Cura delle orchidee: 5 errori comuni da evitare

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Chi ha la passione per il giardinaggio sa bene quanto sia importante curare le piante. Ne esistono diverse specie, alcune delle quali più delicate e bisognose di attenzioni. Molte di queste ultime rientrano nel gruppo delle piante da interno e decorative. Tra di esse ne troviamo una davvero particolare e splendida: l'orchidea. Le orchidee sono piante di grande impatto, dai fiori eleganti. Possono conferire ad un appartamento un tocco di classe davvero unico. Oltre a ciò, possiede anche interessanti proprietà medicinali. La cura delle orchidee richiede una certa attenzione. Esistono diversi sbagli che portano alla morte prematura di un'orchidea. Nei prossimi passi scopriremo come evitare i 5 errori più comuni.

27

Occorrente

  • Orchidee.
  • Terriccio poroso.
  • Vaso adatto.
  • Acqua.
37

Il primo errore da evitare categoricamente nella cura riguarda la scelta del terriccio. Molti credono erroneamente che le orchidee si curino come delle comuni piante da fiore. Le radici di questo tipo di pianta hanno bisogno di molta più aria rispetto a quella che serve alle altre piante. È dunque fondamentale non scegliere un terriccio comune. La nostra scelta dovrà orientarsi su terricci particolari. Prediligiamo un mix di terricci porosi, che lascino traspirare l'apparato radicale delle orchidee. Una miscela piuttosto comune comprende pezzi di corteccia, muschio, gusci di cocco, carbone e pietre.

47

Anche la scelta del vaso si rivela spesso un aspetto rilevante per la salute delle orchidee. Non scegliamo mai vasi troppo grandi. Normalmente un orchidea non cresce eccessivamente. Tuttavia in alcuni casi la pianta potrebbe avere dimensioni notevoli. In questa circostanza, un vaso ben capiente sarà più che lecito. Ma di norma le orchidee preferiscono avere un apparato radicale che si sviluppa in piccoli spazi. Altro errore da evitare è eccedere con l'innaffiatura. Un eccesso di acqua non può che far male alla nostra pianta. Le orchidee si devono innaffiare solo se il terriccio non è sufficientemente umido.

Continua la lettura
57

Le orchidee preferiscono un clima tropicale. Dovremo quindi evitare ambienti troppo freddi, come balconi o terrazze, nel periodo invernale. È importante, inoltre, che non ci siano sbalzi di temperatura eccessivi tra il giorno e la notte. Dovremo anche assicurare una buona fonte di luce continua durante tutta la giornata. Dobbiamo dunque evitare anche i luoghi eccessivamente ombrosi. Le orchidee non amano la luce diretta. 

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La perdita dei fiori non indica la morte della pianta, ma fa parte del processo vitale della stessa. Non allarmiamoci e non gettiamo via le orchidee. Lasciamole tempo per rifiorire.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

10 orchidee adatte per l'appartamento

Da molti anni le orchidee sono dei fiori che in casa danno una certa classe all'ambiente e, come tutti fiori hanno bisogno di determinate attenzioni per non farle seccare. Di fatti, le orchidee soprattutto per chi le coltiva in casa presentano varie problematiche...
Giardinaggio

Come stimolare la fioritura delle orchidee

Una delle caratteristiche principali dell'orchidea, è la sua fioritura, che per molti è il motivo e la fonte stimolante per acquisirle. Il loro fiore sboccia per settimane, ma pur essendo una pianta delicata, seguendo dei semplici consigli possiamo...
Giardinaggio

Come far rifiorire le orchidee

L'orchidea appartiene alla famiglia delle Orchidacee: tra le numerosissime specie molte sono quelle che crescono nei climi tropicali e subtropicali, particolarmente interessanti per la bellezza e la magnificenza dei loro fiori, sovente profumati e ricercati...
Giardinaggio

10 tipi di orchidee da coltivare in casa

Non conosco persone che non restano stupefatte ogni volta dalla bellezza eterea delle orchidee, dai loro colori e la forma plastica, tanto che spesso tutti toccano questi fiori, pensando siano finti in quanto quasi perfetti. Fiori estremamente delicati,...
Giardinaggio

10 orchidee da tenere in appartamento

Il nome orchidea deriva dal latino e significa testicolo. Il motivo è che alla base dei boccioli ci sono dei tubercoli. Le orchidee sono delle piante molto affascinanti e che richiedono tanto tempo per mantenerle in vita. Al mondo esistono tantissime...
Giardinaggio

Come usare l'osmunda per la coltivazione delle orchidee

Per la coltivazione delle orchidee si usa l'osmunda, una felce il cui composto serve per l'invasatura, se intendiamo coltivarle al di fuori del terrapieno. Questo prodotto, che prende il nome dalla sua pianta che lo produce (Osmaunda Regalis), non è...
Giardinaggio

Come curare le macchie nere sulle foglie delle orchidee

Le orchidee sono tra le specie floricole più antiche. Le loro origini risalgono a circa 65 milioni di anni fa. Il nome orchidea comparve per la prima volta tra il VI ed il V secolo a. C. Nel "De historia plantarum", Teofrasto, filosofo dell'antica Grecia,...
Giardinaggio

Come coltivare l'orchidea

L'orchidea è un fiore bellissimo, che troneggia fieramente nelle vetrine dei fiorai e nelle serre. A differenza delle piante che affidano al vento i loro pollini, le orchidee necessitano dell'aiuto degli insetti. Se volete sapere nel dettaglio come coltivare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.