Gli errori più comuni nella potatura del melograno

Tramite: O2O 09/05/2016
Difficoltà: media
17

Introduzione

La pianta del melograno appartiene alle punicacee ed il suo nome scientifico è punica granatum. È originaria del medio oriente e viene coltivata largamente anche nelle aree del Mediterraneo e nel Caucaso. Per quanto in Italia non sia molto conosciuta, vi sono svariati amanti e appassionati di giardinaggio che si prendono cura di questa pianta, raccogliendone i frutti. Le foglie si presentano lucide, sottili e sono lunghe all'incirca 6 cm. I fiori sono caratterizzati da quattro piccoli petali i cui colori variano dal bianco al rosso intenso brillante. La melagrana è simile ad una bacca rotonda dalla scorza dura. La polpa, invece, è costituita da semi rosso lucido molto dolci e succosi. In questa guida, vi illustreremo gli errori più comuni nella potatura del melograno. Scopriamoli insieme nel dettaglio.

27

Occorrente

  • Cesoie
  • Guanti da giardinaggio
37

Ci sono diversi errori in cui si può incorrere quando si cura e si coltiva la pianta del melograno. Per poterne favorire lo sviluppo e la crescita regolare, si devono seguire alcuni accorgimenti particolari. Tra questi, è di fondamentale importanza la potatura corretta della stessa. Il primo errore in cui si potrebbe incappare, è quello della scelta del periodo per eseguirla. È bene sapere che questa delicata operazione va fatta nei mesi invernali. Sono comunque da evitare i periodi più freddi con gelate o neve. Solitamente febbraio e novembre sono i mesi migliore per mettere in atto tale intervento.

47

Quando si pota un melograno, si devono asportare i rami in eccesso. Questo permette ai frutti che nasceranno di ricevere il giusto apporto di luce solare. Così facendo, le melagrane raggiungeranno - in maniera ottimale e corretta - il giusto grado di maturazione. Un errore abbastanza comune commesso durante questa operazione, è l'eccessiva potatura. La pianta ha bisogno di una certa quantità di foglie e rami per assorbire l'adeguata quantità di luce e di energia. In mancanza di questi, viene compromessa la fotosintesi. Il melograno, sentendosi minacciato dall'eccessiva potatura, darà vita ad un maggior numero di rami e foglie e produrrà un numero limitato di frutti.

Continua la lettura
57

Viceversa, con una potatura lieve, il melograno genererà un numero enorme di frutti, rischiando di morire per carenza di energie. L'eccessiva fruttificazione, infatti, può causare un eccessivo carico per i rami. Quest'ultimi potrebbero spezzarsi per l'enorme peso a cui sono sottoposti. Il melograno, oltre che sfoltito, va anche limitato in altezza. Quindi bisogna evitare di lasciarlo sviluppare eccessivamente verso l'alto e procedere annualmente con l'eliminazione dei rami particolarmente lunghi. In questo modo, si favorirà la crescita dei germogli presenti sulla parte più bassa dell'arbusto ed il corretto ed omogeneo sviluppo della pianta stessa.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ceracate di trovare la giusta via di mezzo per la potatura, Questa non dovrà essere eccessiva ma nemmeno troppo superficiale
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Gli errori più comuni nella potatura del nespolo

Il nespolo, è un meraviglioso albero da frutta che necessita di determinate cure e di determinati passaggi precisi per crescere bene, sano, robusto e in forma. Per chi non è pratico con il giardinaggio, esistono delle tecniche speciali per la potatura...
Giardinaggio

Gli errori più comuni nella potatura del pesco

Il pesco, è un albero da frutto molto esigente, che richiede una potatura specifica per poter crescere in maniera sana e forte. Questa pianta da frutto, è molto delicata e deve sempre essere ben curata per poter crescere in modo efficiente e robusto.Per...
Giardinaggio

Gli errori più comuni nella potatura dell'ulivo

L’ulivo è un albero dalla forma cespugliosa, con una chioma eccessivamente ampia e cilindrica. La pianta, visto la sua grandezza, è sostenuta sempre da fusti robusti, insediati fortemente nel terreno. Tenendo in considerazione che qualsiasi tipo di...
Giardinaggio

Gli errori più comuni nella potatura del fico

Secondo recenti sondaggi su tutto il territorio nazionale, sono sempre di più le persone che si dedicano al giardinaggio, occupandosi soprattutto di piante da frutto. Tra gli alberi più coltivati in tutto il paese, vi è sicuramente il fico per via...
Giardinaggio

Gli errori più comuni nella potatura dell'albero di limoni

L'albero dei limoni fa parte della famiglia degli agrumi in cui rientrano anche, aranci, cedri, mandarini, mandaranci, pompelmi; tutti frutti ricchi di preziose vitamine che regalano abbondanti fioriture profumate e fruttificazioni, se ben coltivate....
Giardinaggio

Gli errori più comuni nella potatura del mandarino

Le piante da mandarino sono piante che necessitano di condizioni appropriate per poter crescere rigogliose e produttive. Le condizioni migliori per questo tipo di piante che crescono ottimamente in climi temperato-caldi (range di temperatura tra i 13°C...
Giardinaggio

Gli errori più comuni nella potatura della vite

La vite è una pianta che per avere una crescita regolare deve essere seguita e curata con sapienza e maestria, specialmente quando bisogna eseguire la potatura. Quest'ultima è una delle operazioni più delicate; infatti, bisogna avere una certa esperienza...
Giardinaggio

Gli errori più comuni nella potatura del mandorlo

La Potatura è un operazione che viene fatta agli alberi e alle piante per migliorare le fioriture successive. Per tutto il periodo invernale le piante si trovano in uno stato vegetativo, ma con l'arrivo della primavera inizia la fase del risveglio....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.