Come utilizzare la saldatrice a filo

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La saldatrice a filo si differenzia da quella a gas, perché possiede un nucleo per proteggere la saldatura dall'ossidazione durante il raffreddamento. Inoltre l'apparecchio, può essere facilmente utilizzato in spazi all'aperto, perché il flusso d'aria non ha alcun effetto sul nucleo, e non tende a spegnere la fiamma. Vediamo allora come utilizzare al meglio la saldatrice a filo.

27

Occorrente

  • Saldatrice a filo
37

Per eseguire una legatura perfetta tra due materiali con la saldatrice a filo, dobbiamo prima preparare bene le superfici, come ad esempio rimuovere la ruggine utilizzando una mola. Inoltre è necessario togliere polvere, sporcizia e residui oleosi con un panno umido e un liquido detergente a base di alcol. Le superfici infatti più sono pulite e prive di detriti e migliore risulterà la saldatura.

Per iniziare dovremmo ovviamente accendere l'unità elettrica, e far riscaldare la punta del nucleo che quando diventa caldo al punto giusto, la trasciniamo lungo la superficie da saldare, agendo lentamente ed in modo costante, per ottenere una saldatura solida e compatta.

47

Sarà molto importante eseguire la finitura dei materiali saldati per evitare la formazione di antiestetici cordoli, ricordiamoci di utilizzare la punta del saldatore a filo come fosse una matita.

Al termine, facciamo raffreddare bene la saldatura e facciamo sgretolare gli eventuali cordoli utilizzando uno scalpello e un martello, facendo però attenzione a non indebolire la struttura saldata, altrimenti renderemo vano il lavoro fatto. Dopo tutte queste varie fasi, con un flex levighiamo le superfici, e se stiamo lavorando su di una ringhiera di un balcone, una recinzione di un giardino o un tavolo di ferro per la cucina rustica, non ci resta che tinteggiarli con antiruggine e poi con vernice finale, prima di destinarli agli usi specifici.

Continua la lettura
57

Per tenere una saldatrice a filo sempre in buona efficienza, bisogna, dopo l'utilizzo, conservarla accuratamente, posizionandola sempre su “off” per evitare che possa partire da sola in caso di sovraccarico di corrente (se rimane sotto tensione). Ricordiamoci infine che l'apparecchio dopo l'uso, va accuratamente lavato, asciugato (con un phon), lubrificato, ed avvolto in un sacchetto di cellophane, in quanto teme l'umidità. Per proteggerlo conviene in tal caso, utilizzare delle sostanze essiccanti a base di silicio ed avvolte in bustine di carta, che in genere sono in dotazione nel kit, e che comunque si possono trovare facilmente in un colorificio.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Facciamo sempre una buona manutenzione
  • Utilizziamo delle protezioni
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come costruire una saldatrice a stagno fai da te

È possibile notare come oggi sia sempre più diffuso il mondo del fai da te, che vede impegnate milioni di persone ogni giorno nella realizzazione di particolari oggetti. Le persone sono diventate così tanto abili da realizzare autonomamente addirittura...
Materiali e Attrezzi

Come Unire Il Ferro Con La Saldatrice Ad Arco

I metalli presenti in natura, o ricavati dalla fusione di più elementi metallici lega), sono molteplici. In relazione alla tipologia di metallo, si avrà un punto di fusione differente ed in relazione a questo, andranno utilizzati metalli di saldatura...
Materiali e Attrezzi

Come costruire una saldatrice a punti

A volte i propri hobby sono fare degli interventi di riparazione in casa, nel garage oppure in giardino. In molti casi occorre un attrezzo per saldare il ferro: la saldatrice a punti. Quest'ultima è composta da due chiodi che posti uno sull'altro generano...
Materiali e Attrezzi

Come utilizzare una saldatrice in sicurezza

Il mondo del lavoro è costituito, da come ben sapete, da tantissimi attrezzi che contribuiscono alla realizzazione di ciò che si sta costruendo o progettando. Senza di essi tanti mestieri non si potrebbero svolgere, proprio perché necessitano del loro...
Materiali e Attrezzi

Come Preparare Al Lavoro La Saldatrice Elettrica Ad Arco

La saldatura elettrica ad arco viene impiegata in particolare nell'edilizia ed in meccanica per lavori di precisione. Avviene ad alte temperature (circa 3000°C) e per tale motivo richiede cautela e strumenti di protezione personale adeguati. Questa tecnica...
Materiali e Attrezzi

Saldatrice a elettrodo: consigli per l'uso

La saldatura a elettrodo è sicuramente una delle più usate al mondo, sia per la sua grande versatilità, sia per i costi contenuti delle apparecchiature necessarie.La saldatrice a elettrodo può essere usata per svariate lavorazioni, e saldature su...
Materiali e Attrezzi

Come Preparare E Regolare la Macchina A Filo Continuo Per Saldare

L'unione dei componenti metallici può determinare longevità, qualità e resistenza in qualsivoglia prodotto disponibile, ed è bene fare luce su un punto fondamentale di questo processo: la realizzazione di una buona saldatura con un tipo specifico...
Materiali e Attrezzi

Come regolare la saldatrice ossiacetilenica

Una saldatrice ossiacetilenica è appunto una saldatrice che riesce a fondere il metallo, e di conseguenza unire o tagliare, in base alle necessità, grazie alla fiamma che si crea mescolando tra loro l'ossigeno e l'acetilene. L'acetilene è il combustibile,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.