Come verniciare un elmetto

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se abbiamo un elmetto, lo possiamo verniciare e farlo diventare come nuovo. Spesso capita nei mercatini, di trovarne uno vecchio di tipo militare, che può essere verniciato ed esposto in casa come collezione, ma anche ritornare utile per indossarlo nel cantiere edile, dove tutte le mattine ci rechiamo a lavorare. Ecco dunque una guida che ci indica, come verniciare correttamente un elmetto.

25

Occorrente

  • Tela abrasiva (diverse grane)
  • Olio
  • Vernici acriliche
  • Compressore
  • Talco
  • Pasta lucidante
35

Generalmente gli elmetti sono di ferro e abbastanza spessi, e per questo motivo, tendono ad arrugginirsi. La prima operazione da fare prima di procedere alla verniciatura, è di ripulirlo perfettamente, levigarlo ed infine utilizzare un compressore per ottenere una finitura uniforme, e senza particolari sbavature.

45

Un elmetto per eliminare del tutto la ruggine e renderlo idoneo alla verniciatura, va trattato allo stesso modo della carrozzeria dell'auto; infatti, occorre della tela abrasiva a grana doppia che bagnata leggermente in acqua, ci consente di sgrossare la ruggine particolarmente spessa. Prima di questo intervento, conviene tuttavia cospargere sull'elmetto dell'olio, e lasciarlo in ammollo, in modo da ammorbidire la ruggine. Subito dopo, lo asciughiamo con un panno e poi procediamo con la sgrossatura. Al termine di questa prima fase, prendiamo dell'altra tela abrasiva, stavolta a grana sottile, e sulla superficie nel frattempo asciugata con un panno per eliminare la ruggine in polvere, ci occupiamo di levigare perfettamente la superficie rendendola lucida. A questo punto, iniziamo la fase di verniciatura. Se abbiamo un compressore o anche un trapano manuale, possiamo in quest'ultimo caso, acquistare un'apposita boccia per inserire la vernice acrilica che poi con la potenza del motore, cospargiamo a spruzzo sull'elmetto.

Continua la lettura
55

Dopo aver scelto la tonalità giusta, ovvero quella color verde militare se l'elmetto è da collezione, o gialla se intendiamo utilizzarlo nel cantiere di lavoro, iniziamo la verniciatura mettendo l'elmetto su un piano di appoggio, protetto da fogli di giornale per non imbrattarlo. La verniciatura a spruzzo, va fatta in modo uniforme con movimenti a croce, per non creare sbavature e colature, ed inoltre la distanza ottimale deve essere di circa venti centimetri. Al termine della prima mano, dopo una decina di minuti, ne applichiamo una seconda, dopodichè la lasciamo essiccare (30 minuti per la vernice acrilica), ed infine con del talco applicato sulla superficie, e con il palmo della mano, creiamo una leggera azione abrasiva che elimina le microscopiche bollicine della vernice, e ci dona un casco perfettamente liscio. Per ottimizzare la verniciatura, prendiamo poi della pasta abrasiva del tipo utilizzato per la carrozzeria dell'auto, e lucidiamo il nostro elmetto ottenendo il cosiddetto "effetto specchio".

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come verniciare le piastrelle del bagno

Il fai da te è davvero un hobby di tutto rispetto. Permette di sviluppare creatività e manualità, dando grandi soddisfazioni. In più si risparmiano le parcelle degli artigiani e si realizzano le cose proprio come si vuole. Che altro si potrebbe desiderare?...
Altri Hobby

Come verniciare un booster

Se vogliamo verniciare un booster è possibile fare questa operazione in un solo pomeriggio. Si devono seguire alla lettera alcune regole basilari quali: l'utilizzo del colore giusto, la preparazione delle superfici ed infine saper come rimontare tutti...
Altri Hobby

Come verniciare un cesto in vimini

Se avete acquistato un cestino realizzato in vimini, lo potete verniciare nelle tonalità desiderate, per poi poterlo abbinare al design della casa. In generale lo trovate in vendita nei colori beige, ma usando opportuni accorgimenti può diventare di...
Altri Hobby

Come verniciare acciaio arrugginito

L'acciaio, cosi come gli altri materiali ferrosi come il ferro e la ghisa, se esposti all'ossigeno sono soggetti a ossidazione. Il risultato finale dell'ossidazione è la formazione di quella patina, che può essere può o meno profonda, dall'aspetto...
Altri Hobby

Come verniciare un escavatore

L'escavatore è una macchina che viene impiegata per la rimozione di alcune parti del terreno; essa è utilizzata specialmente dalle società edili quando si deve cominciare una costruzione di immobili. Qualche volta questo macchinario ha bisogno di essere...
Altri Hobby

Come verniciare un windsurf

Con l'arrivo della stagione estiva sono molte le persone che, anche nel nostro Paese, possono dare sfogo alla loro passione per il windsurf. Può accadere, però, che una volta tirata fuori la tavola dalla cantina o dal garage, ci si accorga di qualche...
Altri Hobby

Come verniciare i modellini dei mezzi militari

La passione per il modellismo spesso richiede anche talento artistico, specialmente se si tratta di dover passare il colore su oggetti abbastanza piccoli. Per i neofiti è consigliabile stare molto attenti agli errori e di fare prima delle "prove" per...
Altri Hobby

Come verniciare un telaio

Guidare una moto o andare in bicicletta sono due tipi di attività che per ogni appassionato sono fonte di gioia e divertimento. Per fare in modo che le emozioni che questi due veicoli suscitano in ogni appassionato è bene di tanto in tanto provvedere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.