Come verniciare il legno con lo smalto ad acqua

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

Col passare del tempo, le porte di legno, finestre o anche le nostre cornici, possono perdere la loro lucentezza, diventare opachi e perdere la loro vernice. Se non abbiamo alcuna voglia di chiamare ed assegnare questo compito a qualcuno altro, possiamo farlo noi stessi. Verniciare il legno con lo smalto ad acqua è una tecnica che richiede un po’ di manualità e buona volontà. Molto importante nella verniciatura del legno è la scelta dei prodotti ed elementi da utilizzare. Ecco allora come procedere.

25

Occorrente

  • porta di legno o legno nuovo
  • rullo
  • smalto ad acqua
  • carta vetrata o carta abrasiva
  • cementite
  • pennello in setola naturale morbida
  • sverniciatore
  • stucco
  • acqua
35

Carteggiatura

Attraverso questo procedimento, le fibre del legno bagnandosi si sollevano e possono essere eliminate dalla carta vetrata. Eviteremo che ciò accada durante la fase di verniciatura. La fase della carteggiatura richiede un po’ più d’attenzione, sia Se avremo a che fare con un legno già verniciato sia nei confronti di un legno nuovo, non trattato. In entrambi i casi è il caso di utilizzare la tecnica della carteggiatura, in modo da rendere come nuova la superficie su cui andremo a stendere lo smalto ad acqua. Per carteggiare il legno, lo si può fare o in modo manuale o con degli attrezzi specifici. Se il legno è nuovo allora basterà passare un po’ di carta vetrata o carta abrasiva, per rendere la sua superficie più liscia, in modo che lo smalto ad acqua si attacchi senza problemi. Nell’usare la carta vetrata dovremo ricordare di seguire sempre il verso delle venature del legno.

45

Rimozione dei fori

Una volta che avremo sverniciato per bene il legno, potrebbe succedere di notare la presenza di fori. Per eliminarli ci basterà passare un po’ di stucco su di esse, farlo asciugare per bene e subito dopo passar della carta vetrata sottile, fino a farlo diventare liscio, che al tatto non debba neanche sentirsi. A questo punto non ci resta che finire di preparare la base di legno da verniciare, attraverso il passaggio di una base aggrappante, in modo che faccia aderire bene la vernice al legno. In questo caso, potremo usare la cementite stesa con il rullo.

Continua la lettura
55

Verniciatura

Una volta passata la cementite, non ci resta che verniciare il legno con il nostro smalto ad acqua. Lo smalto andrà diluito con dell’acqua, seguendo le indicazioni presenti sul barattolo. Sarebbe bene passare non meno di tre mani di smalto ad acqua. La prima mano dovrà essere più diluita, in questo modo la vernice riuscirà a penetrare più in fretta nel legno, mentre le ultime due mani potranno essere più dense. Tra una mano e l’altra è consigliabile carteggiare il legno, in modo da eliminare la polvere che si crea. Il tempo necessario da aspettare tra le mani di vernici è di non meno di 12 ore. Molto importante è far essiccare bene lo smalto, attraverso l’evaporazione dell’acqua presente in esso. Per accelerare l’asciugatura è preferibile eseguire l’operazione di verniciatura in un ambiente non troppo umido e ben arieggiato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come verniciare a lacca un mobile

Puoi trasformare completamente un mobile in legno dipingendolo in modo facile e veloce. Vediamo insieme come verniciare un mobile a lacca. Si tratta di un tipo di pittura efficace in particolar modo con i mobili moderni, in quanto dotati di una superficie...
Materiali e Attrezzi

Come verniciare un vecchio radiatore

La manutenzione della propria abitazione è fondamentale se non si vuole incorrere in problematiche anche piuttosto gravi. Il periodo estivo è quello migliore per eseguire dei lavoretti, soprattutto tutti quei lavori che richiedono una verniciatura....
Materiali e Attrezzi

Come verniciare un pluviale di alluminio

Un pluviale è quello che comunemente viene definito "grondaia", ed è utile per la raccolta delle acque piovane nei periodi di pioggia. In questo modo l'acqua non cade liberamente dal tetto e viene raccolta mediante il tubo di cui si compone il pluviale,...
Bricolage

Come verniciare con le bombolette

Grazie alle bombolette spray che si trovano in commercio presso vari negozi di ferramenta, è possibile verniciare in modo molto preciso qualunque materiale. La tinta in bomboletta è un prodotto di alta qualità, davvero pratico e non troppo costoso.Utilizzare...
Bricolage

Come verniciare i mobili con l'aerografo

La verniciatura dei mobili può avvenire in diversi modi: a pennello, con vernice ad acqua e spugna, attraverso l'utilizzo di vernici spray, avvalendosi di pistola a spruzzo o, in alternativa, utilizzando un apparecchio chiamato aerografo. La finitura...
Altri Hobby

Come verniciare acciaio arrugginito

L'acciaio, cosi come gli altri materiali ferrosi come il ferro e la ghisa, se esposti all'ossigeno sono soggetti a ossidazione. Il risultato finale dell'ossidazione è la formazione di quella patina, che può essere può o meno profonda, dall'aspetto...
Bricolage

Come verniciare il compensato

Il compensato è un tipo di legno relativamente poco costoso è facile da maneggiare, ma può risultare particolarmente difficile quando si tratta della finitura. Proprio come qualsiasi altro legno, anche il compensato richiede un'adeguata preparazione...
Casa

Come verniciare delle sedie da esterno

Giunti in primavera, ci si prepara ad abbellire il giardino con fiori, piante ed addobbi vari, sia riprendendo oggetti dell'anno passato, sia acquistandone nuovi. È possibile infatti, che a causa di pioggia e freddo, i mobili da giardino si siano rovinati,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.