Come utilizzare lo stucco per il legno

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

L'applicazione dello stucco è un ottimo modo per rendere una parete perfettamente liscia ed esaltare la bellezza di ogni casa. Infatti, questo materiale è presente sia all'interno che all'esterno della maggior parte delle case. Esistono diversi tipi di stucco a seconda del materiale su cui viene applicato, mentre i metodi di applicazione variano a seconda che la parete è in legno, in blocco, in mattoni, in cemento o qualche altro tipo di materiale. La procedura per l'applicazione dello stucco su una superficie di legno è un po' diversa da tutte le altre. Vediamo allora come utilizzare lo stucco per il legno.

24

Lo stucco per il legno è molto utile per il riempimento dei buchi di una certa dimensione, nonché a ricostruire alcune parti mancanti all'interno della superficie del legno. Prima di iniziare l'applicazione, è necessario pulire al meglio il legno, eliminando la polvere e rimuovendo eventuali schegge. A questo punto, prendere una spatola, che servirà per applicare lo stucco, facendo in modo che possa penetrare fino in fondo all'interno della fessura o nella parte superiore del foro. Se si desidera colorare la superficie lavorata, è consigliabile scegliere una stuccatura con un colore molto simile a quello del legno che si intende lavorare.

34

La successiva operazione dell'asciugatura richiederà un certo arco di tempo, che potrà consistere in circa mezz'ora o anche in diverse ore, in base allo stato del legno e all'entità della restaurazione da effettuare. Dopo aver effettuato questo passaggio, sarà finalmente possibile iniziare a lavorare la superficie. Si può iniziare a verniciare il legno nell'acqua o con dei sistemi di verniciatura al solvente. Lo stucco dovrà diventare cremoso e bisogna fare in modo che la confezione non rimanga aperta per troppo tempo, evitando un possibile indurimento dello stucco. A tal proposito, è consigliabile l'utilizzo di uno stucco originale.

Continua la lettura
44

Oltre allo stucco classico, esistono altri 2 tipi di stucco, entrambi molto utilizzati in campo edilizio. Il primo è lo stucco a cera, che è untuoso al tatto e perciò non può essere mescolato con una soluzione simile. Si tratta, dunque, di uno stucco ideale per i mobili rifiniti con la cera, dal momento in cui questa si uniformerà perfettamente al mobile. La seconda tipologia è lo stucco a gommalacca, che viene impiegato soprattutto per il riempimento dei fori profondi; la sua applicazione è molto semplice, poiché la si può attuare anche con un comune cucchiaio da cucina.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come fare lo stucco colorato

Lo stucco è molto utile per tappare buchi e copre le imperfezioni sui vostri mobili. È una soluzione molto economica e soprattutto molto adatta, seppur con qualche piccolo limite. Limite perché sfortunatamente non sempre è possibile trovare lo stucco...
Materiali e Attrezzi

Come scegliere lo stucco per mobili

Qualora i vostri mobili avessero i segni classici prodotti dai tarli, oppure il vostro gatto avesse graffiato il vostro armadio, allora dovrete correre ai ripari, utilizzando dello stucco per mobili, al fine di sistemare i danni prodotti. La procedura...
Materiali e Attrezzi

Come usare mastice da vetri o stucco

Il mastice da vetri chiamato anche stucco, è una sorta di collante molto forte che può essere usato per vetri, finestre o anche parabrezza. Ha molte caratteristiche comuni con i collanti comuni, sia per la composizione chimica, che per la funzione che...
Materiali e Attrezzi

Come realizzare uno stucco fatto in casa

Fare dei lavoretti nella propria casa a volte è un piacere, ed altre volte una necessità. Aggiustare un tubo rotto, riverniciare un cancello, ridipingere un muro e tante altre piccole operazioni simili, possono essere un ottimo passatempo oltre che...
Materiali e Attrezzi

Come preparare dello stucco per legna

Tutti noi abbiamo dei mobili tramandatici dai nostri parenti per più e più generazioni. Li teniamo con cura in quanto in essi vivono molti ricordi. Ma spesso dopo decine di anni, per non parlare dei mobili vecchi centinaia di anni, tendono a rovinarsi....
Materiali e Attrezzi

5 modi per simulare lo stucco veneziano

Lo stucco veneziano è una particolare tecnica di decorazione che permette di abbellire ed arricchire le pareti di un ambiente. Questa tecnica pittorica proviene dal Medio Oriente ed è stata adottata prevalentemente a Venezia dove sussiste il problema...
Materiali e Attrezzi

5 errori da evitare nell'utilizzo dello stucco

Se l'estetica delle pareti è compromessa da crepe e fessure e volete provvedere voi stessi alla sua riparazione e verniciatura il prodotto di cui non potrete fare a meno è sicuramente lo stucco. Ampiamente utilizzato nell'edilizia per coprire fessure,...
Materiali e Attrezzi

Come rimuovere lo stucco veneziano dalle pareti

Lo stucco veneziano, conosciuto in alcuni casi come "spatolato", è una particolare e pregiata tecnica di pitturazione murale che ha come effetto finale quello di ricreare un muro simile ad una parete di marmo liscia e lucente. Grazie alla possibilità...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.