Consigli per la scelta di un pluviale in pvc

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'acqua piovana rappresenta una della maggiori cause d'infiltrazione nelle nostre case ed è quindi importante progettare un ottimo sistema per incanalarla. Proprio a questo servono i pluviali (comunemente chiamati grondaie) che con il loro opportuno posizionamento, costituiscono un importante sistema di scolo delle acque. Il materiale da prediligere per queste tubature è sicuramente il PVC, ecco infatti qui di seguito 5 consigli per facilitarvi nella scelta!

26

Qualità

Le grondaie in PVC sono qualitativamente al pari dei classici materiali utilizzati finora come rame, zinco, acciaio e alluminio. Essendo un elemento molto esposto alle intemperie è importante che ciò di cui sono fatti i pluviali sia resistente ad ogni condizione atmosferica (come caldo e freddo, sole o pioggia), ed il PVC è un materiale plastico assolutamente resistente alle escursioni termiche. Inoltre è restituente agli urti ed alla corrosione.

36

Colore

Anche nel caso del colore il PVC non crea nessun tipo di problema e si adatta facilmente ad ogni esigenza. Esso infatti si può realizzare in qualsiasi colore e addirittura può essere rifinito in modo che assomigli esteticamente al metallo, al rame o all'acciaio. Questo gli permette di essere posizionato all'esterno di ogni edificio senza disturbarne l'aspetto.

Continua la lettura
46

Forma

Sul mercato sono presenti grondaie in PVC di forma generalmente rettangolare ma posso essere altrettanto riproducibili tonde oppure quadrate, garantendo comunque l'assenza di perdite d'acqua. Prima di essere commercializzate infatti, le grondaie vengono rigorosamente e scrupolosamente sottoposte a controlli di qualità da parte delle aziende produttrici, per consentire un'utilizzo prolungato nel tempo.

56

Sicurezza

Come affrontato nelle righe precedenti, il PVC è un materiale molto controllato con standard di qualità molto alti. Questo lo rende dunque sicuro e resistente (oltre che agli agenti atmosferici) anche agli agenti chimici ed al fuoco. Infatti si tratta di un composto isolante ed autoestinguente, tant'è che viene utilizzando anche per il rivestimento dei cavi elettrici.

66

Prezzo

Anche in termine di rapporto qulità-prezzo il PVC è molto più allettante rispetto alle tradizionali grondaie in acciaio e rame, non solo per il materiale di cui è fatto (il polimero del cloruro di vinile) ma anche per il basso costo della sua manodopera. Esso infatti è facile da installare e questo riduce notevolmente il costo della manodopera. Con gli attrezzi giusti potreste tranquillamente installarlo voi stessi!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come installare un pluviale circolare

Se per la nostra casa e precisamente in prossimità del tetto, intendiamo installare un pluviale per la raccolta e lo smistamento delle acque piovane, è importare sapere che in commercio oltre ai vecchi modelli dalla tipica forma ad imbuto, ce ne sono...
Materiali e Attrezzi

Come sostituire un pluviale in rame

Se all'esterno della nostra casa notiamo che quando piove l'acqua anzichè convergere nel pluviale, fuoriesce all'esterno dell'apposito convogliatore in rame (a forma di imbuto), non è difficile capire che si tratta di una lesione o di un foro, per cui...
Materiali e Attrezzi

Come collegare un raccogli foglie ad un pluviale

Quando una casa si trova in prossimità di un zona alberata, può nascere il problema non trascurabile legato alle foglie che specie in autunno tendono ad intasare il pluviale, impedendo di conseguenza il corretto smistamento delle acqua piovane. Per...
Materiali e Attrezzi

Come installare una prolunga flessibile sul pluviale

Se abbiamo intenzione di ripristinare un pluviale, senza spostare il vecchio pozzetto ubicato sul terrazzo, possiamo rimediare aggiungendo una prolunga. Nello specifico si tratta di utilizzarne una di tipo flessibile che è possibile tenere a vista,...
Materiali e Attrezzi

Tegole marsigliesi: consigli per la scelta

Se per la copertura del tetto della nostra casa intendiamo applicare delle tegole, e siamo orientati verso la tipologia definita marsigliese, è importante sapere che bisogna sceglierle tenendo presente una serie di fattori rilevanti, ideali per massimizzarne...
Materiali e Attrezzi

Come installare un pluviale su una parete di cemento

Dopo aver installato una grondaia, è necessario montare anche i pluviali discendenti per non vanificare tutto il lavoro. Hanno infatti il compito di allontanare le acque meteoriche dal tetto e dalle pareti, convogliandole in un pozzetto di ispezione,...
Materiali e Attrezzi

Consigli per la scelta dello scalpello da legno

Se da poco vi siete avvicinati all'arte del legno, non possiamo che farvi i più sinceri complimenti: scolpire il legno è un hobby molto affascinante, che può regalare anche grandi soddisfazioni. Che vogliate intraprendere questa strada per diletto...
Materiali e Attrezzi

Consigli per la scelta del tritatutto

Capita sempre più spesso che cuochi affermati ma anche casalinghe alle prese con la preparazione dei cibi quotidiani, facciano un uso sempre più frequente del tritatutto. Un elettrodomestico di certo molto utile e che è in grado di semplificare il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.