Consigli per calcolare l'errore della girobussola

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La girobussola è uno strumento utilizzato nella navigazione marittima con il quale è possibile trovare la corretta direzione e la rotta che deve seguire una nave. In particolare, la girobussola determina sempre la direzione del Nord, seguendo specifiche e rigorose leggi della fisica. Tuttavia la girobussola è uno strumento soggetto a qualche piccolo errore di calcolo che è necessario eliminare ai fini di una navigazione corretta e senza problematiche. Ecco alcuni consigli per risolvere il piccolo inconveniente e per calcolare l'errore della girobussola ai fini di eliminarlo.

26

Effettuare il calcolo al sorgere del sole

Come già accennato quindi, è buona norma ogni tanto effettuare il calcolo dell'errore residuo della girobussola. Un primo consiglio di fondamentale importanza è quello di effettuare tale calcolo al sorgere del sole o al tramonto di esso, attraverso la misurazione dell'amplitudine. Tale calcolo, da effettuarsi quindi in orari ben precisi della giornata, può risultare utile anche per prevedere l'insorgere di un guasto serio al sistema giroscopico.

36

Tenere sotto controllo l'errore residuo

Vi consigliamo quindi, in ogni caso, di tenere sempre sotto controllo l'errore residuo e di calcolarne la portata. Nelle navi, infatti, l'insorgere e il determinarsi di tale errore residuo può comportare difficoltà nel mantenimento della corretta rotta. Bisognerà quindi creare un sistema di smorzamento delle oscillazioni che possa permettere un allineamento sicuro e che tale allineamento possa mantenersi costante durante tutta la navigazione.

Continua la lettura
46

Compensare la girobussola

Per prima cosa, quindi, occorrerà compensare la girobussola. Tale operazione è possibile effettuando alcuni giri di bussola per calcolare le deviazioni in atto e stilare una tabella precisa per la correzione e la conversione. Il consiglio è innanzitutto quello di calcolare la declinazione magnetica, la variazione annua, la deviazione che muta con la direzione del meridiano, della prora e della posizione della rosa dei venti. Ecco tutti i valori che vi servono per determinare la compensazione della girobussola.

56

Seguire una formula matematica

Stabiliti i valori numerici sopra riportati, si potrà ora calcolare l'errore residuo della girobussola. Per far ciò si dovrà ricorrere ad una formula matematica e all'utilizzo di uno specifico calcolo. Vi consigliamo di procedere in questo modo: determinate il momento in cui sorge il sole e calcolate l'azimut. Per calcolare l'azimut vi basterà porre un apparecchio azimutale sulla controplancia dell'imbarcazione. Operate poi la sottrazione Azv-Azo per calcolare l'errore eg della girobussola. Avvalendovi della relazione costante Pv=Pgb+eg, sarà facile calcolare l'errore con la seguente formula: Pv=Pgb+eg (2) Vm= Pv-Pbussola (3) d=Vm-d. Tutti i calcoli dovranno essere scritti su una tabella e il calcolo della deviazione dovrà essere messo a confronto con quello svolto dal compensatore. I dati tra i due elementi dovrebbero quasi sempre coincidere.

66

Seguire la formula della costante

Tuttavia, per calcolare l'errore della girobussola, è consigliabile anche riferirsi ad un'altra formula, cosiddetta "della costante k", che è possibile riassumere nel modo seguente: E=k*S*cos (C)*sec (L). Ricordiamo che "e" sta per la correzione da apportare, "k" è l'unità di misura della velocità che corrisponde a 0,0635 nodi, "S" rappresenta la velocità della barca, "C" la rotta della nave e "L" la latitudine. Ecco alcuni consigli per calcolare in modo rapido ed efficace l'errore della girobussola.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come calcolare la corrente in un induttore

Se abbiamo intenzione di eseguire alcuni particolari lavori di elettronica ma siamo alle prime armi in questo settore, per prima cosa dovremo imparare quali sono i vari componenti che andremo ad utilizzare e quali sono le loro caratteristiche. Per farlo...
Materiali e Attrezzi

Come calcolare il volume di un liquido in un tubo

L'utilità di calcolare il volume è quella di svolgere la misurazione tridimensionale di una determinata quantità. Se parliamo di oggetti solidi allora si parla del calcolo tridimensionale di una superficie, cioè della quantità che un corpo all'interno...
Materiali e Attrezzi

Come calcolare la quantità necessaria di corde per il macramè

Il macramè è una tecnica antica ce venne insegnato alle donne in tutti i conventi nazionali tra il sei e il settecento, si avvale di nodi e intrecci fatti a mano per creare splendidi pizzi e lavorazioni. Occorre molta abilità ed esercizio per ottenere...
Materiali e Attrezzi

Come calcolare la pressione del vapore acqueo

Il vapore ha una sua naturale pressione, che si raggiunge quando si crea un equilibrio fra lo stato liquido (acqua) e quello gassoso (aria). Se l'acqua viene messa in un recipiente chiuso ermeticamente come ad esempio una pentola a pressione, genera vapore...
Materiali e Attrezzi

Come calcolare la pendenza di una rampa

La pendenza di una rampa è espressa da una semplice formula matematica che consente di calcolare la giusta percentuale nel caso in cui bisogna costruirne una. Questi sono calcoli solitamente affrontati da architetti, ingegneri e geometri che necessitano...
Materiali e Attrezzi

Come calcolare il volume di una tramoggia conica

La tramoggia è un contenitore il quale presenta una forma a tronco di piramide o più semplicemente di cono capovolto, il quale ha un foro sul fondo. Tale attrezzo serve solitamente per raccogliere una determinata sostanza o un certo materiale che deve...
Materiali e Attrezzi

Come calcolare il volume di un serbatoio sferico

Eccoci qui pronti ad offrirvi un'utile e pratica guida, mediante la quale, poter essere in grado e capaci, di imparare come poter calcolare il volume di un serbatoio sferico, nella maniera corretta ed in modo semplice e veloce.Vogliamo iniziare questo...
Materiali e Attrezzi

Come calcolare il volume dell'olio in un serbatoio

Nel periodo scolastico delle superiori o del liceo, il programma di matematica, ovviamente comincerà a farsi sicuramente più complicato. Difatti rispetto a quello che abbiamo affrontato alle scuole medie, risulterà essere più complesso, e articolato....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.