I più pregiati marmi italiani

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se avete in mente di ristrutturare la vostra casa o solamente una stanza, magari quella da bagno, e siete indecisi sulla tipologia di materiale da utilizzare, vi invito a prendere in considerazione il marmo. Si tratta di un materiale molto resistente, di gran pregio visivo, che non richiede molta manutenzione oltre alla periodica lucidatura. Il marmo conferisce da subito agli ambienti ricchezza, senso di pulizia e classe. Vediamo di seguito quali sono i più pregiati marmi italiani, in modo che possiate scegliere tra le molteplici qualità.

26

Il marmo di Carrara

Uno dei più famosi marmi italiani è il marmo di Carrara, così chiamato perché viene estratto nei pressi di Carrara, nel territorio delle Alpi Apuane. Le prime estrazioni di questo nobile marmo risalgono all'epoca degli antichi Romani che, per primi, ne avevano capito la bellezza e la magnificenza. Si tratta di un marmo di colore prevalentemente bianco, anche se il colore può variare e presentare venature grigiastre. Il pregio di questo marmo si evince proprio dall'omogeneità del colore, infatti meno impurità sono in esso presenti e più è pregiato il marmo.

36

Il perlato di Sicilia

Come si intuisce da nome, questo marmo viene estratto in Sicilia nelle cave di Custonaci. Il colore tende all'avorio e presenta delle venature marroni. È presente nella Basilica di San Pietro ed è un marmo molto ammirato all'estero, specie nei paesi Arabi. Grazie ai suoi toni caldi è perfetto per rendere l'ambiente di casa più accogliente e per mitigare la freddezza visiva che di solito il marmo porta con se.

Continua la lettura
46

Il marmo di Candoglia

Un altro celebre marmo è quello di Candoglia. Il suo colore vira al rosa e, se non lo avete mai visto dal vivo, potrete ammirarlo nel Duomo di Milano. Le cave dove viene estratto questo marmo sono ad uso esclusivo del Duomo, in quanto necessario per le continue opere di restauro conservativo al quale viene sottoposta periodicamente la famosa chiesa di Milano.

56

La pietra di Trani

La pietra di Trani è un marmo che si presenta molto rustico, adatto ad ambienti esterni quali porticati e giardini, ma anche a tinelli o cucine. Il suo colore presenta diverse sfumature, dal grigio all'arancione. Viene estratto e lavorato in Puglia nella città della quale porta il nome.

66

Il travertino

Per ultimo, ma non in termini di importanza, vi ricordo il Travertino, il famoso marmo di Roma. Deve la sua fama mondiale soprattutto al Colosseo ed all'estero è molto rinomato. Presenta un caratteristico colore beige dovuto agli ossidi presenti nelle pietre. Anche trattandosi di un materiale molto poroso è in grado di mantenere il suo splendore a lungo anche a contatto con l'acqua come potrete notare osservando la fontana di Trevi, costruita appunto con questo marmo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come indurire la gommapiuma

La gommapiuma è una sostanza che si presta agli utilizzi più svariati. Sul mercato commerciale si presenta di solito sotto forma di due tipologie: flessibile o rigida. La gommapiuma della seconda specie, detta appunto rigida, si utilizza prevalentemente...
Materiali e Attrezzi

Come rifinire le piastrelle di marmo

Rifinire una superficie composta da piastrelle di marmo può essere un'operazione meno improbabile da eseguire con il fai da te di quanto possa sembrare. Siano esse delle mattonelle che compongono un pavimento, una parete o magari un altro tipo di rivestimento,...
Materiali e Attrezzi

Come conservare i tappi di sughero

Quante volte avete visto delle bellissime bottiglie di vino pregiato, chiuse con un tappo non appropriato che, oltre a non essere magari esteticamente gradevole, non era nemmeno adatto alla conservazione del vino stesso? Purtroppo in questo campo gli...
Materiali e Attrezzi

I 5 errori da evitare nell'utilizzo del trapano

Quando utilizziamo un trapano per praticare dei fori, su legno o ferro, ci sono alcuni errori che vanno assolutamente evitati, poiché potrebbero causare danni all'alimentazione e nel contempo impedirci di completare il lavoro. Nei passi successivi di...
Materiali e Attrezzi

Errori da evitare nell'uso di un passepartout

Se tra i nostri hobby abbiamo quello di montare dei dipinti in una cornice, ed intendiamo utilizzare il classico ed elegante passepartout, è importante rispettare alcune linee guide ben precise per massimizzare il risultato. A tale proposito nei passi...
Materiali e Attrezzi

Come scegliere un coltello a scatto

Già dalla sua uscita il coltello a scatto ha rappresentato una novità e un'attrazione per tutti gli appassionati. Essendo piuttosto pericoloso, comprende anche un meccanismo che ne blocca l'apertura improvvisa; questa tipologia di coltelli sono poco...
Materiali e Attrezzi

Come scegliere le viti per il legno

Cominciamo col dire che lo scopo della vite è quello di fissare tra loro due o più parti. Generalmente le viti si avvitano in senso orario e la parte metallica con cui è costituita la vite è filettata per aderire meglio al tipo di materiale che andremo...
Materiali e Attrezzi

Come pulire i mobili di vimini

I mobili di vimini sono dei componenti d'arredo perfetti per l'ambiente esterno. In particolare, sono molto adatti per giardini o verande. Questa loro particolarità, li rende quindi molto soggetti allo sporco, umidità e polvere. Chi possiede mobili...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.