Consigli per fare la lisciva in casa

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La lisciva è una sostanza che ha una grande storia. Per tanti anni è stata il detersivo naturale utilizzato dai nostri antenati per lavare i panni o per rendere puliti tutti gli angoli della casa. Una duplice funzione che ancora oggi viene molto apprezzata. Sono infatti sempre di più le persone che, ai detersivi di tipo commerciale, preferiscono questa particolare sostanza, in grado di generare un bianco davvero eccezionale. Se non si vogliono spendere soldi e tempo per andare ad acquistare prodotti per la pulizia del bucato e della casa, preparare la lisciva tra le mura domestiche è davvero molto semplice. E anche economico. Ecco alcuni consigli per fare la lisciva in casa.

26

Usare la cenere

Avete una stufa o un caminetto? Bene, allora per voi, preparare la lisciva, sarà un gioco da ragazzi. Vi consigliamo di prendere un po' di cenere generata dalla combustione della legna (diciamo circa 200 grammi). Quello che vi raccomandiamo è di attenervi scrupolosamente al fatto di utilizzare cenere setacciata di sola legna. Altri tipi di cenere non si rivelerebbero infatti adatti per una corretta preparazione della lisciva.

36

Bollire l'acqua

Come seconda operazione dovrete versare la quantità di cenere indicata in una pentola, aggiungendo poi dell'acqua corrente. Nella pentola vanno versati almeno 800 millilitri di acqua. A questo punto iniziate a portare ad ebollizione l'acqua con dentro la cenere a fuoco medio-basso. Durante la cottura, coprite la pentola con un coperchio. Tenete d'occhio il vostro orologio: la pentola dovrà bollire per 2 ore esatte. Non superate la durata del tempo raccomandato, altrimenti la lisciva potrebbe formarsi con caratteristiche non adatte per assolvere alla sua funzione. Avere una lisciva troppo aggressiva, infatti, potrebbe deteriorare i tessuti di cui sono composti i capi che vorrete lavare.

Continua la lettura
46

Mescolare con cura

Durante le due ore di ebollizione della pentola con acqua e cenere, mescolare il preparato con assiduità. Ripetere questa operazione più volte e poi coprire di nuovo la pentola. Tale pentola non dovrà mai essere di alluminio, perché la lisciva tenderà a corroderla. Il consiglio è quello di utilizzare sempre la stessa pentola, da dedicare solo alla preparazione della lisciva. Al termine della cottura, occorrerà verificare se la lisciva sia effettivamente pronta. Per questo, si consiglia di prelevarne una piccola quantità dalla pentola appena spenta e di procedere con un assaggio. Se, al contatto con il vostro palato, la lisciva vi sembrerà dal sapore aspro e pizzicante, allora sarà il segnale che la cottura è stata portata a compimento con successo.

56

Lasciare riposare

Dopo aver tolto la pentola con acqua e cenere dal fuoco, si raccomanda di lasciar riposare la pentola stessa in un luogo fresco e asciutto, avendo cura di non muovere né scuotere per nessun motivo la pentola e il suo contenuto. Essa non dovrà esser toccata per 24 ore. Trascorso questo periodo di tempo, vi consigliamo di procedere come segue.

66

Filtrare il liquido

Togliere il coperchio dalla pentola e assicurarsi che, a galla nell'acqua, si sia formato un fitto strato di lisciva. Controllare inoltre che tutta la cenere utilizzata si sia andata a porre sul fondo della pentola. A questo punto, occorrerà separare la parte liquida dalla cenere. Effettuate questa operazione avvalendovi di un imbuto o di un colino. Avrete così ottenuto la lisciva, che vi sarà utilissima per la pulizia di capi di abbigliamento e biancheria. Ma non solo. La lisciva potrà essere utilizzata anche per la pulizia dell'intera casa: dai pavimenti a numerose altre superfici in ferro, vetro e alluminio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Consigli per rinnovare la resina

Tra i materiali più economici ed, al tempo stesso, resistenti e di buona qualità per costruire forniture o pavimenti nell'ambiente domestico, uno dei primi posti spetta senza dubbio alla resina. La resina rappresenta un materiale davvero perfetto per...
Materiali e Attrezzi

Consigli per migliorare la resa del calcestruzzo

Effettuare alcuni lavori di casa senza l'aiuto pratico e la consulenza teorica di un esperto del settore può rivelarsi, certamente, un'impresa particolarmente complessa, difficile e rischiosa: costruire pareti o muretti utilizzando il calcestruzzo, ad...
Materiali e Attrezzi

Plexiglass rotondo: consigli per il taglio

Il plexiglass è un materiale plastico acrilico. Utilissimo per la fabbricazione di molti oggetti e accessori. Questo permette di sostituirne altri con estrema facilità. Risulta facile da lavorare ed è un materiale sicuro, resistente e duraturo. Inoltre,...
Materiali e Attrezzi

Consigli per piegare il compensato

Il compensato è un materiale che si presta bene, sia per la sua consistenza che per la sua varia adoperabilità, sia per il costo economicamente basso ed accessibile a tutti sia per la facile reperibilità,ad ogni tipo di lavoretti fai da te. In questo...
Materiali e Attrezzi

Consigli per installare un pluviale circolare

Se sul nostro terrazzo abbiamo deciso di installare un pluviale di tipo circolare, è importante prima di procedere con il lavoro di posa, seguire alcuni consigli in merito. Si tratta infatti di piccoli ma funzionali accorgimenti che a lavoro ultimato,...
Materiali e Attrezzi

Consigli per levigare i bordi del vetro

Il vetro è uno dei materiali più usati nella quotidianità, basta pensare ai vari contenitori, bottiglie e vasi, e tanti altri oggetti o componenti di uso comune. Il vetro si ottiene per solidificazione dell'ossido di silicio, o dell'anidride borica...
Materiali e Attrezzi

Consigli per forare la terracotta senza romperla

La terracotta è un materiale molto versatile ed utilizzato in diversi ambiti sia del bricolage e fai da te, che dell'edilizia e delle piastrelle. È piuttosto economico e si presta a molteplici lavorazioni, anche da parte di principianti, in quanto è...
Materiali e Attrezzi

Consigli per la scelta dello scalpello da legno

Se da poco vi siete avvicinati all'arte del legno, non possiamo che farvi i più sinceri complimenti: scolpire il legno è un hobby molto affascinante, che può regalare anche grandi soddisfazioni. Che vogliate intraprendere questa strada per diletto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.