Come verniciare una stufa in ghisa

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le stufe in ghisa sono un elemento di arredo molto in voga negli ultimi tempi. Con il loro stile vintage e la loro utilità possono essere reimpiegate per l'arredamento e il riscaldamento delle nostre case. Una stufa rivestita in ghisa però è in grado di accumulare calore in modo molto più efficiente di una normale stufa, oltre ad avere il vantaggio di sprigionarlo gradualmente all'interno della stanza nella quale è posizionata. Questo comporta però che si rovinino facilmente, soprattutto per quanto riguarda la vernice. In questa guida vedremo come verniciare una stufa in ghisa.

26

Occorrente

  • vernice termoresistente
  • primer termoresistente
  • pennelli
  • carta abrasiva
36

Procedere con una normale pulizia

Il problema principale non è solo lo staccarsi della vernice, ma anche la rugine. Solitamente le stufe di ghisa hanno un'ottima resistenza alla ruggine, soprattutto se usate hanno la capacità di scogliere la ruggine con il calore della stessa stufa. In molti casi però, in cui le stufe sono state a riposo, si può formare uno strato di ruggine ed è sufficiente procedere con una normale pulizia, effettuata per mezzo di una spazzola, per ridarle nuova vita ed eliminare ogni traccia. La necessità di operare una nuova verniciatura si pone, soprattutto, quando le stufe non vengono utilizzate per lungo tempo (e quindi non sviluppano calore) oppure se la stufa ha corroso con il calore la vernice.

46

Usare una speciale vernice per le alte temperature

Il problema che si ha quando si deve mettere le mani su una stufa è che bisogna scegliere attentamente la vernice. Infatti non bisogna assolutamente utilizzare una comune vernice ma bensì una vernice speciale per le alte temperature. Questo per due motivi molto pratici. Innanzitutto una semplice vernice si staccherebbe per via del calore; in secondo luogo, la scelta di una vernice termoresistente con struttura lamellare permette il passaggio del calore in maniera del tutto sicura. Queste vernici infatti sono in grado di resistere con disinvoltura a temperature fino ai 600°. Tale vernice si caratterizza per il fatto di essere realizzata con pigmenti metallici e, una volta spruzzata, protegge ottimamente sia da eventuali abrasioni che dalla corrosione.

Continua la lettura
56

Pulire la base scartavetrandola

Non è però possibile procedere subito con l'applicazione della vernice; bisogna innanzitutto pulire la base scartavetrandola a dovere e poi passare un primer anch'esso termoresistente. Solitamente questo tipo di fondi sono composti da una miscela siliconica che ha come principale elemento lo zinco. In alternativa, può essere utilizzato uno smalto siliconico (sempre che la superficie interessata non raggiunga temperature superiori ai 450°). Ma è meglio utilizzare il primer per una questione di sicurezza.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fate attenzione alla scelta della vernice e a pulire adeguatamente la base

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come verniciare i tubi di ghisa

La ghisa (denominata anche fino all'800 "ferraccio") è una lega composta da un'elevata concentrazione di carbonio e una piccola parte di ferro; solitamente essa è impiagata per le lavorazioni e i trattamenti a caldo dei materiali e oggetti ferrosi....
Materiali e Attrezzi

Come filettare la ghisa

La ghisa, come il ferro battuto e l'acciaio, è una lega formata da ferro e carbonio. È una lega contenente dal 2% al 4% di carbonio, nonché quantitativi variabili di silicio e di manganese e tracce di impurità quali zolfo e fosforo. Resistente, malleabile...
Materiali e Attrezzi

Proprietà termiche della ghisa

La ghisa è una lega ferrosa che si ottiene trattando a caldo i minerali del ferro. Questa lega trova una vasta utilizzazione in molteplici settori, in quanto ha delle proprietà davvero molto importanti. Una di queste è rappresentata dalla sua elevata...
Materiali e Attrezzi

Come installare una stufa a legna in una casa a due piani

Per installare una stufa a legna in una casa a due piani si applicheranno gli stessi requisiti di base per una casa a piano unico, tranne che per la canna fumaria. A parte la stufa stessa, una canna fumaria adatta e sicura è di primaria importanza, la...
Materiali e Attrezzi

Come saldare la ghisa sferoidale

I metalli presenti in natura sono molteplici e, grazie all'intervento dell'uomo e allo sviluppo delle tecnologie industriali, sono variamente combinati per ottenere materiali di particolare qualità. La ghisa sferoidale ne è un esempio, con le sue caratteristiche...
Materiali e Attrezzi

Come proteggere la ghisa dalla ruggine

La ghisa è un materiale molto resistente alle alte temperature e pertanto viene impiegato in molti modi diversi: per realizzare le piastre per le stufe, per i dischi dei freni delle automobili, per i termosifoni, per le padelle comunemente usate in cucina...
Materiali e Attrezzi

Come scegliere i tubi per la stufa a legna

Il focolare domestico porta con sé un retaggio antico, carico di folklore e tradizioni. Anche se oggi buona parte della sua essenza è andata dispersa, resta ancora quel desiderio atavico di riunirsi difronte al calore di una fiamma viva. Per chi non...
Materiali e Attrezzi

Come fondere la ghisa

Apprendere nuove tecniche e nuovi modi per sapersi confrontare con il mondo è un obiettivo molto importante. Molti infatti hanno bisogno di accrescere le proprie competenze per poter far fronte a determinate necessità. Infatti, soprattutto in periodi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.