Le piante grasse: cure e consigli

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Anche chi non ha il pollice verde può coltivare le piante grasse, poiché a differenza di quelle tradizionali con fiori, non necessitano di un'eccessiva manutenzione; infatti, non hanno bisogno di molta acqua, di cure particolari e neanche dell'esposizione diretta ai raggi solari, quindi sono ideali anche da tenere in un appartamento. In riferimento a ciò, ecco alcuni consigli utili su come curare nel migliore dei modi le piante grasse.

25

Occorrente

  • Fertilizzanti
  • Misuratore di umidità
  • Vaso ampio
35

Somministrare poca acqua

In genere le piante grasse sono originarie del deserto, quindi abituate a vivere in ambienti molto caldi e aridi e necessitano di poca acqua ma di tanta luce. Invece durante l'inverno assorbono l'umidità, e di conseguenza hanno bisogno di poca acqua. Alcune specie di piante grasse fioriscono anche nel periodo invernale, e la somministrazione del suddetto liquido deve avvenire soltanto una volta al mese, invece in estate è sufficiente ogni 15 o al massimo 20 giorni. Per essere sicuri che l'innaffiatura sia sufficiente, in commercio esistono dei misuratori di umidità che inseriti nel terreno permettono di sapere se la pianta ha la giusta idratazione.

45

Avere un vaso ampio

Una caratteristica di questo tipo di pianta grassa è che deve avere un vaso abbastanza ampio, in quanto le radici hanno bisogno di spazio perché si sviluppano sotto terra; infatti, per questo motivo non conviene piantarle direttamente nel terreno di un giardino, in quanto è difficile trovare un terriccio adatto alla loro sopravvivenza. Un altro motivo per non tenerle in giardino, è che in inverno con il gelo o la neve non potrebbero resistere a delle temperature troppo rigide, ed in tal caso è preferibile coprirle con dei teloni di plastica, e allo stesso modo è necessario proteggere i vasi con delle coperture anche nel caso di un'eccessiva esposizione al sole sul balcone.

Continua la lettura
55

Mettere nel terreno dei fertilizzanti

Appena acquistate conviene tenerle negli appositi vasi, ma dopo alcuni mesi è meglio rinvasarle in alcuni più grandi e comodi, in modo da dare spazio alle radici di espandersi; infatti, per questa operazione si può usare un terriccio ricco di ghiaia, ma al tempo stesso drenante con l'aggiunta di ciottoli di sabbia. Per rinforzare maggiormente la crescita e renderle particolarmente rigogliose con le foglie di un colore verde lucido, conviene mettere nel terriccio almeno una volta all'anno dei fertilizzanti a base di torba sminuzzata, azoto, potassio e fosforo elementi ideali anche per le radici, ed in grado di dare alla pianta maggiore prosperità oltre che un bell'aspetto estetico.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come allestire un giardino con piante grasse

La bellezza suggestiva di un giardino curato e in fiore è sempre uno spettacolo capace di sbalordire. Romantici e delicati, i fiori rendono gli open space piacevoli da vivere in ogni periodo dell'anno. Per rendere però il nostro giardino davvero particolare...
Giardinaggio

Come piantare e coltivare le piante grasse in vaso

Se avete il pollice verde, potreste piantare e coltivare le piante grasse in vaso. Tali piante, conosciute anche come succulente, sono perfette per gli ambienti aridi. Queste, infatti, sviluppano foglie e steli molto carnosi che accumulano e conservano...
Giardinaggio

Come arredare il giardino con piante grasse

Le piante grasse sono tipicamente ornamentali e vengono, perciò, utilizzare largamente per arredare il giardino di casa. Ne esistono di molte specie diverse, e sono quasi sempre mixate tra di loro per creare bellissime composizioni floreali, che ben...
Giardinaggio

Come proteggere le piante grasse in inverno

Esistono piante che in inverno esigono di una protezione adeguata. Tra le più a rischio troviamo le piante grasse. Una buona disposizione, quindi favorisce un'adeguata protezione per tutta la stagione fredda. Se amiamo coltivare le piante e soprattutto...
Giardinaggio

Come coltivare le piante grasse

Sempre di più le piante grasse, con il loro aspetto che ricorda i paesaggi del deserto, stanno diffondendosi negli appartamenti di città. Molto probabilmente perché necessitano di minori cure. Esse infatti hanno la capacità di assorbire l'acqua in...
Giardinaggio

Come preparare la terra per piante grasse

Se avete delle piante grasse che vorreste piantare, questa guida fa certamente al caso vostro. Di seguito infatti vi sarà spiegato in maniera lineare come preparare il terriccio adatto per le vostre piante grasse. Tutto ciò che vi serve è la terra...
Giardinaggio

5 regole essenziali per curare le piante grasse

Le piante grasse sono le piante d'appartamento più diffuse. Non solo per le loro forme un po' particolari, ma anche per i colori vivaci e, soprattutto, riescono a sopravvivere anche in ambienti molto caldi. Inoltre, per curare le piante grasse non è...
Giardinaggio

Come far crescere le piante grasse

La natura si sa', ci ha abituato a scoprire e godere di bellezze uniche. Attraverso un percorso durato migliaia di anni, essa ha dato vita a numerosissime specie di piante che si sono adattate agli ambienti più diversi e disparati. Gli spettacolari colori...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.