di utilizzare un fornello elettrico con cottura a bagnomaria. Lasciamo sul fuoco fino a quando la cera d'api appare fluida ed omogenea. A questo punto possiamo utilizzare la cera d'api sul legno. Se non la si utilizza subito, la cera d'api andrà scaldata nuovamente prima di utilizzarla. Passiamo ora all'utilizzo vero e proprio. Spennelliamo la cera d'api direttamente sul legno aiutandoci con un pennello adatto, la sua fluidità rende possibile questa modalità d'applicazione. Se si manifesta l'esigenza, possiamo anche colorare la cera d'api. Questi sono i passaggi da seguire per utilizzare la cera d'api sul legno. Gli doneremo un aspetto curato e rinnovato.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come pulire il legno di noce

Il legno è una materiale versatile e molto utilizzato, soprattutto per i mobili, ma anche molto delicato. Ogni tanto infatti richiede un po' di manutenzione per evitare che si rovini ulteriormente. Avere dei mobili in legno oggi è diventato un vero...
Materiali e Attrezzi

Come Usare Il Mastice Legno O Legno Fluido

Chi ama dedicarsi ai lavori di bricolage e, in particolare quelli che prevedono l'utilizzo del legno, sicuramente conosce il mastice di legno o legno fluido: un preparato ottenuto impastando della finissima segatura ad un legante (come olio di lino, colla...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un portafiori in legno

In questo articolo vorrei spiegarvi come costruire un portafiori in legno. Con il legno possiamo costruire tantissimi oggetti utili e soprattutto decorativi per le nostre abitazioni. Il legno è un materiale facile da lavorare per la costruzione di oggetti...
Materiali e Attrezzi

Come rifinire un pavimento in legno

Uno degli elementi più importanti e che rifinisce in maniera decisiva l'interno di ogni casa è senza dubbio il pavimento. Ne esistono di moltissimi modelli e finiture, ma nulla batte un bel pavimento in legno. Esso può avere diverse rifiniture, tutto...
Materiali e Attrezzi

Come lisciare il legno

Il legno è il materiale naturale perfetto per elaborare e realizzare oggetti di qualsiasi tipologia. Esso risulta ideale per prodotti intarsiati, scolpiti e lisci. In particolare, in questa guida ci concentriamo su quest'ultimo particolare e vi spieghiamo...
Materiali e Attrezzi

Come laccare i mobili di legno

Se possedete un mobile un po' vecchio al quale vorreste donare una nuova vita, continuate a leggere questa guida nella quale vi mostreremo passo dopo passo, come laccare i mobili di legno. Per farlo vi basterà avere un po' di tempo, pazienza nell'esecuzione...
Materiali e Attrezzi

Pregi e difetti del legno lamellare

Quando si parla di legno lamellare ci si riferisce a un tipo di materiale strutturale abbastanza solido e e resistente. Questo genere di materiale si ottiene incollando tra di loro delle tavole di legno che seguono a loro volta dei criteri di classificazione...
Materiali e Attrezzi

Come piegare i tasselli di legno

Il legno è un elemento che viene adoperato da sempre, per la costruzione. Tanto che, nonostante la comparsa di nuovi materiali, continua a rivelarsi una delle materie prime più importanti sulla terra. Esistono vari tipi di legno e molti di questi, vengono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.