Il bonsai carmona: guida alla cura

Tramite: O2O 03/08/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il bonsai Carmona appartiene alla famiglia delle Boraginaceae; esso però è conosciuto soprattutto con il nome di Carmona Microphylla. La pianta è abbastanza facile da coltivare; se si vuole avere una pianta sempre sana bisogna prestare attenzione alla sua crescita. Leggendo questa guida si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette indicazioni su come prendersi cura del bonsai carmona.

26

Occorrente

  • Bonsai Carmona
  • Terriccio
  • Fertilizzante
  • Concime
36

Mettere la pianta in serra per qualche giorno

È importante sapere che la Carmona non ama essere spostata e soffre molto i cambiamenti. Durante i mesi caldi si può comunque portare all'aperto; in questo modo si rende questa transizione meno stressante. L'ideale è metterla per qualche giorno in serra prima di trasferirla; in alternativa si può trovare una posizione che le consente di non essere sottoposta al sole diretto ed al vento per parecchie ore.

46

Fare il rinvaso a primavera

Il rinvaso va fatto ogni 2/3 anni ad inizio primavera, ma soltanto se le radici stanno strette nel vaso. In questo caso bisogna utilizzare un terriccio per bonsai di ottima qualità. Dopo il rinvaso non bisogna fertilizzare il terreno per almeno 4 settimane per non correre il rischio di bruciare le radici. Durante la stagione vegetativa si deve concimare una volta a settimana con fertilizzante organico liquido Ph 6.5/7.0. In autunno ed inverno basta concimare una volta al mese utilizzando del fertilizzante a lento rilascio. Se si decide di legare la Carmona con filo metallico bisogna rimuoverlo dopo 8 settimane. Quando si fa la potatura si devono eliminare con forbici ben affilate i polloni. Per mantenere la forma della chioma si deve eseguire la cimatura dei nuovi germogli, lasciando sviluppare solo il primo paio di foglie nuove.

Continua la lettura
56

Esporre il bonsai alla luce per poche ore

Il bonsai Carmona necessita di molta luce per sviluppare il fogliame, ma senza eccessi. Infatti, sono necessarie poche ore di esposizione solare quotidiana. Se si decide di mettere la pianta vicino ad una finestra bisogna prestare attenzione a non farle ricevere la luce diretta del sole per tutto il giorno. La temperatura ideale per il bonsai deve essere compresa tra i 16 ed i 30 gradi; la pianta mal sopporta gli sbalzi che possono causare la caduta delle foglie. Le innaffiature devono essere regolari, ma non bisogna eccedere. Infatti, il ristagno non è salutare per il bonsai. Se durante la stagione estiva il terreno diventa abbastanza duro è opportuno immergere per circa 10 minuti la pianta in un secchio pieno d?acqua; è consigliabile ricoprire la superficie del terriccio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come prendersi cura del bonsai mandarino

Il mandarino è una delle varietà di bonsai più ornamentali in quanto unisce al verde acceso del suo fogliame anche il bel colore arancione dei suoi frutti. Se quindi decidiamo di acquistarne uno in un vivaio, ed intendiamo godercelo a lungo, è necessario...
Giardinaggio

Come curare il vostro bonsai

L’arte del bonsai ha origini antichissime; essa si diffonde a partire dalla dinastia Tang (618/906). Il termine è di derivazione giapponese, ma la tecnica è originaria della Cina. Per facilitare la cura dei bonsai i maestri giapponesi hanno stabilito...
Giardinaggio

Come potare i bonsai

Nell'ultimo decennio è iniziata la mania del giardinaggio. Si sono diffusi in particolare le piante orientali, come ad esempio i bonsai. Piccoli ma davvero molto graziosi, i bonsai hanno bisogno di potatura regolare per mantenere la loro forma e lo stile...
Giardinaggio

Come potare un bonsai

Se desideriamo avere uno o più bonsai in casa, la cosa più importante che c'è da sapere è il fondamentale ruolo che ricopre la potatura. I bonsai sono dei mini alberi che vanno curati costantemente nel tempo e per fargli assumere la forma che vogliamo...
Giardinaggio

Come scegliere il terriccio per un bonsai

Il bonsai è un tipo di albero molto particolare, dalle dimensioni ridotte e che puo' essere modellato a proprio piacimento. Molto adatto per essere usato come oggetto di arredo, ma va comunque curato nel migliore dei modi per garantirgli una vita lunga....
Giardinaggio

Come creare bonsai dal seme

Chi desidera avvicinarsi all'arte del bonsai deve affrontare un percorso lungo e complesso. La cura di un bonsai richiede anni e tanta pazienza. Oltre a ciò, occorre documentarsi sulle tecniche botaniche più appropriate. Ciò che vale per le coltivazioni...
Giardinaggio

Come potare un bonsai ginseng

Tra le piccole piante da coltivare in casa o in giardino, il bonsai merita di certo un posto d'onore poiché si tratta di una pianta originale, graziosa e davvero molto speciale. Il bonsai ginseng, in particolare, rappresenta una specie di piccolo albero...
Giardinaggio

Come cominciare a coltivare i bonsai

"Bonsai", noi occidentali lo interpretiamo in due modi. Il bonsai, o meglio, quel bell'alberello che vediamo nei negozi. Quello piccolino, di cui vendono anche tanti manuali perché difficile da potare. Ma anche l'arte orientale di coltivare miniature...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.