Come verniciare il calcestruzzo già verniciato

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Dipingere il calcestruzzo è tutto sommato un compito semplice, ma il discorso cambia quando la superficie è stata già verniciata in passato. Le superfici in calcestruzzo sono abbastanza comuni nelle strutture moderne, in particolar modo sulle pareti esterni che circondano la casa. Essendo ruvida, è ideale per farvi aderire la vernice fresca tanto da poter essere ritoccata con un nuovo strato di vernice; il che, però, come già accennato, è un po' più impegnativo. Il calcestruzzo invecchiato, infatti, potrebbe essere rivestito da composti di colorazione, sigillanti e, naturalmente, dalla vernice vecchia. Vediamo allora come verniciare il calcestruzzo già verniciato.

26

Occorrente

  • acqua
  • detergente
  • carta vetrata a grana fine
  • vernice epossidica
  • rullo
  • pennello
36

Per raschiare la vernice vecchia, preparare una soluzione di acqua e detergente per la casa. Strofinare la superficie con una spazzola a manico lungo e lasciare che si asciughi. La vernice più resistente deve essere raschiata e sabbiata leggermente con della carta vetrata fine (grana 120) e pulita con uno straccio umido. Risanare eventuali crepe preparando una soluzione di alcool denaturato e calce idratata in proporzioni uguali. Mescolare il composto con una spatola finché non si sviluppa una consistenza pastosa. Applicare questa pasta su tutte le crepe e i buchi visibili.

46

Il passo più importante è la preparazione della vernice epossidica. Una superficie forte e dura come il cemento deve essere ricoperta da una mano di vernice epossidica. Dal momento in cui questa vernice viene venduto sotto forma di due ingredienti diversi che vengono poi mescolati in una vernice temporanea, questa deve essere utilizzata immediatamente. La vernice epossidica, infatti, non può essere immagazzinata una volta che le due parti si sono mescolate, e qualsiasi residuo deve essere smaltito correttamente. Il modo migliore per smaltire la vernice epossidica è lasciarla asciugare fino a quando non diventa solida, per poi gettarla nella spazzatura indifferenziata.

Continua la lettura
56

Iniziare a dipingere i bordi della superficie di calcestruzzo utilizzando un pennello grande; utilizzare invece il rullo per dipingere le aree lontane dai bordi. Lasciare che la prima mano di vernice si asciughi per circa 10 ore, dopodiché si potrà applicare la seconda mano. Terminata l'applicazione di quest'ultima, lasciare asciugare la vernice per circa 5 giorni. Il sesto giorno, ispezionare il colore della vernice: se la tonalità desiderata non è soddisfacente, applicare un'altra mano.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come gettare il calcestruzzo premiscelato in modo corretto

Quando si parla di calcestruzzo, la memoria si ricollega immediatamente al calcestruzzo romano. Questa tecnica costruttiva antica utilizzava malta e pietre per realizzare delle strutture murarie molto resistenti alla compressione. Al giorno d'oggi il...
Materiali e Attrezzi

Come impastare il calcestruzzo

Il calcestruzzo è un aggregato di sabbia, ciottoli, ghiaia uniti al cemento reso morbido dall'aggiunta di acqua. Si presta a diversi tipi di lavorazione, dalle rifiniture edili alle fondazioni. Come impastare il calcestruzzo? Per impastare il calcestruzzo...
Materiali e Attrezzi

Come migliorare la resa del calcestruzzo

In edilizia, il calcestruzzo è un materiale di cui si fa largo uso. Si tratta di una miscela di più materiali che, in base alle proporzioni, può essere più o meno robusto. Ciò lo rende certamente un prodotto versatile, adatto a diversi contesti e...
Materiali e Attrezzi

Come fare la colata di calcestruzzo all'interno di una cassaforma

Al momento di costruire qualcosa vi sono diversi elementi che bisogna prendere in considerazione e tra questi vi sono le parti strutturali. Queste possono essere le fondazioni, i pilastri, le travi, i setti murari e tanto altro ancora, che se vengono...
Materiali e Attrezzi

Consigli d'uso del calcestruzzo

Il calcestruzzo è uno dei materiali più utilizzati nella moderna edilizia. Tecnicamente esso è un cosiddetto "conglomerato", composto da acqua, legante (di solito il cemento), ghiaia, sabbia e ulteriori, eventuali, aggiunte, che ne modificano le caratteristiche...
Materiali e Attrezzi

Come aggiungere il calcestruzzo per costruire un'aiuola rialzata

Le aiuole rialzate hanno fini sia ornamentali che funzionali. Esse rappresentano una soluzione molto semplice, sia per migliorare la qualità del terreno che per cambiare le condizioni di crescita di quelle piante che possono aver bisogno di vari aiuti...
Materiali e Attrezzi

Consigli per sigillare i massetti in calcestruzzo

Ristrutturare una casa, significa ricominciare a pensare a qualsiasi piccolo particolare da rimettere a nuovo. Una casa ha sempre bisogno di stabilità e in molti casi, il pavimento è la prima cosa cui bisogna pensare oltre alle pareti. Quando si deve...
Materiali e Attrezzi

Come eseguire la gettata del calcestruzzo per la costruzione di una scala

Per la costruzione di una scala in calcestruzzo, sia che si tratti una scala interna o esterna, è necessario prima prendere visione di alcuni elementi base per il calcolo della dimensione e della quantità degli scalini. È un passaggio importante poiché...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.