Gli errori più comuni nella potatura del cedro

Tramite: O2O 20/06/2015
Difficoltà: media
17

Introduzione

Su quasi tutti gli alberi specie quelli da frutto è necessaria una potatura, poiché l?obiettivo è di aiutarli specie da giovani a fruttificare in modo corretto, e senza correre il rischio di assalti da parte di parassiti. In questa lista nello specifico, ci occupiamo del cedro e degli errori più comuni nelle sua potatura.

27

Non sfoltire le branche

Le branche di un cedro vanno sfoltite in modo uniforme, poiché si tende a rinforzarle anziché farle crescere deboli, con il rischio che diventando adulta, la pianta possa ritrovarsi con rami sottili e fragili. Inoltre non bisogna lasciare rami cresciuti ad incrocio nè tantomeno nella parte inferiore grosse branche, per evitare che non si formi il cosiddetto "collare", che rappresenta il punto di innalzamento verso l'alto, favorendone la crescita.

37

Farlo crescere eccessivamente in altezza

Quando un albero di cedro inizia ad innalzarsi eccessivamente verso l'alto, si corre il rischio che possa urtare altri alberi adiacenti, oppure il tetto di una casa se si trova nelle sue vicinanze. Tuttavia l'operazione richiede uno sfoltimento circolare, riducendo quindi innanzitutto la chioma e poi eliminando una volta ottenuta una certa forma, i rami in eccesso che si sono protratti a dismisura verso l'alto.

Continua la lettura
47

Non pulire la pianta

Una periodica pulizia della pianta di cedro è necessaria, poiché si eliminano i rischi che possa morire o veder man mano seccarsi i rami e trovare branche morte, malate o con scarso vigore. La pulizia consiste anche nel diradamento della chioma, che deve essere eseguita eliminando una piccola parte di rami secondari di piccolo diametro, in modo da ritrovarsi con un fogliame uniforme e ben distribuito.

57

Dimenticarsi di alleggerire l'albero

Il cedro oltre che essere diradato dal punto di vista della chioma, non va lasciato tropo appesantito nemmeno di fogliame, poiché si corre il rischio che il vento possa generare il cosiddetto effetto "vela", facendo piegare pericolosamente i rami o tutto l?arbusto fino ad incrinarlo. Il consiglio ulteriore è di posizionare un traliccio a tre piedi, se la zona di coltivazione specie nei mesi invernali, risulta particolarmente ventosa.

67

Far mancare l'ossigeno alla pianta

In tutte le piante specie in quelle arbustive come il cedro, è necessario intervenire accuratamente per evitare che l'apparato radicale rimanga senza il giusto apporto di ossigeno, in quanto crescendo è sempre alla ricerca di aria ed acqua. La prima si trova nel terreno fino a circa 70-80 cm di profondità, ed aumenta in presenza di un suolo ricco di sassi. La seconda è fondamentale, purché il suolo sia stato preventivamente dotato di un drenaggio sufficiente, in modo da evitare che l'eccesso possa far marcire l'apparato radicale e comprometterne la naturale crescita.

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Gli errori più comuni nella potatura del nespolo

Il nespolo, è un meraviglioso albero da frutta che necessita di determinate cure e di determinati passaggi precisi per crescere bene, sano, robusto e in forma. Per chi non è pratico con il giardinaggio, esistono delle tecniche speciali per la potatura...
Giardinaggio

Gli errori più comuni nella potatura del pesco

Il pesco, è un albero da frutto molto esigente, che richiede una potatura specifica per poter crescere in maniera sana e forte. Questa pianta da frutto, è molto delicata e deve sempre essere ben curata per poter crescere in modo efficiente e robusto.Per...
Giardinaggio

Gli errori più comuni nella potatura dell'ulivo

L’ulivo è un albero dalla forma cespugliosa, con una chioma eccessivamente ampia e cilindrica. La pianta, visto la sua grandezza, è sostenuta sempre da fusti robusti, insediati fortemente nel terreno. Tenendo in considerazione che qualsiasi tipo di...
Giardinaggio

Gli errori più comuni nella potatura del fico

Secondo recenti sondaggi su tutto il territorio nazionale, sono sempre di più le persone che si dedicano al giardinaggio, occupandosi soprattutto di piante da frutto. Tra gli alberi più coltivati in tutto il paese, vi è sicuramente il fico per via...
Giardinaggio

Gli errori più comuni nella potatura dell'albero di limoni

L'albero dei limoni fa parte della famiglia degli agrumi in cui rientrano anche, aranci, cedri, mandarini, mandaranci, pompelmi; tutti frutti ricchi di preziose vitamine che regalano abbondanti fioriture profumate e fruttificazioni, se ben coltivate....
Giardinaggio

Gli errori più comuni nella potatura del mandarino

Le piante da mandarino sono piante che necessitano di condizioni appropriate per poter crescere rigogliose e produttive. Le condizioni migliori per questo tipo di piante che crescono ottimamente in climi temperato-caldi (range di temperatura tra i 13°C...
Giardinaggio

Gli errori più comuni nella potatura della vite

La vite è una pianta che per avere una crescita regolare deve essere seguita e curata con sapienza e maestria, specialmente quando bisogna eseguire la potatura. Quest'ultima è una delle operazioni più delicate; infatti, bisogna avere una certa esperienza...
Giardinaggio

Gli errori più comuni nella potatura del mandorlo

La Potatura è un operazione che viene fatta agli alberi e alle piante per migliorare le fioriture successive. Per tutto il periodo invernale le piante si trovano in uno stato vegetativo, ma con l'arrivo della primavera inizia la fase del risveglio....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.