Consigli per avvitare un bullone senza la chiave inglese

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Quando dobbiamo avvitare un bullone e non abbiamo a disposizione una chiave inglese, è necessario trovare una soluzione alternativa, senza però danneggiare la testa che lo renderebbe inutilizzabile. A tale proposito in questa lista ci sono alcuni consigli, per avvitare un bullone senza utilizzare la chiave inglese.

27

Usare una pinza

Un primo modo per avvitare un bullone, è di usare una pinza. L'ideale è quella con le punte piane, in modo che possa garantirci un'adeguata presa della testa in genere di tipo esagonale. L'eventuale operazione deve comunque avvenire con cautela, poiché come accennato in fase introduttiva, non si deve assolutamente danneggiare la testa.

37

Praticare uno spacco sulla testa

Se proprio non abbiamo alternative e l'operazione si rende necessaria per assemblare dei pezzi in legno o in metallo, allora l'unica soluzione è di prendere un seghetto manuale e praticare uno spacco sulla testa, in modo da procedere poi con il lavoro, utilizzando un cacciavite a lama larga. Per facilitare l'esecuzione dello spacco sulla testa del bullone, è consigliabile accennare prima il solco con l'apposito attrezzo, ovvero quello che in gergo viene chiamato "spaccavite".

Continua la lettura
47

Utilizzare una chiave tubolare

Se nella cassetta degli attrezzi anzichè la classica chiave inglese ne abbiamo invece una di tipo tubolare, utilizzabile ad esempio per il portabagagli della moto, dell'auto oppure per svitare delle resistenze di alcuni elettrodomestici, allora se la misura e la sagoma corrispondono a quella della testa del bullone, l'operazione può andare a buon fine agevolmente e senza danni strutturali al perno.

57

Bloccare il bullone in un trapano avvitatore

Un metodo abbastanza pratico e funzionale, è invece quello di utilizzare un trapano avvitatore oppure uno normale ma dotato di un regolatore di velocità. In entrambi i casi, basta bloccare nel mandrino la testa del bullone e lentamente procedere nell'operazione, avvitandolo fino al termine della filettatura di cui è dotato. Questo rimedio alternativo all'uso della chiave inglese, è consigliabile se si tratta di un perno molto lungo; infatti, con i metodi precedentemente descritti, l'esecuzione diventerebbe troppo lunga in termini di tempo.

67

Usare un morsetto

Una tecnica tutto sommato efficace e che può essere comunque utilizzata in modo funzionale, è di usare un morsetto per bloccare la testa del bullone, e facendolo ruotare da sinistra a destra, riusciamo a condurre a buon fine l'avvitatura, con il vantaggio di avere una perfetta presa della parte esagonale di cui la vite si compone, ossia in prossimità della parte alta.

77

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come piantare chiodi o avvitare viti più facilmente

Spesso vi sarà capitato di dover piantare un chiodo o di dover avvitare una vite, ma di riuscirci solo dopo mille tentativi e con molta difficoltà. Dopo aver piantato un chiodo può accadere che si stacchino pezzi di intonaco, che si sfili con facilità...
Bricolage

Come avvitare su una superficie di legno

Senza ombra di dubbio, il legno è uno dei materiali più utilizzati per il fai da te, sia in casa che fuori, dal momento che ben si abbina non solo a qualsiasi tipo di arredamento, ma anche a qualsiasi tipologia di necessità ed è facile da lavorare...
Bricolage

Come Riparare Una Chiave

Ci sarà sicuramente successo almeno una volta di inserire una chiave all'interno di una serratura, sia essa di un cassetto o di una porta, e di renderci conto che la chiave non gira bene e ci impedisce di aprire. Cosa fare in questo caso? Evitiamo innanzitutto...
Bricolage

Come aprire cassetti e antine di un mobile chiuso a chiave

Non di rado capita che, dopo aver riposto un determinato oggetto all'interno di un mobile e averlo chiuso a chiave, non si riesca più ad aprirlo. Può succedere infatti che il mobile rimanga bloccato oppure che la chiave sia inesorabilmente perduta....
Bricolage

Come Eseguire Il Bloccaggio Di Viti E Dadi In Modo Corretto

Quando esegui un lavoro che richiede il fissaggio di una o più parti di metallo, bisogna utilizzare logicamente le apposite viti o i dadi. Molto importante, è il bloccaggio di queste, che deve essere rigido e duraturo in modo che non si allentino in...
Bricolage

Come montare un miscelatore al lavello da cucina

Il miscelatore del lavabo in cucina è la parte che più si usura. Calcare e consumo dei materiali sono il motivo principale della rottura improvvisa delle componenti interne. Ripararlo il più delle volte non conviene, si corre il rischio di sprecare...
Bricolage

Come installare un sifone a bottiglia

Quando c'è da eseguire qualche piccolo grande lavoretto domestico, non sempre è necessario ricorrere ad un esperto. La semplice chiamata ad un fabbro, un idraulico o un elettricista, può arrivare a costare anche 30 o 40 euro, senza contare il costo...
Bricolage

Come Installare Una Lampada Da Tavolo

Questa guida è rivolta a tutti coloro che possiedono una lampada da tavolo e che vorrebbero utilizzare, ma ne sono impossibilitati poiché non funziona a causa del filo di alimentazione o del circuito interno, ormai danneggiato. In commercio, esistono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.