Errori da evitare nella coltivazione dell'aloe vera

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se intendiamo coltivare l'aloe vera, e sfruttarne i suoi tantissimi principi attivi per tonificare la nostra pelle o purificare il corpo, bisogna prestare molta attenzione, poiché se si commettono degli errori sia nelle primissime fasi che in quelle successive, si rischia di perderla irrimediabilmente. In questa lista vediamo dunque, quali sono gli errori da evitare nella coltivazione dell'aloe vera.

27

Non rispettare le regole fondamentali per la semina

Gli errori in fase iniziale della coltivazione dell'aloe vera, potrebbero risultare fatali, a causa di una errata disposizione dei semi; infatti, è importante che ciò avvenga nel mese di marzo in vasi o in terrapieno, con abbondante terriccio e disposti ad una distanza ottimale di circa 10 centimetri. La semina è necessaria farla in questo periodo dell'anno, poiché l'aloe vera non tollera una temperatura con bruschi sbalzi, e l'ideale è quella che si aggira intorno ai 20 gradi, in grado di garantire una germogliazione veloce e robusta.

37

Non proteggere adeguatamente l'impianto in inverno

La mancata protezione dell'impianto durante la stagione invernale, a causa del clima eccessivamente freddo, potrebbe avere un effetto negativo sulla pianta. Quindi, è necessario porla in un luogo in cui è protetta, e sia anche in grado di ricevere un'adeguata quantità di luce solare. Nello specifico, vanno utilizzati dei teloni di plastica trasparente.

Continua la lettura
47

Far mancare l'acqua in estate

Le piante di aloe vera sono costituite dal 95% di acqua, per cui in caso di gelo, si ghiacciano del tutto, ed è per questo motivo che crescono molto bene nei climi temperati, ed esposte in pieno sole, in un terreno moderatamente fertile e ben drenato. Nonostante la natura le abbia dotato di tanta acqua, le irrigazioni sono comunque necessarie, poiché se il caldo è eccessivo, le radici non riescono a nutrirsi, per cui l'ideale è un'annaffiatura settimanale dopo il tramonto.

57

Anaffiarle troppo spesso in inverno

Il gelo eccessivo e le piogge frequenti del periodo invernale, potrebbero causare seri problemi al fogliame che rischia di marcire, per cui tenendo conto di queste condizioni climatiche, le innaffiature devono avvenire una volta al mese. Molto importante è inoltre aggiungere all'acqua del fertilizzante verde, che serve a nutrire le radici che hanno ricevuto un eccessivo lavaggio di acqua piovana, e quindi sono prive di nutrimento.

67

Non eliminare tempestivamente le foglie marce

Dimenticarsi di esaminare attentamente le radici, per eliminare quelle marce, potrebbe risultare letale per la pianta di aloe vera, per cui l'operazione va fatta almeno una volta al mese, e consiste nell'eliminarle, e poi cicatrizzare la parte con della polvere specifica. La cura migliore, è tuttavia di estirpare del tutto la pianta dal terreno o dal vaso, dopodiché le radici si lasciano asciugare per almeno 3 giorni e poi successivamente si provvede a riporle a dimora o in un vaso.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come riconoscere l'aloe vera

Appartenente alla famiglia delle Liliaceae, l'Aloe vera è una pianta "succulenta" che predilige climi secchi e caldi. Ha una tendenza cosiddetta arbustiva poiché può raggiungere fino al metro di altezza. Le foglie sono dispose a ciuffo e sono lanceolate...
Giardinaggio

Come Coltivare L'Aloe Vera

L'Aloe Vera è un pianta che fa parte della famiglia delle Liliaceae. Si tratta di una pianta molto diffusa e coltivata soprattutto laddove il clima è particolarmente secco come, ad esempio, l'Africa, l'Australia o l'America del sud. L'Aloe Vera è una...
Giardinaggio

Come riprodurre l'aloe arborescens

L'Aloe Arborescens, o Krantz Aloe, da non confondere con l'Aloe Vera il cui nome latino è invece Aloe Barbadensis Miller, è conosciuta da millenni come pianta dai grandi poteri curativi. La medicina moderna dopo approfonditi studi si è resa conto delle...
Giardinaggio

Come trapiantare l'aloe arborescens

L'Aloe è ormai piuttosto conosciuta, anche se non tutti sanno che ne esistono diverse tipologie. Si è soliti, infatti, pensare a quella che comunemente si chiama "Aloe vera". Nel caso di questa guida, però, parliamo di una tipologia differente, ovvero...
Giardinaggio

10 consigli per coltivare l'aloe in terrazzo

L'aloe è un tipo di pianta estremamente noto per i suoi svariati effetti benefici, riscontrabili attraverso l'utilizzo di creme e gel appositi. L'aloe è fonte di vitamina B, fornisce rimedi contro la stitichezza, è un ottimo antiossidante ed è molto...
Giardinaggio

Come tagliare le foglie di aloe

L’Aloe vera è una delle piante più versatili e nel contempo offre innumerevoli vantaggi dal punto di vista della salute; aiuta infatti a migliorare le condizioni della pelle, come ad esempio a seguito di ustioni, e lenisce vari problemi respiratori....
Giardinaggio

Come coltivare in vaso l'aloe

Nelle riviste di giardinaggio, è possibile ammirare piante di aloe robuste e forti. Affinché la pianta di aloe coltivata in casa sia altrettanto bella e rigogliosa, occorre prendere alcune precauzioni. Molto facile è la coltivazione dell'aloe, infatti...
Giardinaggio

Tecniche di coltivazione dei cereali

I cereali sono tra le coltivazioni più diffuse in Italia; ne fanno parte l'avena, il miglio, il mais, il riso, la segale eccetera. I cereali venivano già usati in coltivazione nei tempi antichi, poiché l'uomo seppe individuarne le proprietà nutrienti,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.