Il bonsai olmo: come curarlo

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'olmo è una delle piante maggiormente impiegate per ottenere bellissimi bonsai. Si tratta infatti di una specie resistente, di stile eretto, a legno duro, provvista di piccole foglie disposte a cespuglio che arrivano a formare imponenti chiome globose. L'olmo bonsai, pur essendo una varietà resistente, come tutti gli alberi in miniatura richiede particolari attenzioni ed assidua manutenzione. Vediamo nel dettaglio come curarlo.

27

Occorrente

  • fertilizzante, forbici, tronchese affilato, innaffiatoio, argilla, eventualmente antiparassitario
37

Posizione

Il bonsai olmo è una pianta che si adatta facilmente pressoché ad ogni clima; per tale motivo puó vivere sia in casa che all'aperto. È indispensabile però garantirgli una collocazione molto luminosa tutto l'anno. La luce infatti favorisce la produzione vigorosa di nuove gemme.

In primavera predilige posizioni in pieno sole o perlomeno mezz'ombra; in estate mezz'ombra, comunque mai sotto i raggi diretti del sole, che potrebbero danneggiarne l'apparato radicale, la sua parte piú delicata.

Se avete acquistato il vostro bonsai olmo come pianta da interni ed intendete collocarlo all'esterno, in estate abbiate l'accortezza di evitargli sbalzi eccessivi di temperatura ed in inverno di proteggerlo in caso di gelate.

47

Irrigazione

Una pianta di grosse dimensioni come l'olmo, in natura ha la possibilità di allungare le sue radici alla ricerca della quantità minima di acqua; il bonsai invece è costretto ad attingerla in uno spazio assai ridotto. Per tale ragione dovete fornirgli costantemente la giusta quantità di acqua.

Testando il terreno con la punta del dito, innaffiate a pioggia, solo quando la superficie è asciutta. Procedete poco per volta, dando al terriccio nel vaso il tempo di assorbire pian piano l'acqua. Raccomando di evitare ristagni idrici, che causerebbero marciume radicale.

In estate peró la somministrazione di acqua deve essere costante ed abbondante, preferibilmente al mattino presto oppure al calar del sole. Lasciate riposare l'acqua nell'annaffiatoio la sera prima, per eliminare l'eccesso di cloro, sgradito alla pianta.
Se il vostro bonsai vive in casa, in inverno, specie quando i caloriferi sono accesi, non fategli mancare un sottovaso contenente argilla, per mantenere il terreno sempre lievemente umido.

Continua la lettura
57

Fertilizzazione

In primavera ed estate, durante la stagione vegetativa, vi raccomando di somministrare in maniera costante al vostro bonsai olmo del buon concime a lenta cessione a base di azoto, fosforo e potassio.
Il nutrimento in questo periodo è importante, perché il bonsai olmo corre il rischio di disidratarsi facilmente.
Da marzo ad ottobre l'utilizzo periodico del fertilizzante contribuisce alla crescita sana e vigorosa della pianta: non dimenticatevelo.

Per il primo mese la somministrazione del fertilizzante deve essere frazionata in due volte a settimana e successivamente una volta a settimana, fino ad inizio della stagione di riposo vegetativo.

67

Potatura

Il bonsai olmo sviluppa una copiosa vegetazione di rami fini, ideale per la tecnica bonsai. Per conservare la sua silhouette elegante e proporzionata, necessita peró di una potatura regolare. Occorre accorciare o addirittura eliminare, a seconda della tecnica e della foggia prescelta. Vediamo quali sono gli accorgimenti.

Verso fine autunno-inizi inverno, quando inizia la stagione di riposo vegetativo, accorciate solo i rami piú grossi ed eliminate i polloni che si sviluppano dalla radice alla base del tronco, sempre usando un tronchese pulito e disinfettato, medicando poi con apposito cicatrizzante.
In primavera ed estate bisogna invece potare le branche che si dirigono verso l'interno della pianta, quelle che si incrociano, quelle che si inerpicano verticalmente, in modo da favorire una vegetazione compatta.

Una menzione a parte la merita la cosiddetta “pinzatura”, ovvero quella tecnica che consiste nel cimare, con apposita forbice, i nuovi germogli, perché il vostro bonsai mantenga la forma desiderata. Per non indebolirlo troppo raccomando di procedere solo quando i nuovi ramoscelli avranno sviluppato perlomeno 4 nodi o 8 foglioline, accorciando solo a 2 foglie.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il bonsai olmo é molto resistente ai parassiti. Il suo peggior nemico é l'acaro detto “ragnetto rosso”, un infestante che potrebbe manifestarsi nel periodo estivo, mettendone a rischio la salute e causando la caduta delle foglie. Qualora dovesse manifestarsi va combattuto con apposito antiparassitario, meglio se biologico.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come potare le radici del bonsai

I bonsai sono tanto belli quanto delicati, e richiedono quindi una manutenzione costante per poterli mantenere e goderseli a lungo. Di fondamentale importanza è la potatura, che su questo tipo di pianta di origine giapponese, va fatta su rami, foglie...
Giardinaggio

10 piante ideali per ricavare un bonsai

I bonsai solo dei piccoli alberi in miniatura che vivono in vasi di dimensioni ridotte proprio per mantenere al minimo la crescita di questo tipo di pianta. I bonsai sono delle vere e proprie opere d'arte in miniatura, e sono dotati di un'eleganza e di...
Giardinaggio

Come curare il vostro bonsai

L’arte del bonsai ha origini antichissime; essa si diffonde a partire dalla dinastia Tang (618/906). Il termine è di derivazione giapponese, ma la tecnica è originaria della Cina. Per facilitare la cura dei bonsai i maestri giapponesi hanno stabilito...
Giardinaggio

Come potare i bonsai

Nell'ultimo decennio è iniziata la mania del giardinaggio. Si sono diffusi in particolare le piante orientali, come ad esempio i bonsai. Piccoli ma davvero molto graziosi, i bonsai hanno bisogno di potatura regolare per mantenere la loro forma e lo stile...
Giardinaggio

Cosa fare se il bonsai perde le foglie

Se a casa abbiamo un bonsai e notiamo che esso perde foglie, ciò, può essere dovuto a diverse cause. Quelli a foglie caduche, perdono normalmente le foglie quando il clima è più fresco, ad iniziare dall'autunno. Se invece possediamo un bonsai sempreverde,...
Giardinaggio

Come potare un bonsai

Se desideriamo avere uno o più bonsai in casa, la cosa più importante che c'è da sapere è il fondamentale ruolo che ricopre la potatura. I bonsai sono dei mini alberi che vanno curati costantemente nel tempo e per fargli assumere la forma che vogliamo...
Giardinaggio

Come cominciare a coltivare i bonsai

"Bonsai", noi occidentali lo interpretiamo in due modi. Il bonsai, o meglio, quel bell'alberello che vediamo nei negozi. Quello piccolino, di cui vendono anche tanti manuali perché difficile da potare. Ma anche l'arte orientale di coltivare miniature...
Giardinaggio

Come creare bonsai dal seme

Chi desidera avvicinarsi all'arte del bonsai deve affrontare un percorso lungo e complesso. La cura di un bonsai richiede anni e tanta pazienza. Oltre a ciò, occorre documentarsi sulle tecniche botaniche più appropriate. Ciò che vale per le coltivazioni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.