Errori da evitare nella potatura delle rose

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le rose sono, senza dubbio, i fiori più belli da coltivare per decorare con eleganza e raffinatezza romantica il proprio giardino, balcone o terrazzo. La bellezza delle rose, però, si accompagna alla necessità di cure costanti, regolari ed attente. Le rose sono fiori che hanno bisogno di molta dedizione, ed alcuni errori nella loro potatura possono rivelarsi fatali per questa splendida ma delicata pianta. Ecco una lista degli errori da evitare assolutamente nella potatura delle rose, per evitare di danneggiare irrimediabilmente questo bel fiore.

26

Potare le rose nel momento sbagliato

La prima regola fondamentale da seguire per una corretta potatura delle rose, senza errori fatali, è quella di scegliere il periodo dell'anno giusto per effettuare questa delicata opera di manutenzione della pianta. Sarebbe un errore potare le rose in una stagione qualsiasi: la potatura delle rose dovrà avvenire necessariamente in inverno, durante i mesi più freddi, in vista della rinascita primaverile di questi bellissimi fiori.

36

Utilizzare gli attrezzi sbagliati

Per una corretta ed impeccabile potatura delle rose, è importante scegliere gli attrezzi più indicati, senza acquistare un'attrezzatura poco adatta per questa pianta così delicata e bisognosa di speciali attenzioni. È consigliabile, dunque, acquistare esclusivamente attrezzi che siano esplicitamente indicati per la potatura delle rose, senza adattare quelli utilizzabili per ogni altro tipo di pianta e fiore.

Continua la lettura
46

Usare attrezzi sporchi

La potatura annuale delle rose è un'operazione da effettuare con molta cura, partendo dall'igiene! Utilizzare attrezzi non perfettamente puliti nel trattare una pianta di rose potrebbe essere un grave pericolo per la salute dei fiori, in quanto le rose rischierebbero infezioni talvolta letali. È bene disinfettare con cura ogni attrezzo prima di procedere con la potatura stagionale.

56

Tagliare troppi rami

Una corretta potatura delle rose non deve essere una potatura selvaggia! È fondamentale saper distinguere tra rami vecchi, secchi e bruciati e rami giovani, ancora in fase di crescita: i primi vanno tagliati senza dubbio alla loro base, mentre i secondi devono essere lasciati sulla pianta.

66

Strappare i rami

I rami vecchi della pianta di rose vanno necessariamente tagliati, ma bisogna fare attenzione al modo in cui essi vengono eliminati. Non bisogna mai strappare i vecchi rami, sfilacciandoli, bensì tagliare in modo netto e deciso con un attrezzo specifico. Strappare i rami senza un criterio significherebbe sfibrare del tutto l'intera pianta di rose, impedendo il loro corretto nutrimento.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Noce da frutto: come avviene la potatura

Tra gli alberi da frutto di maggiore bellezza possiamo sicuramente annoverare il noce. Questa pianta è originaria dell'Asia, ed è arrivata in Europa nei tempi antichi. In Italia la sua coltivazione è particolarmente rilevante in Campania. Il nome botanico...
Giardinaggio

Tecniche e consigli di potatura

Avete degli alberi nel vostro giardino? Questi necessitano della periodica potatura e non volete spendere denaro superfluo affidando questo lavoro a un tecnico specializzato? Niente paura! Questa guida verrà in vostro soccorso! Nei passi seguenti infatti...
Giardinaggio

La potatura del glicine: perchè e come eseguirla

Dopo i lunghi mesi invernali, i primi tepori risvegliano dolcemente le piante dormienti. I rami tornano a imperlarsi di teneri boccioli, mentre i primi timidi fiori fanno capolino dal terreno. In questo delicato rifiorire, la suggestiva bellezza del glicine...
Giardinaggio

Come fare la potatura di risanamento

La potatura è un elemento molto importante della cura delle nostre piante. Non è solo una questione estetica, ma anche soprattutto una questione di salute. La cosa è ben evidente, ad esempio, nelle piante da frutto. Infatti, una buona potatura permette...
Giardinaggio

Gli errori più comuni nella potatura dell'arancio

L'arancio è uno degli alberi più belli da tenere in un terreno o in un grande giardino. La sua potatura è semplice da effettuare, ma per fare in modo che l'arancio sia sempre sano e produca dei frutti succosi e genuini bisogna prestare attenzione ai...
Giardinaggio

Come realizzare diversi tipi di potatura

La potatura varia a seconda del periodo dell'anno in cui ci si trova e a seconda delle piante. Nella guida che segue, vengono illustrate tre principali tipi di potature da realizzare sulle vostre piante, ovviamente in base all'albero e al periodo nel...
Giardinaggio

Come fare la potatura del pesco

Ogni tipo di pianta ha bisogno di rinnovarsi. Esistono alberi da frutto che fin dall'impianto servono attenzioni continue. Queste vanno eseguite in modo preciso e ripetute ogni volta che serve. Fa parte di questa categoria l'albero di pesco che appartiene...
Giardinaggio

Gli errori più comuni nella potatura del susino

Gli alberi di susino, regalano dei meravigliosi frutti davvero dolci e gustosi, ma spesso sono difficili da curare se non si rispettano delle basilari regole di potatura.La potatura migliora la salute dell'albero, ne favorisce lo sviluppo e la crescita...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.