Come utilizzare un idrometro in un acquario marino

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Possedere un acquario marino non è cosa di poco poiché mantenere il benessere dei pesci non è un'operazione molto semplice. Bisogna conoscere la pressione dell'acqua e il peso specifico del liquido, in modo tale da garantire la vita del pesce, o di eventuali presenze di piccole barriere di corallo. Per questi controlli esistono dei dispositivi specifici per curare la giusta regolarità del liquido presente nell'acquario: questo dispositivo prende il nome di idrometro. Questo strumento bisogna saperlo utilizzare e nella guida verrà illustrato come fare.

26

Utilizzare un idrometro che abbia una scala adeguata per allo scopo per il quale viene impiegato. Per gli acquari marini, è consigliato un idrometro con una specifica scala di gravità di almeno 1.020-1.030. Allo stesso tempo, scegliere un densimetro tarato alla temperatura ideale dell'acquario. Gli idrometri utilizzati in acquari di acqua salata sono generalmente calibrati per 23-27 gradi °C.

36

Bisogna innanzitutto riempire la vasca quasi al termine: la quantità d'acqua deve essere necessaria affinché lo strumento possa galleggiare liberamente senza toccare il fondo o i bordi della vasca. Bisogna fornire la vasca con una temperatura media dell'acqua che viene riportata nella scala dell'idrometro. Bisogna anche eseguire degli accorgimenti validi per il versamento dell'acqua: infatti l'acqua bisogna versarla lentamente in modo tale che non si formino bolle d'aria. Questo passaggio è fondamentale poiché la presenza di bolle d'aria causerebbe un mal funzionamento dello strumento, fornendo quindi dei valori errati.

Continua la lettura
46

Calare delicatamente l'idrometro nella vasca, tenendolo dalla parte superiore dello stelo per poi lasciarlo libero nell'acqua; scuoterlo con le dita per rimuovere eventuali bolle formatesi sullo strumento. Per prendere la lettura, la superficie curva dell'idrometro deve trovarsi ai lati del densimetro. Effettuare la misurazione al livello del liquido nell'acquario e non dove il liquido tocca il densimetro.

56

Aggiungere il sale lentamente, fino a quando il peso specifico raggiunge i 1.015. Quando l'idrometro riporta questo valore, rimuovere e pulire lo strumento dalla vasca e lasciare che l'acqua si mescoli con il sale per circa 36 ore. Dopodiché, introdurre nuovamente l'idrometro nell'acquario e continuare ad aggiungere il sale fino a quando il densimetro segnala il livello adeguato. I requisiti specifici di gravità potranno differire leggermente in presenza della barriera corallina.

66

Se la temperatura dell'acquario non corrisponde alla temperatura alla quale l'idrometro è stato calibrato, è necessario modificare le letture utilizzando un grafico di regolazione. I produttori di idrometri spesso includono tale grafico nella confezione dello strumento.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come fissare un ecoscandaglio

Il mestiere del pescatore è ancora oggi uno dei più usuranti e difficoltosi. L'avvento della tecnologia ha apportato sicuramente dei miglioramenti nel campo della nautica e anche se comunque quello del pescatore rimane un mestiere ricco di insidie,...
Materiali e Attrezzi

Come fare il sale colorato

Non c'è niente di meglio alla fine di una giornata pesante di immergersi in un delizioso bagno caldo, in modo da alleviare lo stress accumulato. Il sale marino, il salgemma e il sale da tavola, vengono mescolati in tinture, o in coloranti per creare...
Materiali e Attrezzi

Come lavorare il plexiglas

Riuscire a creare degli oggetti o delle strutture con un particolare materiale, potrebbe essere molto utile, ma non sempre si riesce a farlo. Infatti, possono mancare le competenze necessarie, oppure, il tempo utile per potersi mettere all'opera ed imparare...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un conduttivimetro

La tecnologia odierna, ha raggiunto il massimo dello sviluppo. Infatti tra telefoni cellulari, e computer, diciamo che la comunicazione risulta migliorata a pieno. Oggigiorno possiamo usufruire di qualsiasi cosa, ma si cerca sempre di costruirsi un passatempo....
Materiali e Attrezzi

Come costruire un semenzaio riscaldato

Quando in inverno le temperature sono molto rigide, se dobbiamo riprodurre dei semi per poi piantarli nel terrapieno o in un vaso nel periodo primaverile, è importante allestire un semenzaio e munirlo di un riscaldatore. A tale proposito ecco una guida...
Materiali e Attrezzi

Errori da evitare nell'uso di un passepartout

Se tra i nostri hobby abbiamo quello di montare dei dipinti in una cornice, ed intendiamo utilizzare il classico ed elegante passepartout, è importante rispettare alcune linee guide ben precise per massimizzare il risultato. A tale proposito nei passi...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un rastrello per telline

Chi ha la passione per la pesca delle telline, sa quanto sia importante il tellinaro. Si tratta infatti di un rastrello munito di un sacco retinato. Il tellinaro scava in profondità nella sabbia. In questo modo estrapola dal suolo marino tutto ciò che...
Materiali e Attrezzi

Come incollare il legno sulla vetroresina

Prima di iniziare il lavoro, è bene sapere che bisogna svolgerlo in un ambiente adeguato. Tutte le resine epossidiche devono essere esercitate quando la temperatura ambientale è fra i 15 e i 25 gradi. Una temperatura troppo bassa, può dare dei mutamenti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.