Idee per profumare le candele

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le candele profumate sono un' ottima idea per rendere più belle le stanze ed aromatizzarle piacevolmente. In particolare in quella da bagno, immergerci in acqua calda con oli essenziali, magari un idromassaggio, musica e tante candeline accese intorno è un'esperienza da non perdere. In ogni stanza possiamo mettere una candela profumata, il suo aroma sarà inebriante. Nella seguente guida, passo dopo passo, vi suggeriremo alcune idee per profumare le candele, proprio con le nostre mani.

26

Reperimento di pezzi di cera

Innanzitutto è obbligatorio prendere dei pezzi di cera, magari utilizzando quella di candele già usate, che non ci servono più perché troppo consumate. L'arte di riciclare è indispensabile per ogni brava donna di casa. Creatività, fantasia e risparmio sono qualità validissime. Con un coltellino affettiamo letteralmente i nostri ceri vecchi, riducendoli a scagliette, togliamo gli stoppini e le eventuali parte metalliche che in genere fungono fa candelabri o contenitori. A noi serve solamente la parte di cera ed è quella che dobbiamo ricavare.

36

Scioglimento e profumazione della cera

A questo punto poniamo tutti i pezzi di cera che abbiamo tagliato in un tegamino e dopo averlo posto sopra il fuoco, a fiamma moderata lasciamo sciogliere il contenuto. È preferibile fare sciogliere la cera a bagnomaria, mettendola in un contenitore, posto a sua volta nel tegamino riempito con acqua e riscaldato a fiamma lenta. Nelle erboristerie, nei negozi di profumi, nei supermercati e discount, possiamo trovare le essenze profumate a nostro piacere, che sono oleose e di diversi aromi. Se preferiamo preparare il profumo da sole in modo domestico, basta aggiungere alla cera sciolta bucce di arance o mandarini, tagliate finissime, qualche chiodo di garofano, lavanda essiccata, vaniglia o cannella o mescolarne più di una insieme. La fragranza sarà sicuramente più genuina e fresca, oltre che meno intensa.

Continua la lettura
46

Creazione di stampini

Abbiamo quasi terminato, a questo punto dobbiamo procurarci o comprare degli stampini o meglio ancora realizzarli con le nostre mani. Barattolini, contenitori di piccole dimensioni puliti, anche se già usati, andranno a meraviglia. Ricordiamoci di ungere il loro interno con olio, per facilitare l'estrazione della cera, quando sarà divenuta fredda. Un pezzettino di spago, inserito nella cera, finché non si è ancora addensata totalmente e posto al suo centro, sarà il nuovo stoppino. Il risultato ci sorprenderà e potremo preparare quante candeline vogliamo, oltre che regalarle.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come realizzare un porta candele con materiali di recupero

Le candele sono l'elemento di arredo adatto per creare un'atmosfera romantica o, semplicemente, per dare un tocco di colore alla nostra casa. Sia le candele che i porta candele possono essere trovati in commercio molto facilmente. Per quanto riguarda...
Bricolage

Addobbi natalizi fai da te con candele

Il periodo di Natale è alle porte, e guardarsi un po’ in giro in fatto di idee per addobbare gli ambienti domestici fornirà qualche spunto interessante per cominciare a preparare qualcosa di unico e raffinato. Per le decorazioni di Natale si può...
Bricolage

Come realizzare le candele in gel

La lavorazione con i prodotti tradizionali, come la cera e la paraffina, richiede di solito tempi piuttosto lunghi, molti passaggi ed una certa abilità manuale. Di recente sono diventati comuni, invece, nuovi materiali, solidi o in gel, che ti permettono...
Bricolage

Come applicare delle foto sulle candele fatte in casa

L'arte del decoupage non si limita soltanto alle superfici in legno, ceramica o cartone. Essa, infatti, rappresenta un'ottima tecnica per personalizzare qualsiasi oggetto decorativo, dalle forme e dimensioni più disparate. Delle banali candele fatte...
Bricolage

Come fare le candele con il gel

A volte con dei semplici oggetti possiamo realizzare qualcosa di nuovo e creativo. In particolare, se amiamo le candele, potremmo realizzarne alcune in maniera molto originale. Potremmo infatti fare delle meravigliose candele di gel tutte decorate. Vediamo...
Bricolage

Come Creare Candele Di Cera D'Api

Soprattutto con l'arrivo dell'autunno e dell'inverno, con il freddo e la pioggia che batte fuori dalla finestra, viene proprio voglia di starsene in casa, al caldo, a rilassarsi con una profumatissima candela sul comodino. Le candele profumate sono molto...
Bricolage

Come creare e decorare candele

Le candele sono degli ottimi pezzi per l'arredamento, e non sono fungono la funzione di pezzo per decorare, ma hanno anche la funzione di profumare l'ambiente, creare atmosfera quando accese e illuminare l'abitacolo. In questa guida vedremo come creare...
Bricolage

Come recuperare gli avanzi delle candele

Nelle nostre abitazione molto spesso alcuni oggetti, una volta utilizzati e sfruttati, devono essere gettati via. Esiste una filosofia che limita un po' questi sprechi che spesso sono sempre più frequenti nel nostro modo di vivere la vita quotidiana....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.