Consigli per regolare la frizione idraulica

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I veicoli sono costituiti da diversi elementi che talvolta richiedono piccole attenzioni. La frizione idraulica, ad esempio, presenta notevoli vantaggi: è più leggera e fluida nei movimenti, assorbe inoltre meglio i contraccolpi dovuti ad un rilascio veloce del pedale. Il circuito è composto da un serbatoio contenente fluido idraulico, da una pompa e da un cilindro attuatore, che sono collegati da tubazioni per alte pressioni. Nella seguente guida in particolare ci occuperemo della frizione idraulica e forniremo dei preziosi consigli per regolare la stessa.

26

Avere gli strumenti necessari

Così come le frizioni a cavo, anche la frizione idraulica necessita di controlli periodici finalizzati alla regolazione. Per compiere tale operazione, appare fondamentale procurarsi gli strumenti che occorrono per poter eseguire correttamente le regolazione della frizione idraulica. Gli strumenti di cui avremo bisogno sono le chiavi per bulloni e una pinza. Senza l'ausilio di tale attrezzatura, non sarà possibile procedere.

36

Lasciar raffreddare il veicolo

Quando si rende necessario regolare la frizione idraulica, è bene lasciar raffreddare la moto o il veicolo. Ciò al fine di evitare brutte scottature, dal momento che andrete ad operare in prossimità del motore. Il consiglio è quello di adottare tutte le accortezze del caso se si decide di intervenire personalmente sul veicolo in questione.

Continua la lettura
46

Eliminare l'eventuale aria presente nel circuito

Per regolare la frizione idraulica, è necessario controllare se è presente dell'aria nel circuito. A tal proposito dovrete svitare la valvola di disaerazione e spingere a fondo il pedale della frizione, per poi rilasciarlo rapidamente. A questo punto dovrete azionare il pedale fin quando non scompariranno tutte le bolle d'aria in uscita. Ciò garantirà un corretto e regolare funzionamento della frizione.

56

Introdurre olio nuovo

Talvolta si rende necessario versare nuovo olio nel serbatoio fino a raggiungere il giusto livello. Prima introdurre l'olio, è bene però lasciarlo riposare per circa 24 ore in modo da far scomparire le eventuali bolle d'aria. Infine, dovrete spingere più volte il pedale della frizione in modo da controllare i vari raccordi e le tubazioni del circuito.

66

Rivolgersi ad un meccanico

Se non avete alcun tipo di manualità con questo genere di operazioni, il miglior consiglio è quello di rivolgersi ad un meccanico. Evitate pertanto di agire senza aver conoscenze in campo meccanico e fate regolare la frizione idraulica ad un soggetto specializzato. In questo modo non causerete danni al vostro veicolo, ottenendo al contrario un esito senza dubbio positivo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come regolare le cerniere delle ante

Regolare le cerniere delle ante richiede poco tempo e molta dimestichezza. In primo luogo, verificare il corretto movimento della porta sui cardini. Un'ala completamente spostata nella mortasa, causa un disallineamento delle cerniere. Ne consegue un fastidioso...
Bricolage

Come usare il succo di lime per regolare i livelli di pH

Ecco un articolo molto utile per tutti i lettori, che hanno deciso di regolare i valori di Ph, in modo d’avere sempre il giusto dosaggio, che faccia bene al nostro organismo e non solo. Nello specifico in questa guida, pratica e veloce, vogliamo aiutare...
Bricolage

Come regolare le doghe del letto

Sappiamo quanto sia importante dormire o riposare su un letto che sia in grado di garantire il massimo del comfort e del relax. Molto dipende dalle caratteristiche del letto e soprattutto dalla natura delle sue doghe. Forse non tutti sanno che, a tal...
Bricolage

Come regolare il tornio per metalli

Il tornio è un utensile che permette di lavorare alcuni materiali grezzi come i metalli, il legno e la ceramica, per realizzare oggetti di vario genere, come posacenere, vasi e molto altro. È uno strumento molto antico, che si è evoluto con il passare...
Bricolage

Come regolare le ante di un armadio scorrevole

Esistono svariate ragioni per cui le porte scorrevoli di un armadio devono essere regolate. Il motivo più usuale è che le ante sono disposte troppo in basso nel binario e le rende difficili da aprire e chiudere. Qualunque sia il motivo per il quale...
Bricolage

Come regolare le cerniere dei pensili

In ogni cucina si presenta sempre il solito problema: l'irregolarità dei pensili. Spieghiamoci meglio. Col passare del tempo le cerniere che tengono il controllo dei pensili, tendono a perdere stabilità, per questo molte volte rischiamo che non siano...
Bricolage

Come smontare una cartuccia termostatica

Quando si parla di miscelatore termostatico si fa riferimento a un elemento che permette di riuscire a regolare la temperatura e il flusso dell'acqua. Questa funzione viene svolta attraverso l'utilizzo di due manopole: la prima consente di regolare la...
Bricolage

5 consigli per addobbare l'albero di Natale

È la prima volta che ti trovi ad addobbare un albero di Natale? Vuoi cambiare stile al tuo albero? Sei in cerca di qualche buona idea e consigli per le decorazioni natalizie? Non preoccuparti! Leggi questa semplice guida contenente ben 5 consigli per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.