Errori da evitare nell'innesto a corona

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Per le piante da frutto in base alle varie specie, ci sono diversi tipi di innesti da utilizzare, per renderle più prolifiche. Tra i tanti, in questa lista parliamo di quello a corona; infatti, si tratta di utilizzare le cosiddette "marze" che consentono poi il perfetto attecchimento dell'innesto stesso. A tale proposito, ecco una serie di errori da evitare, durante questa importante e delicata operazione.

26

Utilizzare le marze più piccole del tronco

Le marze devono necessariamente essere dello stesso diametro del tronco, in cui abbiamo deciso di praticare l'innesto a corona, quindi ciò significa che bisogne evitare di utilizzare quelle più piccole. Tuttavia è ovvio che se l'operazione intendiamo effettuarla sulle branche, anche in questo caso, la misura deve essere perfettamente uguale.

36

Praticare la capitozzatura nella parte bassa dell'innesto

Per praticare il taglio di un tronco o un ramo da innestare, è necessario intervenire con la cosiddetta "capitozzatura" che nell'innesto a corona, deve essere effettuato almeno un paio di centimetri sopra il punto scelto. Praticare questo tipo di taglio nella parte bassa è quindi da evitare, per non vanificare il lavoro e rendere inutile l'intervento.

Continua la lettura
46

Fare dei tagli dritti

Fare dei tagli dritti lungo la circonferenza del tronco dove vanno inserite le marze è tuttavia un errore da evitare, poiché l'operazione prevede che vengano eseguiti leggermente inclinati, in modo che il piano d'appoggio delle marze, risulti ad incastro e quindi molto più stabile.

56

Lasciare la corteccia integra

Quando si pratica un innesto di qualsiasi genere ed in particolare quello a corona, è necessario asportare la corteccia senza intaccare il legno. In questo caso, è importante scollarla ma non del tutto, in modo da ottenere una sorta di sacca per inserire la marza con la sua parte preventivamente fatta diventare acuminata. Da ciò si evince che è un errore banale lasciare la corteccia integra e poi legare due rami tra loro, senza avere la possibilità di riposizionarla, una volta che la marza è stata inserita.

66

Dimenticarsi di effettuare la legatura

In tutti i tipi di innesto specie quelli perpendicolari tra loro, come nel caso del tipo a corona, è importante non dimenticarsi di effettuare un'adeguata legatura. Quest'ultima nello specifico, deve avvenire secondo un determinato ordine e in tre fasi ben distinte; infatti, nel foro del tronco si inserisce un po' di mastice, dopodichè si provvede all'innesto della marza, poi si aggiunge dell'altro mastice per fare una sorta di manicotto, ed infine si completa il lavoro con della rafia opportunamente sigillata con lo stesso mastice oppure con della resina.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Errori da evitare nell'innesto a gemma dormiente

Per tutti coloro che stanno cercando un modo per far rinvigorire le vostre piante, dovete utilizzare la tecnica dell'innesto.L'innesto è una tecnica che viene utilizzata per la propagazione agamica delle piante, che viene realizzata con la fusione di...
Giardinaggio

Errori da evitare nell'innesto a zufolo

L'innesto a zufolo è un tipo di innesto molto utilizzato perché presenta un'alta probabilità di attecchimento. Ecco perché, soprattutto per castagno e noce, questo tipo di pratica risulta oggi assai diffusa ed in continua espansione. Tale tipo di...
Giardinaggio

Errori da evitare nell'innesto a triangolo

Per ottimizzare il risultato dal punto di vista della fruttificazione degli alberi, esistono svariate tecniche di innesto, e tra queste vale la pena citare quella a triangolo, che è una delle più diffuse nel settore della frutticoltura. In riferimento...
Giardinaggio

Errori da evitare nell'innesto a doppio spacco inglese

L'innesto a doppio spacco è una tecnica nata in viticoltura e poi diffusa anche in altri ambiti come la frutticoltura. Sebbene questa tecnica sia la più difficile e complicata fra gli innesti, ne esistono molte altre. Le tecniche di innesto sono tutte...
Giardinaggio

Errori da evitare nell'innesto a omega

Gli innesti nel giardinaggio sono diversi ed ognuno specifico per un determinato tipo di albero; infatti, se ad esempio abbiamo una vite ed intendiamo praticare questa operazione, utilizziamo la tecnica definita “a omega”. Nello specifico prevede...
Giardinaggio

Come fare un innesto a corona

Un'antica arte dell'agricoltura è l'innesto. L'innesto è una tecnica che consente di far crescere da un albero un ramo aggiunto da noi. Le tecniche di innesto sono molto varie. Le diverse tipologie di innesto permettono di utilizzare la tecnica migliore...
Giardinaggio

Consigli per l'innesto a corona

Per tutti gli amanti dell'agricoltura e del giardinaggio, questa guida fa al caso vostro.Infatti questa guida si occupa di descrivere e di darvi dei preziosi consigli per l'innesto a corona per le vostre amate piante.  Innanzitutto bisogna saper che...
Giardinaggio

Come effettuare l'innesto sul fico

Se avete un albero di fico selvatico e volete che invece vi dia dei buoni frutti, dovrete provvedere ad effettuare un innesto. Esistono vari tipi di innesto, ma quello che vi propongo all'interno di questa guida è quello a corona e quello a spacco. Vediamo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.