Come utilizzare la piattaforma elevatrice

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

In ogni industria - qualunque sia il settore principale - si produce ogni anno un'enorme mole di materiali. Che si tratti di metallurgia o agricoltura, è necessario munirsi di tutti gli apparecchi necessari. Spostare i prodotti, per l'esportazione e la consegna ai rivenditori, è un lavoro piuttosto pesante. Per muovere tonnellate di materiale in scioltezza sono necessari strumenti meccanici ed elettrici d'alto livello. La piattaforma elevatrice ha lo scopo di sollevare dei carichi, umani e non. Si tratta di un piano che si solleva meccanicamente per elevare materiali e strumenti. Ha un raggio d'azione prestabilito e può tollerare pesi estremi. Ma vediamo più nel dettaglio com'è una piattaforma elevatrice e come utilizzare tale meccanismo.

24

Conoscere l'apparecchio

La piattaforma elevatrice si compone di più parti. Quella più rilevante è il piano su cui si sistemano i carichi. È generalmente un piano orizzontale che, rispetto ad altri metodi, offre maggiore stabilità. Pensiamo, in confronto, ad una gru o un paranco. La piattaforma poggia su un robusto telaio che si solleva delicatamente grazie ad un alimentatore elettroidraulico. Questo pompa i fluidi verso i cilindri, muovendo i pistoni che elevano il piano. La presenza di un piano robusto riduce al minimo i rischi di cadute accidentali. I carichi andranno sistemati sul piano mentre è ancora inattivo, al livello minimo d'altezza. Potrebbe essere necessario assicurarli con cinghie o catene.

34

Individuare alimentatore e unità di controllo

La piattaforma elevatrice può fungere da piano sopraelevato per gli umani. Pensiamo a chi deve restaurare la parte alta di una parete. Grazie ad una più stabile piattaforma elevatrice si potrà svolgere il lavoro come se si stesse a terra. Un sistema contro il quale una comune scala non può competere. La piattaforma elevatrice si può dotare di ruote, e ciò la rende trasportabile. Ma come si attiva questo tipo di piattaforma? Come detto, l'alimentatore è di tipo elettroidraulico. Questo si può avviare tramite una pedaliera o una pulsantiera. Queste costituiscono l'unità di controllo della piattaforma. Sulla pulsantiera sono presenti diversi tasti, ognuno dei quali corrisponde a diversi comandi.

Continua la lettura
44

Usare i comandi dell'unità di controllo

Tramite pulsantiera possiamo impartire diversi ordini. L'altezza della piattaforma è regolabile in base alle esigenze dell'operatore. Possiamo inoltre programmare e automatizzare i movimenti all'occorrenza. Ognuno di questi comandi si può impartire attraverso l'unità di controllo. Anche se in genere i comandi sono gli stessi, potremmo notare delle variazioni in base al modello. Se dovessimo trovarci in difficoltà con l'unità di controllo, consultiamo il manuale della macchina (se disponibile). Generalmente le pulsantiere propongono un'interfaccia molto intuitiva. Ciò è utile per garantire la facilità d'uso anche ai meno esperti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come costruire un lampadario in legno

Il lampadario è senza dubbio l'elemento chiave per quanto riguarda l'arredamento di una stanza. Infatti, un eventuale ospite, entrando nella sala, volgerà inevitabilmente lo sguardo al lampadario che, dovrà essere in sintonia con tutto l'arredamento...
Materiali e Attrezzi

Come utilizzare un tornio per metallo

Uno dei primi e più versatili strumenti di lavorazione dei metalli è sicuramente il tornio. Il tornio è uno strumento che viene utilizzato da epoche molto antiche, praticamente la sua invenzione è avvenuta nel periodo della preistorica, fino a subire...
Materiali e Attrezzi

Pregi e difetti del legno lamellare

Quando si parla di legno lamellare ci si riferisce a un tipo di materiale strutturale abbastanza solido e e resistente. Questo genere di materiale si ottiene incollando tra di loro delle tavole di legno che seguono a loro volta dei criteri di classificazione...
Materiali e Attrezzi

Proprietà termiche della ghisa

La ghisa è una lega ferrosa che si ottiene trattando a caldo i minerali del ferro. Questa lega trova una vasta utilizzazione in molteplici settori, in quanto ha delle proprietà davvero molto importanti. Una di queste è rappresentata dalla sua elevata...
Materiali e Attrezzi

Come asciugare rapidamente il silicone

Come ben sappiamo, rispetto ad altri prodotti, il silicone non è una sostanza che ha come scopo primario quello di incollare gli oggetti bensì quella di sigillare e isolare. Per tale motivo, visto che questo adesivo è così utile vediamo come utilizzarlo...
Materiali e Attrezzi

Come preparare la malta di calce idraulica

Per preparare la malta di calce idraulica, come tutte le altre tipologia di malta, sono necessari tre elementi: un materiale inerte, un materiale legante e acqua. Il materiale inerte è generalmente sabbia, mentre quello legante calce idraulica; la particolarità...
Materiali e Attrezzi

Come scegliere i tubi per la stufa a legna

Il focolare domestico porta con sé un retaggio antico, carico di folklore e tradizioni. Anche se oggi buona parte della sua essenza è andata dispersa, resta ancora quel desiderio atavico di riunirsi difronte al calore di una fiamma viva. Per chi non...
Materiali e Attrezzi

Come fondere stagno o piombo in stampi

Imparare a fondere lo stagno oppure il piombo potrebbe rivelarsi abbastanza utile non soltanto per realizzare dei lavori in casa, ma anche per formare degli oggetti di arredamento o degli accessori per la persona. Per dare vita alla propria fantasia,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.