Come utilizzare le catena per pluviali

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Utilizzare le catene per pluviali è una pratica comune e diffusa e può consistere in un'ottima aggiunta al sistema di drenaggio e distribuzione dell'acqua dal tetto. La catena presenta alcuni vantaggi rispetto al classico tubo pluviale, rispetto al quale ha bisogno di meno manutenzione, è meno soggetta a danneggiamenti a causa dei cambiamenti atmosferici (ad esempio grandine) e, da non sottovalutare, offre anche un piacevole suono simile a quello di una cascata quando scorre l'acqua. Un piacevole suono "bianco" che rilassa come d'altro canto quello della pioggia.

27

Occorrente

  • Catena per drenaggio
37

Generalmente il canale di drenaggio, il tubo comunemente conosciuto come pluviale, fa scivolare l'acqua dal tetto al cemento o all'erba sottostante così da permettere un flusso più naturale e che eviti al sistema fognario di intasarsi distribuendo più equamente l'acqua. La principale differenza tra una catena e un tubo è che proprio nel fatto che la catena permette una distribuzione ancora più uniforme e graduale. Fondamentale soprattutto in grado di pioggia molto forte.

47

Si pensa comunemente che i primi a utilizzare il sistema di drenaggio con la catena al posto di quello con il tubo furono i Giapponesi. Questa soluzione permette, fra le altre cose, di raccogliere meglio l'acqua piovana in un secchio e consente di riutilizzare quest'acqua in maniera intelligente, invece che sprecarla, ad esempio per annaffiare le piante.

Continua la lettura
57

Per la maggior parte, le catene sono costruite in rame o ottone, per ovvie ragioni di resistenza. Col passare degli anni e con l'utilizzo, man mano che l'acqua ci scorre sopra, le catene in rame tendono a creare una patina (simile a quel che accade con la reazione fra titanio e ossigeno) di un gradevole colore bronzo-oro vivo, mentre quelle in ottone, materiale in cui la tendenza alla ruggine è drasticamente ridotta, tendono ad assumere un colore a metà tra il bronzo scuro e il dorato. Sono altrettanto evidenti le ragioni per le quali è decisamente sconsigliabile utilizzare una catena di ferro, un materiale che tende ad arrugginirsi molto più in fretta. Sono possibili molte soluzioni fai-da-te, ma esistono sul mercato anche aziende specializzate che realizzano catene specificatamente per quest'utilizzo, offrendo alternative decorate e ben fatte, non solo funzionali ma anche piacevoli all'occhio. Quando possibile, la catena dovrebbe essere direttamente collegata al sistema idrico o al secchio dove si intende raccogliere l'acqua.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Rivolgersi a negozi specializzati
  • Collegare la grondaia direttamente al sistema fognario, oppure a un secchio per raccogliere l'acqua
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come regolare la pendenza dei pluviali

L'acqua piovana, negli edifici, viene fatta defluire, mediante la giusta pendenza del solaio, o della grondaia, nei canali di scolo e nei tubi pluviali verticali. Spesso, a causa di calcoli erronei nella pendenza del solaio o di un tetto a falda, può...
Materiali e Attrezzi

Come distanziare i pluviali

I pluviali sono degli elementi importanti per la progettazione e la funzione del deflusso delle acque piovane. Ogni casa dovrebbe avere una sorta di sistema progettato per spostare l'acqua lontano dal tetto e dai muri esterni dell'edificio. Quando l'acqua...
Materiali e Attrezzi

I migliori pluviali circolari

Per chi ha dimestichezza con le riparazioni idrauliche, è naturale conoscere i tubi pluviali. Si tratta di tubature o comunemente chiamate grondaie in grado di raccogliere le acque piovane e di lasciarle scivolare dal tetto. Le tegole fanno infatti scivolare...
Materiali e Attrezzi

Come Affilare La Catena Del Motosega

Imparare ad affilare la catena del motosega è sicuramente un'operazione molto utile, poiché vi permetterà di ottenere sempre tagli efficienti, sicuri e precisi. I boscaioli professionisti sono sono soliti affilare la catena più volte al giorno, perché...
Materiali e Attrezzi

Come aggiustare la catena della bicicletta

La bicicletta è sicuramente un mezzo di trasporto comodo ed efficiente; tuttavia perché questo mezzo di trasporto sia sempre funzionale è importante eseguire su di esso delle vere e proprie operazioni di manutenzione. Queste operazioni vanno per esempio...
Materiali e Attrezzi

Come lubrificare la catena della bici da corsa

I dispositivi meccanici come si sa vanno sempre manutenuti al meglio per funzionare correttamente. Non fa eccezione la bicicletta; tanto più se si tratta di un mezzo da corsa, utilizzato per svago o per competizione. In questa guida parleremo, in particolare,...
Materiali e Attrezzi

Come cambiare la catena della motosega

La motosega è un attrezzo munito di propulsore a combustione interna a due tempi. Nella maggior parte dei casi, la sua alimentazione si concretizza tramite un mix di olio e benzina. Non mancano, tuttavia, modelli in grado di funzionare con un motore...
Materiali e Attrezzi

Come inserire il pluviale in un pilastro

I pluviali sono tubi che permettono di raccogliere le acque del tetto e di convogliarle nella fognatura bianca o in appositi pozzetti di dispersione. C'è anche chi riutilizza le acque bianche per annaffiare le piante del giardino. Nella maggior parte...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.