I peperoncini più piccanti del mondo

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Nella seguente guida illustreremo quali sono i peperoncini più piccanti al mondo secondo una classifica stilata seguendo la scala di Scoville (shu) che misura il loro grado di piccantezza.
Per quanto possiate essere amanti del piccante vi sono alcune tipologie di peperoncini che non sarebbero ben digerite neanche dal più assuefatto dei degustatori di capsicina. Il grado di questa sostanza, contenuto nei peperoncini più piccanti, renderebbe difficile a chiunque la loro degustazione.

25

Il Trinidad Moruga Scorpion

Il capostipite di questa classifica è il Trinidad Moruga Scorpion che è stato elevato a peperoncino più piccante del pianeta da un comitato di esperti del New Messico. Questa tipologia di peperoncino, rinvenuto originariamente nella isola di Trinidad, si è aggiudicato il primato facendo registrare il punteggio più alto di ben 2 milioni di unità di (shu). Questa scala monitora il valore di capsicina contenuto all'interno dei peperoncini; questo è l'elemento che da la sensazione di piccante. È particolarmente irritante e potente questa sostanza, infatti se contenuta in grosse quantità all'interno del prodotto, può dare noie persino maneggiandolo muniti di protezione quali guanti e mascherine; mangiarne uno intero sarebbe pura utopia. Tuttavia esistono altri peperoncini che pur non ricoprendo tale primato sono anche essi molto forti.

35

Trinidad Scorpion, Naga Jolokia, l’Habanero e il Tabasco

La classifica che mi appresto a redigere segue quella di Scoville, dal nome del farmacista americano che la scoprì. Al primo posto subito dopo la capsicina allo stato puro che si aggira sui 14 milioni di shu abbiamo il Trinidan Scorpion (a 2 milioni di shu), seguono lo Naga Jolokia e l’Habanero con 500 mila unità di shu ed il Tabasco con 100 mila unità di shu. Va comunque ricordato che il peperoncino e la stessa capsicina detiene proprietà nutritivo/curative, e quindi assumerne in quantità moderata è sempre consigliato, ma badate a non esagerare, altrimenti possono presentarsi diverse problematiche che vi impedirebbero col tempo di assumerne.

Continua la lettura
45

Chile de Arbol, Cayenna e Ricodo de Seda

Questi tre chiudono la categoria dei piccanti più diabolici che esistano, nella fascia che segue troviamo quelli un po' meno piccanti, ma da non sottovalutare, come: Chile de Arbol, Cayenna e Ricodo de Seda, i cui valori si aggirano tra le 50 mila e i 20 mila unità. Chiudiamo questa classifica con i peperoncini che vanno dalle 5000 alle 200 unità, dove ritroviamo insieme al Jalapeno al Volcano ed al Anahein il peperoncino Italiano dolce.

55

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare i peperoncini in serra

I peperoncini sono una piante molto facile da coltivare quando è estate, ma estremamente delicata in Inverno. Le piantagioni di peperoncini vengono infatti sostituite nel mese di Ottobre per essere convertite in piante da ortaggio invernali, ma per chi...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare i peperoncini in casa

I peperoncini fanno parte di un genere di piante erbacee. Fioriscono in primavera e in estate e producono dei bellissimi fiorellini bianchi. Mentre, i frutti sono di forma e di colore diverso secondo la specie. Questi sono delle bacche che hanno una cava...
Giardinaggio

Come coltivare peperoncini Habanero

I peperoncini vengono coltivati in diverse parti del mondo, ed ogni specie ha un sapore ed un colore specifico; infatti, quelli Habanero sono rossi, crescono in zone molto calde come il Messico e sono moto piccanti. Questa particolare specie è possibile...
Giardinaggio

Come coltivare i peperoncini sul balcone

Siete stanchi di non avere mai il peperoncino a portata di mano? Vi piacerebbe poterlo raccogliere fresco ogni volta che volete? Se ne avete la possibilità, non vi resta che coltivare una pianticella sul vostro balcone. L'operazione non è complicata...
Giardinaggio

Come coltivare peperoncini indoor

Se avete l'hobby del giardinaggio ed intendete coltivare qualsiasi tipo di pianta in un ambiente interno della casa, potete ad esempio cimentarvi nella riproduzione di peperoncini. Sicuramente otterrete un prodotto genuino e di alta qualità, senza andare...
Giardinaggio

Come coltivare in vaso i peperoncini a ciliegia

Il peperoncino è una pianta di origine americana che si è diffusa in tutto il mondo. Esso viene utilizzato in tantissime ricette in quanto dà un gusto particolare al piatto. Le varietà sono tantissime, grazie agli innumerevoli incroci; esse sono differenti...
Giardinaggio

Come coltivare il peperoncino più piccante al mondo Bhut Jolokia

Il Bhut Jolokia è originario dell'India ed è attualmente considerato il peperoncino più piccante al mondo. Si tratta di una pianta con una stagione di crescita prolungata; infatti essa arriva fino a 120 giorni anche se è difficile da coltivare....
Giardinaggio

I 5 fiori più rari al mondo

I fiori si contraddistinguono in una miriade di specie, e tra questi ci sono alcuni esemplari in via d’estinzione a seguito della mancanza di agenti in grado di favorirne l’impollinazione naturale, e perciò vengono catalogati come esemplari rari....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.