Come utilizzare un aspiratore di foglie

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Gli aspiratori da giardino sono progettati per raccogliere foglie e altri piccoli detriti che si possono depositare sul nostro prato. Funzionano come un normale aspiratore da casa, risucchiamo il fogliame e lo depositano all'interno di un sacchetto posizionato sull'apparecchio stesso. La capienza del sacchetto varia in relazione alla grandezza di quest'ultimo, per questo motivo prima di terminare il lavoro di pulizia del nostro giardino, possiamo avere la necessità di vuotarlo diverse volte. Vediamo allora qualche consiglio su come utilizzare un aspiratore di foglie.

25

Selezionare la velocità di aspirazione

Se il nostro apparecchio è provvisto della velocità di aspirazione, la dovremmo posizionare su quella più bassa in modo da prenderci un pochino di confidenza, soprattutto se è la prima volta che lo utilizziamo. Se il nostro prato è abbastanza esteso, potremmo provvedere a raccogliere le foglie in un unico mucchio, magari radunandole utilizzando il soffiatore, altrimenti procediamo con l'aspirazione. Per fare un buon lavoro sarà necessario spostarsi nel prato con metodo, evitando di passare più volte in un'unica posizione magari tralasciandone invece altre.

35

Procedere con movimenti a spirale

Il metodo migliore potrebbe essere quello di utilizzare un movimento a spirale, partendo da un punto coprendo poi tutti i lati del giardino, girando poi in tondo fino a ritrovarci perfettamente al centro del prato stesso. Quando ci accorgiamo che durante il nostro lavoro il sacco delle foglie è pieno, andiamo a vuotarlo immediatamente all'interno di un robusto sacco della spazzatura, questo ci permetterà di poter continuare a lavorare in modo tranquillo. Le foglie triturate possono venire impiegate in differenti modi, per esempio come pacciamatura per altre piante in vaso in previsione di gelate invernali o come elemento per produrre concime.

Continua la lettura
45

Non effettuare la pulizia dopo la pioggia

Concludiamo con il dire che questi apparecchi non sono stati progettati per aspirare liquidi, quindi è molto importante che prima di cominciare ad aspirare il nostro prato, aspettiamo che l'erba e le foglie siano perfettamente asciutte. Le foglie umide non implicano per forza la rottura dell'apparecchio ma, a lungo andare, potrebbero intasarlo rendendo quindi il nostro lavoro lungo e molto più faticoso, per questo motivo è sconsigliato utilizzarlo subito dopo che ha piovuto. Questi apparecchi sono stati appositamente studiati per darci una mano nella pulizia del prato, la quale soprattutto nel periodo autunnale con la presenza di alberi, potrebbe essere alquanto problematica.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come costruire un aspiratrucioli

Se non siete dei falegnami professionisti, ed utilizzate il vostro laboratorio solo come hobby, allora la cosa migliore da fare sarebbe quella di costruire un aspiratrucioli fai da te. La costruzione di questo apparecchio, vi consentirà di risparmiare...
Materiali e Attrezzi

Come utilizzare un biotrituratore

Volumi ridotti e biotrasformazione: due concetti che presi separatamente non dicono niente, ma messi insieme accomunano le peculiarità e l’essenza di un prodotto che, negli ultimi anni, si sta facendo spazio tra le macchine agricole accaparrandosi...
Materiali e Attrezzi

Come scegliere e usare un soffiatore

Il soffiatore è utilissimo per tenere pulito il viale oppure il giardino, liberandolo dalle foglie cadute dagli alberi. In commercio esistono moltissimi tipi di soffiatore, con diversi prezzi. In questa guida vi insegno come scegliere e usare un soffiatore....
Materiali e Attrezzi

Come rifinire le piastrelle di marmo

Rifinire una superficie composta da piastrelle di marmo può essere un'operazione meno improbabile da eseguire con il fai da te di quanto possa sembrare. Siano esse delle mattonelle che compongono un pavimento, una parete o magari un altro tipo di rivestimento,...
Materiali e Attrezzi

Come cristallizzare il marmo

Il marmo è un materiale naturale che rende particolarmente luminosa la nostra casa. Le superfici in marmo, infatti, sono lucenti e donano gran classe ad una stanza. Con il tempo e l'incuria, però, tale splendore potrebbe venire meno. Non è raro che...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un rastrello per tetti

Quando la stagione fredda porta con se le foglie che cadono dagli alberi e, successivamente, la neve, il nostro tetto ha bisogno di essere tenuto in ordine. In questa guida vedremo come costruire un rastrello per tetti, un utile strumento da giardinaggio...
Materiali e Attrezzi

Come impermeabilizzare il gesso

Ci sono molti modi per abbellire e decorare un giardino, uno di questi è quello di posizionare al suo interno qualche statua. In commercio possiamo trovarne di veramente carine e a costi abbastanza contenuti. In genere sono realizzate in gesso, un materiale...
Materiali e Attrezzi

Come forare il gres porcellanato

Durante la ristrutturazione di un appartamento può essere indispensabile effettuare dei fori nel gres porcellanato. Mentre le piastrelle di vecchia generazione erano abbastanza facili da forare, oggi le mattonelle realizzate in questo materiale sono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.