Errori da evitare nell'innesto a gemma dormiente

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Per tutti coloro che stanno cercando un modo per far rinvigorire le vostre piante, dovete utilizzare la tecnica dell'innesto.
L'innesto è una tecnica che viene utilizzata per la propagazione agamica delle piante, che viene realizzata con la fusione di anatomo-fisiologica di due individui differenti, chiamati portainnesto nesto. Il portainnesto rappresenta la parte basale della pianta e il nesto rappresenta la parte aerea.
La tecnica dell'innesto consente di saldare sul portainnesto, una parte di pianta del nesto, che viene chiamata marza, che può essere o una porzione di ramo o una gemma.
Esistono diversi tipi di innesti che si possono realizzare, come ad esempio l'innesto a marza, a gemma, a spacca. In questa lista ci soffermeremo sulla pratica dell'innesto a gemma e vi daremo qualche consiglio sugli errori da evitare nell'innesto a gemma dormiente.

27

Prelevare le gemme in cattivo stato

Quando si vuole realizzare un innesto, il primo passo da fare è quello di ricavare delle gemme che siano idonee. Nel fare questo bisogna stare attenti e prestare molta attenzione allo stato di salute della pianta in cui si sta effettuando il prelievo delle gemme, in quanto queste dovranno essere in perfetta salute, perché attraverso l'innesto si sta cercando di creare delle piante che sono prive di malattie e resistenti per i parassiti.

37

Tagliare oltre la corteccia anche il legno sottostante

Il secondo passo da compiere è quello dell'incisione sul portainnesto, che dovrà essere a forma di T. Bisogna stare molto attenti in questa fase, in quanto l'incisione dovrà recidere solo la corteccia, quindi si deve prestare attenzione a non penetrare nel legno sottostante.
Quindi in poche parole il taglio deve essere netto, senza eventuali sbavature, ma allo stesso tempo non molto profondo in quanto si rischia di tagliare il legno sottostante alla corteccia.

Continua la lettura
47

Prelevare un innesto con troppe gemme

Un errore frequente che molti fanno è quello di scegliere un ramo o una corteccia con più gemme. Invece per questa tipologia di innesto, basta semplicemente una sola gemma, in quanto essa va inserita in un solo portainnesto. Quindi per ogni singola gemma ci sarà un portainnesto. Quindi le gemme dovranno essere tante quante gli innesti che vogliamo realizzare.

57

Utilizzare materiali rigidi per la saldatura della gemma al portainnesto

Una volta che abbiamo effettuato l'incisione a T nella corteccia, è proprio in quel punto che bisogna inserire la nostra gemma. E dopo averla inserita bisogna procedere con una legatura che servono a mantenerla fissa nell'incisione.
Si possono utilizzare diversi materiali per effettuare la legatura, anche se è consigliabile utilizzare dei materiali morbidi, che permettono l'attecchimento e l'ingrossatura della pianta.

67

Utilizzare il mastice per la saldatura

Altro errore da evitare, è quello di utilizzare il mastice nell'innesto, per far si che la gemma si saldi all'incisione della corteccia.
In genere il mastice viene utilizzato come cicatrizzante per i tagli dovuti alla tecnica dell'innesto, ma per altri tipi di innesti e non per l'innesto a gemma che invece permetterà l'attecchimento solo con una legatura con del materiale morbido.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Innesto a gemma: come farlo

Gli alberi, specie quelli da frutto, si possono riprodurre attraverso diversi metodi come ad esempio tramite il seme, oppure con gli innesti; infatti, a tale proposito ci sono alcune tipologie come ad esempio quello a spacco, a marza, a cella, all'inglese...
Giardinaggio

Errori da evitare nell'innesto a doppio spacco inglese

L'innesto a doppio spacco è una tecnica nata in viticoltura e poi diffusa anche in altri ambiti come la frutticoltura. Sebbene questa tecnica sia la più difficile e complicata fra gli innesti, ne esistono molte altre. Le tecniche di innesto sono tutte...
Giardinaggio

Errori da evitare nell'innesto a omega

Gli innesti nel giardinaggio sono diversi ed ognuno specifico per un determinato tipo di albero; infatti, se ad esempio abbiamo una vite ed intendiamo praticare questa operazione, utilizziamo la tecnica definita “a omega”. Nello specifico prevede...
Giardinaggio

Errori da evitare nell'innesto a corona

Per le piante da frutto in base alle varie specie, ci sono diversi tipi di innesti da utilizzare, per renderle più prolifiche. Tra i tanti, in questa lista parliamo di quello a corona; infatti, si tratta di utilizzare le cosiddette "marze" che consentono...
Giardinaggio

Come effettuare l'innesto sull'albero di limoni

L'innesto è una delle tecniche maggiormente adoperate in agricoltura per permettere alle piante (soprattutto quelle da frutto) di proliferare. Altre tecniche di propagazione sono la margotta, la propaggine e la talea. L'innesto è tuttavia un'operazione...
Giardinaggio

Come praticare un innesto su un albero di mandarini

Eccoci qui, pronti per proporvi un articolo, veramente utile e veloce, per imparare come poter praticare, con le nostre mani e grazie alla nostra voglia di fare, un semplice innesto su un albero di mandarini, in modo da poterlo praticare nel modo corretto....
Giardinaggio

Giardinaggio: i vari tipi di innesto

Se siete patiti di giardinaggio e volete cimentarvi nell'innesto delle piante, sappiate che ne esistono di vari tipi e che seguendo questa semplice guida sarete in grado di apprendere le tecniche più idonee per realizzarli. Scopo dell'innesto è quello...
Giardinaggio

Come realizzare un innesto

Con l'avvicinarsi della primavera arriva anche il periodo in cui è possibile realizzare gli innesti delle piante di agrumi. L'Innesto infatti è una pratica molto diffusa per la moltiplicazione delle piante, specialmente degli agrumi. Il periodo perfetto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.