Lapbook: 5 consigli utili per realizzarlo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il lapbook è stata la prova del nove di un ideale di scuola - e non solo - alternativa e all'avanguardia, il desiderio compiuto dell'unione tra tecnologia e praticità. Un lapbook è una "cartellina" economica e creativa che raccoglie tanti "mini-libri", costituito da una cartella di cartone con piccoli pezzi di carta piegati e incollati all'interno. Questi mini-libri possono contenere fatti, schemi, illustrazioni, esperienze personali, relativi all'argomento prescelto. L'argomento è a totale discrezione dell'autore, esistono lapbooks che riguardano regole grammaticali o periodi storici così come esistono lapbooks che raccontano di personaggi famosi o gite. Sembra che questa variante, che nasce dalla fusione tra i libri cartacei e il web, rappresenti l'ondata di entusiasmo, di allegria e soprattutto di ottimismo di cui avevano bisogno gli studenti (dalla scuola materna all'università). Chi non ne vorrebbe uno? Di seguito troverete 5 semplici consigli utili per realizzarlo.

26

Scegliere l'argomento del proprio lapbook

Come per ogni cosa, la prima faccenda da svolgere è la scelta del soggetto, dell'assunto che più vi piace. La prima cosa da fare, dunque, per dar vita al proprio lapbook, è scegliere un argomento, assolutamente a propria discrezione, ed una serie di sotto argomenti - legati a quello principale oppure no - da approfondire. Avere un argomento preciso aiuta a rendere l'intera cartelletta più definita. Il nostro consiglio è quello di scorrere e cercare in giro gli argomenti dei lapbook già esistenti o quelli dei propri amici, così da concedersi una panoramica più vasta e magari prendere spunto, ma ricordiamo che l'originalità è sempre apprezzata e ogni cosa, a maggior ragione un lapbook, diventa unico quando anche l'argomento lo è!

36

Selezionare materiali ed esperienze

Il secondo passo è altrettanto semplice e consiste nel dare un tocco di "luce" al proprio lapbook. Un tocco di luce, tuttavia, particolare... Un tocco personalissimo ma non solo! Si tratta di una vera e propria fase di raccolta, di raccordo tutti i materiali che riescono a suscitare interesse e che si desidera inserire all'interno del proprio lapbook. Per materiali intendiamo anche mappe, grafici, carte geografiche, riassunti di libri, ricette, banconote, immagini o foto, disegni, adesivi e così via (in sostanza tutto ciò che riesce a stuzzicare la propria curiosità e il proprio interesse). Aggiungendo ovviamente, le proprie considerazioni ed esperienze personali, così come le emozioni e le sensazioni legate all'argomento (sono accettati anche messaggi di noia e tristezza scaturiti da intense ore di matematica, tranquilli!).

Continua la lettura
46

Aggiungere i mini-libri già pronti

Un lapbook cresce di efficacia proporzionalmente a quanto cresce di ricchezza; più si inseriscono informazioni, collegamenti adatti, più il risultato gareggia per raggiungere traguardi ottimali. Esistono, tra l'altro è assolutamente semplice reperirli dal web, una serie di modelli base già pronti di mini-libri. Esistono modelli speciali, di tutte le forme, da adattare al proprio lapbook a seconda delle proprie esigenze e del proprio argomento. Come potrete vedere dal link che troverete in allegato, avete la possibilità di scegliere e scaricare direttamente dal sito modelli per tutti i gusti: da mappe concettuali a modelli di pagine alterne, da modelli di schedari a pop-up. Insomma, c'è da divertirsi!

56

Realizzare ed inserire i mini-libri

Una volta inserite i modelli di mini-libri già pronti e dopo essersi aiutati anche dalla visione degli stessi, non resta che lasciarsi trasportare dalla fantasia e creare a propria volta dei mini-libri. Si tratta dell'azione più importante e decisiva del proprio lavoro, quella che determina la riuscita dello stesso: è la fase di scrittura e della realizzazione vera e propria del proprio lapbook. Ci sono vari modi per scrivere all'interno dello stesso, così come varie sono le pagine e i materiali che si possono utilizzare per la medesima azione: si può decidere di scrivere col computer su normalissime pagine bianche o colorate oppure scrivere a mano con colori e penne colorate/particolari. Per inserire i mini-libri nel lapbook è necessario rispettare sempre le dimensioni della cartelletta, ritagliando e piegando i fogli di conseguenza.

66

Creare la cover

L'ultima cosa da fare è creare la cover, la copertina del proprio lapbook! Sembra un'azione assolutamente scontata e forse spesso sottovalutata, ma richiede notevole attenzione e gioca un ruolo di massima importanza. Infatti, anche se si dice e si ridice che non bisogna mai giudicare un libro dalla copertina, la prima cosa che salta all'occhio è proprio quest'ultima. E poi si sa, più un lavoro è bello, più incentiva! Per creare la propria copertina la prima cosa su cui bisogna concentrarsi è l'equilibrio grafico: si può realizzare un disegno, un collage di foto, ma non bisogna mai dimenticare di mantenersi nei limiti della lunghezza e della larghezza del proprio lapbook così come non bisogna mai dimenticare di aggiungere il titolo (e fare in modo che sia leggibile!). Fatto ciò si può e si deve dare, anche in questa fase, libero sfogo alla propria creatività!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

10 consigli utili per conservare più a lungo i fiori recisi

Ricevere in regalo un mazzo di fiori, si sa, è sempre un piacere, soprattutto per festività come ad esempio San Valentino o un compleanno, ma, purtroppo, non si tratta di un dono destinato a durare nel tempo. Se però seguirete i 10 utili consigli di...
Altri Hobby

Tendalino per barca: come realizzarlo

La nautica è una disciplina estremamente costosa e la sua passione richiede tempo e fatica. Eppure, non mancano le tecniche per risparmiare. Avete appena comprato una barchetta usata o ne avete ricevuta una? Il vostro vecchio tendalino per barca ha subito...
Altri Hobby

Gli accessori utili ad un cercatore di funghi

Se facciamo una passeggiata all'interno di un bosco a stretto contatto con la natura, è possibile anche decidere di raccogliere dei funghi. Ma per questa attività risulta essere necessario possedere la giusta attrezzatura, in modo da non danneggiare...
Altri Hobby

5 consigli per dipingere sul compensato

La bella arte di dipingere sul compensato, è semplice reperire il materiale grezzo da scarti di materiale da artigiani falegnami o da qualche negozio fai da te che lascia nella pattumiera questo tipo di materiale, con questa guida, che spero sia utile...
Altri Hobby

5 consigli per fotografare il tramonto

Se avete l'hobby della fotografia, non possiamo che farvi i nostri complimenti: poche attività danno soddisfazione come l'immortalare attimi indimenticabili come quelli che possono essere racchiusi in una foto. Sia che siate alle prime armi, sia che...
Altri Hobby

Consigli per costruire un drift trike economico

Il Drift trike, tradotto letteralmente in italiano, triciclo derapante, è un triciclo composto da sole due ruote. Queste due ruote sono da carter con un rivestimento in pvc. Tale rivestimento in pvc fa si che si possa creare la giusta trazione per poter...
Altri Hobby

Casetta di cartone per bambini: consigli per realizzarla

Un modo per divertire i vostri bambini è quello di realizzare qualcosa che li possa stupire. Esistono tantissimi modi per farlo, e anche una piccola casetta può riuscire a renderli felici. Un modo semplice per realizzarla è quello di utilizzare del...
Altri Hobby

5 consigli sulla fotografia naturalistica

In tutta sincerità, pochissime persone non sopportano la natura. Ancor meno sono quelli che rimangono impassibili davanti a una bella fotografia naturalistica. Per chiarirci, sto parlando di quella branca piuttosto corposa della fotografia che dedica...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.