Macchie sul legno: consigli per eliminarle

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Per chi non vuole rinunciare alla naturalezza anche dentro casa il legno è la scelta migliore per l'arredamento. Che sia di noce, di rovere o d'acero non importa, il dona un tocco di eleganza alla casa garantendo robustezza e qualità del prodotto. Tanto affascinante quanto difficile da trattare, un "Odi et amo" che alla cura del buon gusto può lasciare l'amaro in bocca. Già, perché a chi non è mai capitato di rovesciare una bibita sul mobile o di trovare sgradevoli macchie sulla superficie? Sicuramente riuscire a rimediare al danno risulta difficile ma niente paura, ecco i 5 consigli per eliminare le macchie sul legno in base al tipo di danno provocato.

26

Olio per legno per nascondere l'usura

Tra le più ostiche da trattare ci sono proprio loro, le fastidiose macchie da usura sul parquet. Chi non ha mai desiderato un elegante salone in legno? Magari di quello scuro e ben cerato. Purtroppo però questo tipo di pavimento risulta difficile da curare ed è spesso vittima di spiacevoli incidenti. Vi cade un bicchiere? Spostate bruscamente la sedia? Avevate un sassolino sotto la scarpa? E bene, adesso vi tocca riparare al danno. Non preoccupatevi, vi basta munirvi di olio colorato per il restauro del legno, non è difficile da trovare ed il costo non è alto ma badate bene di scegliere una tonalità di olio quanto più vicina a quella del vostro pavimento. Versate l'olio sulla parte da trattare, tamponate con un panno per distribuire il prodotto omogeneamente ed evitare che si espanda troppo, dopo di ché lasciate agire per un'ora. Finita l'attesa, con un panno pulite e lucidate il parquet avendo cura di eliminare il prodotto in eccesso. La macchia sarà sparita come per magia e tornerete a godere del vostro elegante pavimento.

36

Latte o acqua ossigenata per rimuovere l'inchiostro

Anche l'inchiostro può rovinare i vostri mobili ma anche questo danno è riparabile. L'importante, in questo caso, è intervenire tempestivamente. La prima accortezza è prendere della carta assorbente ed eliminare l'inchiostro in eccesso prima che possa espandersi o colare. Successivamente utilizzate del latte, versatelo sulla parte e poi assorbite il tutto con della carta assorbente. Un'alternativa valida che potrebbe stupirvi è quella di usare dell'acqua ossigenata al posto del latte ma qui bisogna stare attenti, conviene fare una prova preliminare per capire la reazione del legno a contatto col prodotto chimico.

Continua la lettura
46

Carta assorbente e cera per eliminare le macchie di liquidi zuccherati

Lo zucchero è nemico del legno, rovesciare una bibita su un mobile potrebbe seriamente danneggiarlo a causa dello zucchero contenuto nel prodotto. Questo è vero e rende le bibite tanto temute ma la macchia è facilmente rimovibile. Basta utilizzare della carta assorbente per rimuovere l'eccesso, poi prendete un panno umido e pulite la parte dallo zucchero. Fatto ciò, utilizzate un panno pulito per trattare il mobile e passate solo alla fine una mano di cera vergine per ripristinare la lucentezza.

56

Sapone e alcool per eliminare le macchie d'olio

Per quanto riguarda l'olio, non bisogna assolutamente tentare di asciugare il legno strofinandolo con qualcosa, questo peggiorerebbe la situazione. In caso di olio bisogna utilizzare il sapone, badate bene a scegliere un sapone neutro e incolore (come quello per l'igiene del corpo). Dopo aver lavato le mani, utilizzate la saponetta per creare della schiuma, fatto ciò, trasferite la schiuma sulla macchia e con un panno morbido di cotone iniziate a strofinare in modo delicato ma costante. Attenzione, non rimuovete la schiuma col panno, questa va lasciata agire sulla macchia finché non si sarà asciugata o non si sarà seccato il sapone. A questo punto potete passare allo step finale; con un panno bagnato, morbido e pulito trattate il mobile con dell'alcool puro passandolo delicatamente sulle macchie finché il sapone non sarà completamente rimosso, poi lucidate con un semplice panno in lana senza prodotti aggiuntivi.

66

Cera, dentifricio o bicarbonato di sodio per eliminare le macchie d'acqua

All'apparenza la macchia più semplice da rimuovere, in realtà può dare del filo da torcere. Niente paura, se il legno si è macchiato con dell'acqua strofinate la parte con della paraffina o cera per mobili. La macchia dovrebbe scomparire. Se persiste, allora, esistono due metodi più attivi. Uno consiste nell'utilizzo di dentifricio, spalmato sulla parte con l'aiuto di un panno umido. L'altro, più aggressivo, prevede l'utilizzo di un composto ottenuto mescolando in parti uguali dentifricio e bicarbonato di sodio. Quest'ultimo composto risulta molto abrasivo e va strofinato sulla macchia con delicatezza per evitare che il legno reagisca male al contatto. Effettuate sempre una prova preventiva su una parte meno visibile per accertarvi che il legno reagisca bene a contatto col prodotto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Consigli per la manutenzione dei pavimenti in legno

I pavimenti in legno sono eleganti, donano stile a casa, sono caldi, in quanto il legno naturalmente è un materiale caldo, e sono belli da vedere. Ma per mantenere a lungo la loro bellezza hanno bisogno di costanti cure e di periodiche manutenzioni,...
Casa

Consigli per manutenzione e la cura del pavimento in legno

Per completare un appartamento in costruzione o in fase di ristrutturazione si possono decidere varie soluzioni e considerando la pavimentazione la si può realizzare, tra le tante designate che oggi esistono, in parquet. Tramite questa guida vi darò...
Casa

Come pulire le macchie su una giacca di velluto

Il velluto è un tessuto molto delicato e dev'essere curato nel modo adeguato, in particolare bisogna stare attenti se si sporca. Prima di lavarlo devi controllare bene l'etichetta per sapere se è lavabile. Il velluto non lavabile, infatti, dev'essere...
Casa

Come rimuovere macchie di pennarello dai capi delicati

Avendo dei figli piccoli, spesso ci si deve scontrare con macchie di pennarello su capi anche delicati. Comunque questo problema non riguarda soltanto i bambini, anche noi adulti spesso, grazie a un po' di distrazione, ci ritroviamo con una bella traccia...
Casa

Come eliminare la macchie di acqua dai tessuti

Ogni qualvolta si indossa un capo più delicato, ci si sente sempre un po' impacciati anche per paura di macchiarlo. Sopratutto per le donne, l'uso del fondotinta o del rossetto, può essere causa di macchie difficile da eliminare. Ma non tutti...
Casa

Come togliere le macchie di cioccolato dai vestiti

All'interno della presente guida, andremo a parlare di macchie nei vestiti. Nello specifico, come anticipato nel titolo stesso della guida, ci concentreremo nello spiegarvi Come togliere le macchie di cioccolato dai vestiti. Togliere dai vestiti le macchie...
Casa

Come eliminare le macchie di umidità dal soffitto

Talvolta può capitare che nella nostra abitazione compaia un'antiestetica macchia dovuta all'umidità. Si tratta di un problema fastidioso che può però essere combattuto in maniera efficace, mediante l'utilizzo di prodotti specifici. Nella seguente...
Casa

Come eliminare le macchie di catrame

Abbastanza spesso, per risparmiare o passione, si eseguono dei lavori "fai da te". Un esempio è la stesura del catrame o dell'asfalto sul tetto dell'abitazione, in modo da riparare una perdita d'acqua che ha macchiato il soffitto. Armandosi di buona...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.