Fico d'india: come coltivarlo in giardino

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il fico d'India è una pianta che cresce allo stato selvatico dappertutto, e i suoi frutti, oltre che deliziosi sono anche particolarmente belli, tali da poterli coltivare in un giardino per arricchirlo ulteriormente di colori. Questa pianta si rivela un'ottima pianta da giardino perché è in grado di donare splendore ed armonia all'ambiente che la circonda.
Vediamo dunque, con questa guida, il fico d'india e come coltivarlo in giardino.

26

Occorrente

  • Fico d'india
  • Giardino
36

Il fico d’India in un giardino, può essere coltivato sia in terrapieno che in grossi vasi, e questi ultimi devono essere particolarmente ampi ed alti, tenendo presente che la pianta raggiunge anche i 10 metri di altezza. Questa specie di pianta appartenente alla famiglia dei cactus, produce frutti commestibili su steli con un sapore simile al kiwi, il che lo rende ottimo sia per consumarlo al naturale che per preparare marmellata o gelatina.

46

Per la coltivazione in giardino di un fico d'india abbiamo dunque bisogno di recarci in un vivaio e scegliere una pianta già abbastanza grande, con un vaso di circa 30cm di diametro e almeno 50cm di altezza, così da ottenerla con un apparato radicale ben sviluppato. Se il nostro giardino è di tipo roccioso, possiamo sfruttare il terrapieno adiacente per posizionare il vaso, dopodiché nel periodo primaverile provvedere alla messa a dimora definitiva, praticando l’operazione di travaso. Durante il periodo di crescita è fondamentale fornire al fico d’India un buon drenaggio, per cui al terreno bisogna aggiungere una miscela di sabbia e pomice, ed è altresì importante posizionare la pianta in una zona dove c’è la maggiore esposizione al sole. Inoltre, man mano che le foglie del fico d’India tendono ad allargarsi e a svilupparsi in altezza, conviene tenerle in posizione con una griglia di legno che funge da supporto, e consente alla pianta di arrampicarsi dolcemente su di essa.

Continua la lettura
56

Per la manutenzione del fico d'india, il terreno bisogna innaffiarlo leggermente e soltanto quando è completamente asciutto. Di fondamentale importanza è l’uso di guanti da giardino, quando si tratta di maneggiare questo frutto, particolarmente spinoso. Una volta che la pianta diventa adulta e raggiunge un’altezza superiore ai 3 metri, è possibile effettuare altri travasi, asportando parte del cactus completo di radici, in modo che possano germogliare nella nuova destinazione che può essere sia in terrapieno che in un vaso. Infine nei mesi più freddi, conviene curare la pianta con dei fertilizzanti a base di azoto e con una frequenza mensile, nonché proteggere l'impianto con dei teloni di plastica.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come propagare la pianta del fico d'India

Il fico d'India, nome scientifico Opuntia ficus indica, è una pianta Succulenta frugale. Originaria del Messico, è presente anche nel bacino del Mediterraneo, in America, Africa, Australia ed Asia. Si contraddistingue per il suo aspetto un po' curioso....
Giardinaggio

Come moltiplicare il fico d'India

Il fico d'India è una pianta succulenta della famiglia delle Cactaceae, originaria del Messico ma naturalizzata in tutto il bacino del Mediterraneo e nelle zone temperate di America, Africa, Asia e Oceania. È una tipica pianta arido-resistente che richiede...
Giardinaggio

Come Coltivare La Pianta Di Fico

Il Fico è un albero avente delle origini provenienti dall'Asia, specialmente nella sua zona ovest. Per quanto riguarda l'Italia, esso è facilmente visibile al sud, specie in Puglia, in Calabria e in Campania. Lo troviamo nei frutteti, negli orti, come...
Giardinaggio

Come raccogliere i fichi d'india con il coppo

Il fico d'India è una pianta originaria del Messico che appartiene alla famiglia delle Cactaceae. Il frutto del fico d'India ha un notevole valore nutrizionale in quanto è ricco di calcio, fosforo, vitamina C e sali minerali. I frutti oltre ad essere...
Giardinaggio

Come effettuare l'innesto sul fico

La coltivazione dell'albero di fico è conosciuta fin dai tempi antichi. I primi cenni storici risalgono addirittura alle primissime civiltà agricole di Egitto e Palestina. Ben presto però il fico si diffuse in tutta l'area mediterranea, per poi essere...
Giardinaggio

Come Si Presenta L'Eucalipto E Come Coltivarlo

L'eucalipto è una pianta molto bella. L'eucalipto è originario dell'Australia dove cresce in oltre seicento specie che comprendono piccoli arbusti ed alberi alti ed imponenti. L'eucalipto è una tra le specie più eleganti, profumate e dall'aspetto...
Giardinaggio

Come potare un albero di fico

L'agricoltura, per molti, non rappresenta soltanto un lavoro ma è anche una passione estremamente gratificante. È meraviglioso coltivare delle piante come gli alberi da frutto, che non soltanto danno soddisfazione nell'arco della crescita ma saranno...
Giardinaggio

Gli errori più comuni nella potatura del fico

Secondo recenti sondaggi su tutto il territorio nazionale, sono sempre di più le persone che si dedicano al giardinaggio, occupandosi soprattutto di piante da frutto. Tra gli alberi più coltivati in tutto il paese, vi è sicuramente il fico per via...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.