Giardinaggio: guida agli arbusti sempreverdi

tramite: O2O
Difficoltà: media
110

Introduzione

Gli arbusti sempreverdi hanno una funzione essenziale nella realizzazione di un giardino: formano delle macchie e delle siepi colorate, che conferiscono un movimento ed un rilievo al vostro spazio verde per l'intero anno.
Nella stagione invernale, infatti, quando tante ulteriori specie sono spoglie, gli arbusti sempreverdi donano una nota di colore veramente decorativa, che attirerà l'attenzione anche dell'osservatore maggiormente disattento.
La bellezza del loro fogliame, le ricche fioriture e le bacche persistenti saranno anche il polo d'attrazione per la fauna avicola selvatica, che s'avvicinerà alla vostra abitazione per cibarsene: grazie all'enorme assortimento di varietà offerto attualmente dal mercato del giardinaggio, le vostre opportunità di scelta sono all'incirca infinite.
Nella seguente meravigliosa e pratica guida che vi esplicherò nei passaggi successivi, mi limiterò ad illustrarvene soltanto alcune, ma abbastanza differenti tra loro sia per l'epoca di fioritura ed il colore delle foglie sia per le esigenze d'esposizione solare: l'unico cosa in comune sarà la facilità di coltivazione, così da rendere la propria cura molto piacevole anche per il giardiniere più improbabile.

210

Occorrente

  • Arbusto sempreverde
  • Concime a base di potassio
  • Concime organico
  • Chelati di ferro
  • Anticrittogamici e antifungini specifici
310

La camelia è una pianta orientale molto apprezzata grazie al suo bellissimo fogliame verde intenso e alle proprie copiose fioriture a fiore semplice, semidoppio o doppio (primaverili oppure invernali, secondo la specie): la fotografia allegata è una "Camelia Sasanqua", ossia una varietà che fiorisce in pieno inverno, anche sotto la neve.
Le camelie preferiscono un clima mite e soffrono abbastanza sia il caldo che la siccità: dunque, la cosa perfetta sarebbe quella di metterle in una posizione a mezz'ombra riparata dal vento e in un terreno pieno e continuamente umido vicino alle radici.
Per stimolare la loro fioritura, bisogna tagliare sia le parti danneggiate che i fiori appassiti e combattere i parassiti quando la fioritura non è ancora cominciata (utilizzando, ad esempio, un prodotto anticrittogamico specifico): infatti, gli afidi potrebbero danneggiare enormemente la pianta e compromettere la produzione dei fiori.

410

Il Viburno Thinus è un arbusto abbastanza rustico, che si adegua perfettamente ad ogni tipologia di terreno e, pur preferendo delle posizioni soleggiate, fiorisce abbondantemente anche se venisse collocato all'ombra.
Per stimolare la propri fioritura, vi consiglio d'arricchire il substrato con dello stallatico ben maturo e di prestare molta attenzione alle annaffiature, che devono essere frequenti durante l'estate e diminuire gradualmente nella stagione fredda: la semplicità di coltivazione, la resistenza ai patogeni e le meravigliose efflorescenze, rendono il Viburno Thinus l'arbusto ideale anche per i pollici verdi meno esperti.

Continua la lettura
510

Del genere della Mahonia appartengono all'incirca quaranta specie d'arbusti sempreverdi originari dell'America del Nord, che:
- hanno un fogliame simile a quello dell'agrifoglio, di un bel verde intenso ed opaco;
- hanno delle fioriture gialle parecchio appariscenti;
- sopportano bene anche il freddo intenso;
- non necessitano di speciali cure, poiché crescono su qualunque terreno e vanno annaffiate soltanto nei periodi estremamente siccitosi.
Per promuovere fioriture maggiormente abbondanti, vi consiglio di concimare la specie della Mahonia al termine dell'inverno, mediante del concime organico oppure granulare a lenta cessione, da mescolare al terreno ai piedi della pianta.

610

Il rododendro preferisce un terreno acido e molto drenato, che bisogna ammendare ogni due o tre anni mediante della torba di buona qualità: esso sopporta poco il freddo invernale e deve essere collocato in posizioni soleggiate (se il terreno è piuttosto umido) oppure all'ombra (nelle altre situazioni).
Il rododendro va annaffiato regolarmente (specialmente durante la fioritura) e i suoi fiori appassiti devono essere asportati, poiché la preparazione di quelli per l'anno successivo avviene immediatamente dopo la fioritura e sul medesimo scapo fiorale: così facendo, eviterete d'incorrere in attacchi patogeni fungini, provocati di sovente proprio dai vecchi fiori in decomposizione.

710

L'osmanto viene dall'America del Nord ed il proprio fogliame persistente è molto apprezzato, specialmente nella varietà a foglia variegata: esso è un arbusto rustico che adora il freddo e potrebbe anche sopportare delle temperature di tanto inferiori allo zero.
Pur adeguandosi ad ogni tipologia di terreno, l'osmanto prospera meglio in quello leggermente acido: se il vostro arbusto sempreverde non lo è, vi consiglio d'ammendarlo con del buon terriccio per azalee e rododendri.
Esso si adatta facilmente anche alla coltivazione in vaso, ma dovrete prestare attenzione alle annaffiature, perché soffre abbastanza i ristagni dell'acqua: la composizione perfetta del substrato delle fioriere dovrà essere fatta dalla terra da giardino, dalla torba e dalla sabbia (dosate in parti uguali).
Nel giardino, invece, bisognerà irrigare le piante d'osmanto maggiormente giovani solamente in caso di reali necessità idriche e potare nel mese di Marzo quelle adulte (se desiderate uno sviluppo a siepe).

810

L'azalea indica non adora il clima rigido ed è capace di sopravvivere senza appassire a temperature superiori ai 10 C°: esso ha bisogno di abbastanza luce, ma non desidera il Sole diretto, per cui andrà messa all'ombra oppure sotto le fronde di grandi alberi.
Ricordatevi di concimarla abbondantemente con del fertilizzante a base potassica durante tutto il periodo della fioritura, che avviene solitamente nel mese di Maggio: purtroppo, questa pianta è soggetta all'attacco del ragnetto rosso e, qualora notiate delle macchie gialle sulle foglie o delle ragnatele sulla parte inferiore, trattatela tempestivamente con un prodotto specifico.
L'azalea indica è estremamente gradevole se viene accostata alle annuali da ombra e mezz'ombra, con le quali formerà delle interessanti macchie di colore, anche nei luoghi maggiormente ostili del giardino.

910

La gardenia è un arbusto originario dell'Africa del Sud e, per questo motivo, non adora delle temperature inferiori ai 10 C°: pertanto, durante la stagione invernale, essa dovrebbe essere opportunamente ritirata in serra oppure in casa.
La gardenia preferisce dei terreni acidi (freschi e ricchi) ed ha bisogno di abbondanti annaffiature durante tutta la bella stagione: posizionatela in mezz'ombra oppure in ombra luminosa e fertilizzatela spesso con dei chelati di ferro.
La fioritura primaverile-estiva della gardenia viene estremamente apprezzata per il suo profumo veramente dolce e persistente.

1010

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Durante la progettazione del vostro giardino, studiate degli accostamenti abbastanza gradevoli, piuttosto che forti contrasti.
  • Con una scelta accurata di specie diverse, potrete ottenere degli arbusti in fiore per tutto l'anno e le gradazioni cromatiche saranno infinite: comunque, saranno sempre indovinati i fogliami argentei con le fioriture rosa o giallo tenero oppure il blu con il viola ed il porpora, ravvivati da un tocco di bianco.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come avere dei cespugli sempreverdi in giardino

Il giardino è uno spazio privato esterno che rende la nostra casa il posto ideale dove rilassarsi. È un angolo di verde personale che possiamo curare e rendere sempre più rigoglioso. Per farlo ci vuole un po' di passione, attenzione e tempo libero....
Giardinaggio

Giardinaggio: guida ai concimi per l'orto

Dedicarsi al giardinaggio non solo è un bellissimo hobby, ma per molte persone è una vera e propria passione. Che si tratti di curare una pianta da fiori, o di creare un vero orto o un giardino, la cura delle piante è un qualcosa di davvero appassionante....
Giardinaggio

Come scegliere le piante sempreverdi per il terrazzo

Per chi ama avere delle piante che decorano la propria abitazione, ma non vi è la possibilità di un giardino, si può usufruire (sempre se è possibile) il proprio terrazzo. L'idea del tetto giardino si sviluppa agli inizi del 900 grazie ad un famoso...
Giardinaggio

Come scegliere le piante sempreverdi per il giardino

Le piante sempreverdi offrono dei buoni schermi contro la luce solare, riducono i rumori provenienti dall'esterno e trattengono il vento. Le loro foglie persistono anche durante l'inverno, il che permette di mantenere un bel giardino tutto l'anno. Inoltre,...
Giardinaggio

Arbusti di novembre: quali coltivare

Hai un giardino tutto tuo e vuoi iniziare a coltivare arbusti e piante? Desideri poter raccogliere i frutti e le bellezze della tua terra senza spendere molti soldi? Ormai l'inverno è alle porte ma non devi spaventarti! Tutto sta nello scegliere con...
Giardinaggio

Come scegliere le piante sempreverdi per appartamento

La disponibilità di tempo per prenderci cura delle piante e mantenerle nel nostro ambiente di vita e di lavoro è tremendamente poca. Un pianta però è una silenziosa compagna di cui è bello potersi prender cura. Tuttavia, è bene valutare per un momento...
Giardinaggio

Come propagare gli alberi sempreverdi

Olivi, tassi, magnolie, conifere, corbezzoli ed eucalipti, sono solo alcune delle tante specie di piante sempreverdi che ingentiliscono i giardini delle nostre città. Piuttosto esigenti in fatto di terreno ed esposizione alla luce diretta, questi alberi...
Giardinaggio

Come raccogliere e piantare arbusti

Tante volte vi sarà capitato di passeggiare per il parco, fare mini escursioni familiari al mare o in montagna, scampagnate in comitiva, e rimanere affascinati da un particolare arbusto, magari caratteristico del luogo. Per riprodurre quello stesso alberello...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.