I migliori metodi per annaffiare le piante

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le piante sono una delle tante meraviglie della vita. Chi non ha oggi almeno una pianta a casa? Sono un elegantissimo ornamento per le case e un tocco di freschezza per i giardini. Ma come ogni essere vivente anche le piante necessitano di particolari cure, tra cui l'irrigazione, soprattutto nel periodo estivo. In questa guida vedremo quali sono i migliori metodi per annaffiare le piante.

26

Le precipitazioni

- Precipitazioni: per quanto riguarda le piante coltivate in un giardino, dunque senza alcuna copertura sopra, si può sfruttare direttamente l'acqua che proviene dalla pioggia. Per facilitare l'assorbimento dell'acqua, potete smuovere la terra intorno alle piante servendovi di una zappa, infatti se la terra non viene toccata per molto tempo forma una superficie abbastanza rigida e non facilita l'assorbimento. Controllate lo stato di salute delle vostre piante poiché anche l'eccessiva irrigazione può danneggiarle. Se la pianta è sofferente di certo lo potrete notare dalla comparsa di macchie anomale sulle foglie o tramite il loro cambiamento di colore.

36

Irrigazione manuale

- Irrigazione manuale: l'irrigazione manuale è adatte alle piante in vaso che si trovano dentro casa o in una veranda. Innaffiare manualmente occupa molto tempo ma in certi casi è opportuna. È importante non annaffiare tutti i giorni la pianta se non è necessario, infatti si consiglia di toccare prima il terreno e verificare che non sia troppo umido.

Continua la lettura
46

Irrigazione automatica

- Irrigazione automatica: questo metodo è ideale per siepi, grandi giardini, arbusti. Ormai i sistemi automatici sono sempre più utilizzati e per questo i prezzi sono abbastanza accessibili. È possibile regolare la somministrazione di acqua e la direzione del getto in base al tipo di pianta e alle sue esigenze. Esiste anche l'impianto di irrigazione automatica per i vasi in balcone utile per non faticare. Questi metodi automatici sono fondamentali per quando si va via per molto tempo, dunque se avete in mente una vacanze, con questo metodo non dovete temere per le vostre piante.

56

Irrigazione goccia a goccia

- Irrigazione goccia a goccia: si tratta del più comune metodo di innaffiamento. È in grado di dare acqua alle piante mediante delle tubature dotate di minuscoli fori in corrispondenza delle piante. Anche qui è possibile gestire la programmazione dei tempi.

66

Irrigazione a oscillazione

- Irrigazione a oscillazione: importante per distribuire l'acqua uniformemente su tutte le piante. Questo metodo è utile soprattutto quando si tratta di prati fioriti, infatti grazie a all'irrigazione oscillante l'acqua arriva in uguali dosi ed evita che alcuni fiori crescano più degli altri rovinando l'estetica del prato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come annaffiare le piante in vostra assenza

Se amate le piante, ogni estate sicuramente si presenta il problema di come curarle e soprattutto annaffiarle; infatti, se andate in vacanza e non sapete come comportarvi affinché non deperiscano, è necessario affidare a qualcuno questa mansione. Se...
Giardinaggio

Come annaffiare le piante con la tecnica della fettuccia

Basta regalare piante e fiori a parenti e amici, assoldare vicini e conoscenti per l'innaffiatura o lasciare, con senso di colpa, i nostri vasi soli e incustoditi quando partiamo per le vacanze! La soluzione fai da te economica è una e semplice: ecco...
Giardinaggio

Come e quando annaffiare le piante grasse

L'hobby del giardinaggio richiede una serie di conoscenze e competenze fondamentali per la vita delle proprie piante. Esistono infatti diverse tipologie di vegetali che necessitano di attenzioni specifiche. Quello che andremo a vedere in questa guida...
Giardinaggio

Come annaffiare le piante quando si è in vacanza

Se è arrivato il momento della partenza per le vacanze e non avete ancora trovato il modo di provvedere alla cura delle vostre piante da appartamento durante l'assenza chiedendo ad amici o vicini di casa, avete due possibilità: affidare le piante ad...
Giardinaggio

Come annaffiare durante le vacanze

Quando arrivano le meritate vacanze c'è molta allegria e frenesia, ma il problema sorge pensando alle amate piante che resteranno per qualche settimana senza la vostra super visione. Una soluzione potrebbe essere quella di incaricare qualche amico o...
Giardinaggio

Come difendere le piante dai parassiti con metodi naturali

I parassiti che possono danneggiare le piante, anche in maniera irreparabile, sono davvero tanti e spesso si sottovaluta l'opportunità di poter difendere le nostre colture con metodi naturali e, soprattutto, economici. Un antiparassitario generico, per...
Giardinaggio

Le migliori piante rampicanti

Le piante rampicanti sono un ornamento molto interessante, differente dalle solite siepi. Oltre ad essere molto belle, presentano molteplici vantaggi e grandi utilità. Possono infatti isolare la casa dall'inquinamento atmosferico ed oscurare molte zone...
Giardinaggio

Le migliori piante per il giardino verticale

Se pensate che non avere un giardino o uno spazio esterno alla vostra abitazione, significhi necessariamente dover rinunciare a piante e fiori, vi sbagliate di grosso. La tendenza degli ultimi anni infatti è quella di costruire ed allestire giardini...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.