Piante grasse: come proteggerle dal freddo

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le piante grasse sono molto decorative ed arredano qualsiasi ambiente donando un tocco esotico alle vostre case. L'unico difetto di queste bellissime piante è che non sopportano le basse temperature. Per questo motivo è necessario adottare alcune precauzioni per salvaguardarle dagli sbalzi di temperatura. In questa guida dedicata a tutti i lettori con il pollice verde vi spiego alcune regole su come curare le piante grasse e come proteggerle dal freddo in modo che siano sempre belle.

26

Occorrente

  • Teli di plastica, ambienti caldi, pochissima acqua
36

Le piante grasse devono essere protette dal freddo fin dall'inizio dell'autunno, quando le temperature iniziano a scendere. Non aspettate mai troppo tempo perché quando l'inverno è inoltrato è troppo tardi per provare a salvare le vostre piante grasse. L'ambiente migliore per questo tipo di piante è quello molto asciutto e con temperature dai sei gradi in su, e mai di meno. Alcuni tipi di piante come per esempio l'Aloe Vera sono particolarmente delicate e necessitano di qualche cura in più. Ma in linea generale la regola più importante è quella di tenere sempre le piante lontane dalla pioggia e dall'umidità.

46

Alcuni tipi di piante grasse come Rebutia e Agave vengono definite Succulente e sono in grado di sopportare anche le temperature particolarmente basse. Anch'esse però, come le altre piante grasse, non devono assolutamente stare a contatto con l'acqua. Le piante grasse tropicali, al contrario, hanno bisogno di sole ed ambiente asciutto. In mancanza di temperature superiori ai quindici gradi queste piante soffrono e si ammalano. La maggior parte delle piante grasse durante l'inverno cade in una sorta di letargo vegetativo ed in questa fase vi consiglio di sospendere ogni innaffiatura, per non danneggiare le vostre preziose piantine. Prestate particolare attenzione alle piante grasse fiorite perché se vengono a contatto con la pioggia marciscono molto velocemente.

Continua la lettura
56

Fino all'inizio di dicembre potete bagnare le piante grasse in modo molto lieve, ma soltanto una volta ogni due settimane, avendo cura di far scendere sulle piante soltanto poche gocce di acqua. Esistono in commercio dei teli di plastica o PVC, ed altri che sono composti da un tessuto molto particolare che ha la proprietà di tenere le piante grasse al caldo. I teli in PVC sono l'ideale per proteggere le piante dalle intemperie ma non le lasciano traspirare molto. Non concimate le piante grasse fino all'arrivo della bella stagione e proteggetele in ambienti caldi ma areati, come per esempio il vano delle scale oppure un balcone verandato.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Quando coprite le piante con i teli introducete nel terreno dei bastoncini di legno per tenere il telo sollevato
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come proteggere le piante dal freddo invernale

Curare le nostre piante in maniera corretta, è un'operazione di fondamentale importanza se desideriamo che crescano sane e robuste. Ad esempio, dobbiamo concimare il terreno delle nostre piante, dobbiamo fornirgli acqua fresca tutti i giorni e, soprattutto...
Giardinaggio

Come allestire un giardino con piante grasse

La bellezza suggestiva di un giardino curato e in fiore è sempre uno spettacolo capace di sbalordire. Romantici e delicati, i fiori rendono gli open space piacevoli da vivere in ogni periodo dell'anno. Per rendere però il nostro giardino davvero particolare...
Giardinaggio

Come piantare e coltivare le piante grasse in vaso

Se avete il pollice verde, potreste piantare e coltivare le piante grasse in vaso. Tali piante, conosciute anche come succulente, sono perfette per gli ambienti aridi. Queste, infatti, sviluppano foglie e steli molto carnosi che accumulano e conservano...
Giardinaggio

Come creare un mini giardino con le piante grasse

Non c’è niente di più bello di un giardino ben curato. Si sa che il verde non fa altro che ravvivare qualsiasi luogo in cui è presente, però molto spesso esso potrebbe comportare molto tempo e molta cura per curare le piante, insomma bisogna avere...
Giardinaggio

5 regole essenziali per curare le piante grasse

Le piante grasse sono le piante d'appartamento più diffuse. Non solo per le loro forme un po' particolari, ma anche per i colori vivaci e, soprattutto, riescono a sopravvivere anche in ambienti molto caldi. Inoltre, per curare le piante grasse non è...
Giardinaggio

Come comporre un vaso di piante grasse

Le piante grasse sono amate dai più soprattutto per la loro facilita di coltivazione. Infatti hanno bisogno di poca acqua e, grazie alla loro crescita abbastanza lenta, durano veramente tantissimi anni, addirittura decenni. Ne esistono varie tipologie...
Giardinaggio

Come propagare le piante grasse

Le piante grasse rappresentano la soluzione "green" più adatta per chi vuole un giardino o un terrazzo sempre verde e curato e che non abbia bisogno di molti interventi di manutenzione. Ma occorre far sviluppare le piante nel modo migliore, mediante...
Giardinaggio

Come arredare il giardino con piante grasse

Le piante grasse sono tipicamente ornamentali e vengono, perciò, utilizzare largamente per arredare il giardino di casa. Ne esistono di molte specie diverse, e sono quasi sempre mixate tra di loro per creare bellissime composizioni floreali, che ben...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.