Come verniciare un lavabo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se in bagno abbiamo un lavabo che si presenta particolarmente ingiallito a causa dell'usura del tempo, e non intendiamo sostituirlo è importante sapere che si può verniciare utilizzando degli appositi coloranti. A tal proposito in questa breve guida illustrerò dettagliatamente come verniciare perfettamente un lavabo in pochi e semplici passi, perciò suggerisco di continuare a leggere questo articolo per scoprire come fare. Attenzione questa è una guida redatta a solo scopo informativo, pertanto non mi assumo alcuna responsabilità dell'uso che se ne farà. Non mi resta che augurare un buon lavoro a tutti!

26

Occorrente

  • Anticalcare e detergente
  • Pagliuzza di metallo
  • Pennelli
  • Vernice lucida
  • Pasta abrasiva ed ovatta
36

Pulire il lavabo

Prima di iniziare con l'intervento di tinteggiatura del lavabo, è importante detergere il sanitario in maniera adeguata, compresa quella interna, così da eliminare lo sporco, il grasso e il calcare accumulatosi nel corso degli anni. In questa caso, per ottenere un risultato soddisfacente, consiglio di utilizzare prima un anticalcare e una pagliuzza di metallo, da strofinare su tutta la superficie, e poi successivamente si può procedere con altri prodotti sgrassanti. Una volta terminata la fase di pulizia, è necessario asciugare il tutto con un panno pulito e asciutto.

46

Verniciare il lavabo

A questo punto si può iniziare con una prima mano di vernice specifica per bagni, che servirà da base per la finitura (bisogna ricoprire in maniera omogenea tutta la superficie, evitando di lasciare zone scoperte). Durante questa delicata operazione è importante assicurasi che la pittura sia adatta a zone che entrano in contatto con l’acqua, così da non creare problemi durante l’utilizzo del lavabo. Questo primo strato serve per dare più aderenza alla successiva verniciatura, quindi è da ritenersi un passo fondamentale per ottimizzare il risultato. Dopo aver ottemperato a ciò, bisogna lasciar asciugare il lavabo per almeno due giorni. Trascorso tale periodo, si può iniziare la vera e propria verniciatura, per cui si applica il secondo strato di vernice. Quest'ultima è possibile sceglierla tra svariate tonalità, che vanno dal classico bianco al celeste, fino al beige o al rosa (la cosa importante è che siano lucide, per poter donare l'effetto smaltato e di ceramica al lavabo).

Continua la lettura
56

Lucidare la superficie

A lavoro ultimato, la vernice si lascia asciugare per almeno un giorno per poi procedere con la mano finale, che rappresenta la finitura. In questo caso è importante utilizzare un pennello di buona qualità, in modo che non rilasci peli; inoltre, consiglio di procedere con una colorazione in un solo verso, per evitare antiestetiche striature sulla superficie. Dopo aver lasciato essiccare definitivamente anche l'ultima mano di vernice, si procede con della pasta abrasiva ed ovatta, per tirare a lucido la superficie del lavabo.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come montare un lavabo semincasso

Il lavabo semincasso è quel tipo di lavandino che sfrutta in parte un piano d'appoggio e permette di risparmiare spazio e aggiungere un tocco di stile moderno al bagno. Per montarlo, bisogna stare molto attenti a non rovinare il piano che potrebbe essere...
Casa

Come montare un lavabo a muro

Non capita di rado di avere la necessità di sostituire o montare un lavabo a muro, questo si intende il classico lavandino che si trova in ogni bagno o lavanderia e può essere dotato o meno di una colonna che ne ricopre le tubature, anche se oggi quelli...
Casa

Come sostituire un lavabo

Sostituire un lavandino non è una procedura difficile che richiede particolari abilità tecniche. Ma comunque, seguendo attentamente la procedura indicata in questa guida sarà possibile eseguire la procedura senza il rischio di perdite ingenti di acqua....
Casa

Come pulire lo scarico interno del lavabo

La pulizia del bagno e della cucina spesso viene fatta in maniera superficiale, rimuovendo le incrostazioni di calcare o di cibo. In realtà, nello scarico del lavandino, che sia quello della cucina o del bagno, finiscono una serie di rifiuti solidi....
Casa

Come costruire un lavabo

Sicuramente il lavandino rappresenta uno di quegli accessori che non possono mancare in qualsiasi abitazione. In bagno, in cucina e in lavanderia il lavabo è indispensabile per le basilari funzioni igieniche che riveste. All'interno di questa semplice...
Casa

Come smontare il sifone del lavabo

Durante vari utilizzi di tutti i giorni, può succedere che per moltissimi motivi, debba essere necessario smontare il sifone del lavabo. Ad esempio può capitare che dentro ci cada un oggetto per errore, come un braccialetto o anello, per non parlare...
Casa

Come recuperare un gioiello caduto nel lavabo

Ci si augura che non accada mai, ma può purtroppo capitare a tutti di lasciar cascare inavvertitamente un gioiello nel lavabo: può essere un anello appoggiato momentaneamente sul bordo o scivolato dalle dita insaponandosi le mani, un orecchino impigliato...
Casa

Come sgorgare un lavello o un lavabo

L'accumulo di molte impurità (come residui di sapone, capelli, avanzi di cibo, ecc.) sono la causa principale degli ingorghi degli scarichi. I metodi per disintasarli prevedono l'uso di un prodotto chimico oppure l'adoperare metodi meccanici come lo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.