Come utilizzare un rifrattometro per la birra

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Le grandi industrie produttrici di birra durante il periodo successivo alla lavorazione del luppolo, sottopongono la bevanda ad un test per verificare lo stato di fermentazione con un processo analitico, che serve per individuarne la giusta densità ed il colore, che poi determina il prodotto finito. Tutto ciò avviene ovviamente con dei macchinari di tipo professionale, ma tuttavia è importante sapere che se intendiamo produrre in casa dell'ottima birra, lo strumento da utilizzare è il cosiddetto rifrattometro. In riferimento a ciò, vediamo di cosa si tratta e come procedere.

25

Occorrente

  • Rifrattometro manuale
  • Acqua pura o distillata
  • Cacciavite
35

Il rifrattometro a contrario del densimetro si presenta semplice, e senza nessun collegamento ad energia elettrica; infatti, si tratta di un semplice prisma, la cui luce si riflette su una scala cromatica che si trova su un vetrino, e sulla cui superficie va appoggiata la goccia di birra in fase di fermentazione. In sostanza la tecnica è molto simile a quella che si usa per il vino, quindi basata sul principio della cartina di tornasole. Per addentrarci meglio nell'argomento, e capire come avviene la rifrazione della luce con il rifrattometro, lo vedremo nei passi successivi di questa guida.

45

Per utilizzare questo originale strumento, bisogna innanzitutto sollevare il piccolo coperchio in modo da inserire alcune gocce di acqua pura al 100% che per tracimazione, vanno a depositarsi sul prisma interno, elemento quest'ultimo fondamentale per la rifrazione della luce. A questo punto, possiamo richiudere il coperchio e passare alla fase successiva, ovvero quella della misurazione dei valori. Adesso bisogna prendere il rifrattometro ed orientarlo in direzione di una fonte luminosa, facendo ruotare l'apposita ghiera che consente come avviene per un obiettivo di una macchina fotografica, di massimizzare la messa a fuoco. Per iniziare, la linea che determina i chiaroscuri deve essere impostata sul valore zero, e se ciò non si verifica, allora è necessario togliere di nuovo il coperchio, e agire direttamente all'interno dello strumento con un piccolo cacciavite su di una vite specifica per la taratura.

Continua la lettura
55

Il vetrino di appoggio grazie dunque ad una scala cromatica, permette al prisma di farci vedere il grado di fermentazione della birra, il colore e la trasparenza. Un esempio che riguarda la presenza naturale di zuccheri nel mosto di una birra, è che se la goccia rapportata sulla scala graduata del vetrino, ci indica una percentuale di 10 grammi di questi dolcificanti, sappiamo di conseguenza che in un litro di birra ne avremo circa 100 grammi. Ovviamente lo scopo della rifrazione, serve a ridurre lo stato di acidità degli zuccheri stessi, che viene indicato e soprannominato con il termine Brix.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Consigli per riutilizzare le bottiglie di birra

In estate, quando la sete è più intensa, molti trovano sollievo dal caldo bevendo un bel bicchiere di birra. Invece di buttare le bottiglie in vetro dopo aver terminato di bere, potremmo trasformarle in oggetti utili per la casa e sicuramente originali....
Materiali e Attrezzi

Come costruire un fermentatore

La birra è una bevanda alcolica che da millenni accompagna gli esseri umani. Ultimamente, sempre più persone che amano la birra, hanno cominciato a produrla artigianalmente. Si possono acquistare anche dei kit già predisposti per la produzione della...
Materiali e Attrezzi

Come opacizzare il vetro

Con il termine "vetro satinato", si intende quella lavorazione che rende la sua superficie opaca. Questo trattamento prende il nome di satinatura. Solitamente, i vetri opachi vengono utilizzati per le finestre dei bagni, per le vetrinette o semplicemente...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un espositore a levitazione magnetica

La guida che andremo a produrre nei tre passi che comporranno le nostre argomentazioni, avrà come tematica principale quella della tecnologia. Infatti, come è facilmente comprensibile dalla lettura del titolo che accompagna la guida stessa, ora andremo...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un'antenna wi-fi con una lattina

Può capitare che il segnale del nostro computer fisso o portatile sia piuttosto debole o assente. Perciò abbiamo bisogno di installare un'antenna Wi-Fi in modo tale da poter amplificare di molto il segnale. Inoltre con questa soluzione è possibile...
Materiali e Attrezzi

Come creare un apribottiglia con il cartoncino

Durante un aperitivo o un pranzo in compagnia, la cosa peggiore che possa capitare consiste nel non avere a disposizione un prezioso apribottiglia per riuscire ad aprire le bottiglie dal tappo in metallo, difficile da rimuovere a mani nude senza ferirsi....
Materiali e Attrezzi

Come potenziare il modem wi-fi

La tecnologia sta avendo sempre più spazio nella vita di tutti i giorni e sta avendo sviluppi sempre più rapidi. Oggi è infatti impensabile una vita senza internet. Internet è considerata la rete di reti attualmente esistente più grande di tutte....
Materiali e Attrezzi

Come costruire uno scacciazanzare

Durante l'estate gli abiti più corti, sia per gli uomini che per le donne, sono un must per sopravvivere alla calura. Ma che dire delle zanzare che prendono d'assalto la pelle scoperta? Pizzichi e gonfiori non sono solo sgradevoli alla vista, ma causano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.