Errori da evitare nell'uso dell'ohmmetro

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'ohmmetro è uno strumento del quale ciascuno di noi può avvalersi quando desidera misurare la resistenza elettrica esistente in un circuito o in un qualsiasi componente di tipo elettronico. Le sue utilizzazioni pratiche sono pertanto infinite.
Erroneamente si crede che l'ohmmetro sia uno strumento che può essere utilizzato solo dagli esperti del settore. Le cose non stanno così, visto che questo strumento è di facilissimo utilizzo e il suo funzionamento può essere agevolmente compreso da ciascuno di noi. Tuttavia, affinché lo strumento venga utilizzato nel modo corretto, è opportuno tenere conto di alcune doverose raccomandazioni di base. Ecco quindi che, in questa guida, passeremo in rassegna tutti gli errori da evitare nell'uso dell'ohmmetro.

26

Tenere acceso il circuito

Come detto, l'ohmmetro è un misuratore di resistenza elettrica. Uno degli errori che più frequentemente si commettono è quello di non spegnere il circuito da monitorare prima della misurazione. Quindi occorre sempre non alimentare il circuito che si intende controllare. Agire pertanto con l'ohmmetro solo dopo averlo spento. Nel caso in cui si tenesse acceso il circuito, invece, potrebbero determinarsi due problemi: quello di una misurazione della resistenza elettrica non corretta e, soprattutto, ciò potrebbe recare danni anche a chi effettua la misurazione.

36

Non assicurarsi della presenza della batteria

Altro errore da principianti che soventemente si fa è quello di non assicurarsi della presenza o meno della batteria. Essa solitamente è posta nella parte posteriore dell'ohmmetro ed è assolutamente indispensabile. Un ohmmetro senza batteria, non funziona. Molto spesso si accende lo strumento e, quando si vede che esso non misura alcuna grandezza, erroneamente si ritiene che esso abbia qualche guasto. Ovviamente, così non è. Basterà solamente apporre l'apposita batteria e l'apparecchio inizierà a funzionare nel modo migliore. Da segnalare che, la maggior parte degli ohmmetri di ultima generazione, già dovrebbero prevedere in dotazione la batteria. Qualora il vostro apparecchio ne fosse tuttavia sprovvisto, dovete provvedere ad acquistarne una.

Continua la lettura
46

Inserire gli spinotti nel modo sbagliato

L'ohmmetro dispone di due spinotti, contrassegnati di solito da due colori differenti l'uno dall'altro. Gli spinotti svolgono una funzione molto importante, in quanto è l'estremità di essi che misura il grado di resistenza del circuito che si intende testare. Molto spesso si commette l'errore di inserire nell'ohmmetro gli spinotti nel modo sbagliato. Ciò avviene quando si inverte la polarità degli spinotti, sistemando quello dotato di polo negativo nel foro positivo o quello di polo positivo nel foro negativo. Il risultato è quello di una scorretta ed erronea misurazione della resistenza. Controllare quindi con estrema attenzione il corretto inserimento degli spinotti nella parte anteriore destra dello strumento.

56

Non azzerare il dispositivo

Per iniziare la misurazione occorre che il dispositivo indichi lo zero. È invece assai frequente l'errore di non portare verso lo zero il quadrante e di iniziare la misurazione di un circuito quando l'ago non è perfettamente allineato al punto zero di partenza. Ciò avviene soprattutto negli ohmmetri analogici. Ne deriverà una misurazione sbagliata e un dato del tutto errato. Per azzerare l'ohmmetro vi consigliamo di ruotare l'apposita manopola posta a sinistra nella parte centrale del dispositivo.

66

Toccare il circuito con una sola sonda

Quando si vuole misurare la resistenza di un circuito o di un qualsivoglia componente elettronico, spesso si commette anche l'errore di non toccare il circuito contemporaneamente con entrambe le sonde di cui è dotato l'ohmmetro. Esse rappresentano le estremità degli spinotti e hanno la funzione di misurare la resistenza. Qualora, come detto, il circuito non viene toccato da entrambe queste estremità, si produrrà tuttavia una misurazione sbagliata.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come utilizzare un ohmmetro

L'ohmmetro o resistometro, è uno strumento con schermo digitale o con una lancetta analogica, con la quale è possibile misurare la resistenza in un circuito elettrico, in parole povere, lo strumento è in grado di fornire il valore della misura. Tale...
Materiali e Attrezzi

Come testare l'oro con un ohmmetro

L’ohmmetro è un congegno elettronico che permette di misurare il grado di resistenza di un apparecchio elettrico o di un circuito. La sua unità di misura è l'ohm (Ω); Tale denominazione deriva dal fisico tedesco Georg Simon Ohm. Questo genere di...
Materiali e Attrezzi

I 5 errori da evitare nell'utilizzo del trapano

Quando utilizziamo un trapano per praticare dei fori, su legno o ferro, ci sono alcuni errori che vanno assolutamente evitati, poiché potrebbero causare danni all'alimentazione e nel contempo impedirci di completare il lavoro. Nei passi successivi di...
Materiali e Attrezzi

5 errori da evitare nell'utilizzo dello stucco

Se l'estetica delle pareti è compromessa da crepe e fessure e volete provvedere voi stessi alla sua riparazione e verniciatura il prodotto di cui non potrete fare a meno è sicuramente lo stucco. Ampiamente utilizzato nell'edilizia per coprire fessure,...
Materiali e Attrezzi

Saldatore a filo continuo: consigli d'uso

Il saldatore a filo continuo è un utensile divenuto ormai indispensabile per chi desidera effettuare in modo professionale piccole riparazioni o interventi specifici su elementi metallici o ferrosi. Spesso, tuttavia, un uso non corretto di questo prodotto...
Materiali e Attrezzi

Come sapere se un piatto è adatto all'uso nel microonde

Grazie allo sviluppo della tecnologia anche in cucina possiamo contare sull'aiuto di elettrodomestici molto efficienti: una delle novità più interessanti degli ultimi decenni è quella del forno a microonde. Il suo segreto risiede nella capacità delle...
Materiali e Attrezzi

Consigli d'uso del calcestruzzo

Il calcestruzzo è uno dei materiali più utilizzati nella moderna edilizia. Tecnicamente esso è un cosiddetto "conglomerato", composto da acqua, legante (di solito il cemento), ghiaia, sabbia e ulteriori, eventuali, aggiunte, che ne modificano le caratteristiche...
Materiali e Attrezzi

Consigli d'uso degli scalpelli di legno

Il bulino, meglio conosciuto con il nome di scalpello, non è altro che uno strumento utilizzato per la lavorazione di diversi materiali come il legno, i metalli o la pietra. A seconda dell'utilizzo presentano forme e caratteristiche diverse. In questa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.