Legno lamellare: caratteristiche e usi

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il legno lamellare è un manufatto che non si trova subito disponibile in natura, ma è il risultato di una particolare lavorazione che lo porta a essere un materiale alternativo al cemento, all'acciaio, alla pietra, al calcestruzzo e ad altri materiali edili. Dovete sapere che un materiale come il legno lamellare è considerato un prodotto pregiato non solo per le sue caratteristiche, ma anche per i molteplici usi a cui può adattarsi. Leggendo attentamente la guida vi daremo degli ulteriori chiarimenti su questo tipo di legno.

27

Occorrente

  • Legno lamellare
37

Il legno lamellare prende questo nome dal fatto che è composto da almeno 3 lamelle o tavole che vengono assemblate in base all'uso a cui è destinato: esse formano un prodotto compatto che viene reso resistente da particolari colle che permettono di impiegarlo sia per gli esterni che per gli interni delle case. Le stesse colle e la rifinitura del legno lamellare vi consentirà anche di avere un'abitazione predisposta al risparmio energetico, visto che potrete usarlo sia per i serramenti che per le pareti. Per creare assi di legno lamellare, si usa soprattutto il larice e l'abete rosso che presentano particolari caratteristiche di resistenza, duttilità, proprietà termiche e si adattano a tutti gli usi.

47

Potrete tuttavia scegliere, per l'impiego del legno lamellare anche il frassino, il faggio, il rovere ma anche il pino che sono altrettanto apprezzati sia per le loro caratteristiche di adattabilità che per gli usi variegati. Il legno lamellare ha tra le sue caratteristiche quello di distinguersi in prima e seconda categoria, rispettivamente quella senza nodi o striature irregolari e quella che invece presenta qualche imperfezione e nodi con un diametro maggiore di 3 cm. Le caratteristiche di pregio del legno lamellare derivano dalla qualità del materiale e anche dalla lavorazione: le lamelle, infatti, sono essiccate per molte ore e poi pressate perché la colla aderisca nel miglior modo possibile. Le lamelle subiscono un controllo approfondito e sono modellate anche in forma ricurva per essere impiegate in costruzioni particolari.

Continua la lettura
57

Gli usi del legno lamellare riguardano l'edilizia anche di costruzioni molto ampie come palazzetti dello sport o coperture di edifici religiosi a capriate, ma anche piccole case che non richiedono le fondamenta, quindi gazebo, chioschi e simili. Il legno lamellare per le sue caratteristiche è molto più leggero rispetto al cemento o al metallo e quindi si presta anche per la costruzione di scale, tettoie, infissi o enormi travi di sostegno.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Le costruzioni in legno lamellare sono anche anti sismiche.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come fare il legno lamellare

Il legno è un prodotto naturale, che viene caratterizzato dalla pianta da cui si ottiene e dal modo in cui viene lavorato. A seconda delle sue caratteristiche naturali e della lavorazione, viene poi usato per scopi diversi ed è presente in molti settori...
Materiali e Attrezzi

Pregi e difetti del legno lamellare

Quando si parla di legno lamellare ci si riferisce a un tipo di materiale strutturale abbastanza solido e e resistente. Questo genere di materiale si ottiene incollando tra di loro delle tavole di legno che seguono a loro volta dei criteri di classificazione...
Materiali e Attrezzi

Legno lamellare: consigli di manutenzione

Il legno lamellare è oggigiorno utilizzato in tantissime applicazione. Utilizzato principalmente per la realizzazione di mobili, questo particolare profilato ligneo è usato anche per realizzare strutture più o meno mastodontiche come gazebo o anche...
Materiali e Attrezzi

Legno wengè: caratteristiche e utilizzi

Il legno Wengè, è originario delle foreste del Congo e del Monzambico. È tendenzialmente un legno molto duro e compatto dal colore bruno con striature tendenti al nero. Generalmente viene utilizzato per l'arredamento, nell'edilizia, per quanto riguarda:...
Materiali e Attrezzi

Legno d'acero: caratteristiche, tipi e utilizzi

La guida che andremo a sviluppare all'interno dei tre passi che seguiranno, andrà a concentrarsi sul legno d'acero. Infatti, come abbiamo avuto l'occasione di chiarire subito attraverso il titolo della nostra guida, ora andremo a parlare delle caratteristiche,...
Materiali e Attrezzi

Tipologie e usi delle travi armate

Le travi sono importantissime per realizzare e rinforzare adeguatamente strutture portanti come ad esempio un soppalco o dei solai. In commercio si possono trovare di diversa natura, ovvero in legno, ferro e di acciaio armato. In riferimento a quest'...
Materiali e Attrezzi

Trapano avvitatore al litio: caratteristiche e utilizzo

Se siete amanti del fai da te, sicuramente avete utilizzato il trapano numerose volte per tutti i vostri lavoretti di bricolage domestico. Se avete bisogno di uno strumento utilissimo in grado di farvi risparmiare tempo e fatica, fate cadere la vostra...
Materiali e Attrezzi

Come realizzare una carriola in legno

Dalle antiche origini, la carriola in legno è utile in terrazzo come nei terreni agricoli. Graziosa fioriera per il giardino oppure simpatico porta-vaso, si presta a molteplici scopi. È ideale per il trasporto degli attrezzi da lavoro oppure come gioco...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.