Rose: guida ai trattamenti antiparassitari

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Le rose sono piante meravigliose esse si suddividono in numerose specie ed hanno anche diverse e svariate caratteristiche. I colori delle rose sono splendidi e numerosi, tuttavia, come per tutte le piante, per poter godere della fioritura dovrà essere concimata nel tempo stabilito. Il terreno deve essere ben in esposizione ed idoneo alla varietà. Inoltre, occorre fare trattamenti opportuni che siano preventivi per certe malattie più diffuse che tenderanno a colpire purtroppo le piante delle rose. Stiamo parlando proprio dei parassiti! In modo del tutto chiaro, questa guida spiegherà come evitare tutto questo scoprendo insieme il seguente argomento:
Rose: guida ai trattamenti antiparassitari.

25

Prodotti a base di zolfo bagnabile

Per quanto riguarda le malattie relative ai funghi, che sono maggiormente frequenti, si dovrà provvedere con trattamenti preventivi spruzzando sulle piante delle rose dei prodotti a base di zolfo bagnabile. Si dovranno togliere tutte le foglie malate sia dal terreno che dalla pianta, in modo da ridurre che ci sia contagio. Dovranno essere tolti anche gli apici dei rami che sono malati, e provvedere a fare potature di sfoltimento, in modo da favorire l'areazione della pianta.

35

Svolgere il trattamento nei tempi e intervalli stabiliti

Lo zolfo bagnabile dovrà essere somministrato ad intervalli di circa 10 giorni regolari, rimandando le applicazioni per tutto il periodo della primavera ed estate. Utilizzate un nebulizzatore e praticate le irrorazioni sopra le foglie asciutte. Fate questo trattamento preferibilmente nelle ore meno calde della giornata. Lo zolfo lo potrete mescolare con prodotti che curano le rose a base di pirimidilici e triazoli.

Continua la lettura
45

Usare prodotti specifici per ogni parassita

Per finire, per quel che riguarda sia gli acari che gli insetti, dovrete provvedere all'esportazione a mano, se ad esempio ci sono lumache e bruchi, e a specifici trattamenti. Gli insetti più comuni che danneggiano le rose, sono gli afidi ed i pidocchi. Essi compaiono sulla pianta maggiormente nella stagione primaverile. Basterà trattare le piante con prodotti a base di piretro naturale, rimuovendoli con un gettito d'acqua compatto, utilizzando naturali trattamenti a base di sapone di Marsiglia sciolto nell'acqua. Contro gli acari invece, dovrete usare trattamenti in fase non vegetativa, cioè oli bianchi attivati. Inoltre sarà conveniente usare degli specifici prodotti per gli acari, cioè acaricida. Usando prodotti specifici per ogni parassita che mina la salute delle nostre rose, ci darà un risultato sorprendente, che, salvaguarderà, la bellezza e la salute delle rose stesse.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Antiparassitari naturali: come sceglierli

Gli antiparassitari naturali, utili per la salvaguardia delle piante, non presentano alcun tipo di sostanze chimiche e tossiche; pertanto, il loro utilizzo non reca alcuno danno né al fogliame né alle radici dei vegetali. Gli antiparassitari possono...
Giardinaggio

Come curare le rose

La rosa è uno uno dei fiori più belli in assoluto, simbolo di amore e di passione: si è a ragione meritata l'appellativo di "regina dei fiori". Infinite sono le sue varietà, ottenute da coltivatori appassionati e dai giardinieri più esperti. Principalmente...
Giardinaggio

Come avere delle rose stupende in giardino

Le rose sono arbusti molto resistenti, in grado di vivere molti anni, capaci di superare lunghe estati come i più rigidi inverni. Con le loro magnifiche esplosioni di colori annuali e profumatissime sfumature decorano e abbelliscono i giardini delle...
Giardinaggio

Come e quando potare le rose rampicanti

Le rose sono considerate un po' le regine dei fiori e del giardino, insieme alle orchidee, altrettanto belle ma di più difficile coltivazione, sono tra i fiori più amati dalle donne e non solo. Splendide nelle loro infinite varietà, colorazioni e...
Giardinaggio

Come cogliere le rose

Le rose sono senza ombra di dubbio le regine dei fiori. Sono le piante più raffinate, le più ricche di simbolismo, e chi ama il giardinaggio non può non conoscere il loro straordinario mondo vegetale: la loro cura, la loro crescita e il loro arricchimento...
Giardinaggio

Come scegliere le rose profumate

La rosa è il più celebre dei fiori. Il merito va attribuito per buona parte al suo profumo intenso e allo stesso tempo vellutato. In natura non tutte le rose emanano lo stesso odore. Alcune hanno una fragranza tanto lieve e quasi impercettibile, mentre...
Giardinaggio

Come fare aprire le rose

Le rose sono i più bei fiori che la natura possa offrire. Di esse esistono moltissimi esemplari differenti e presentano tantissime colorazioni. Quante volte ci è capitato di ricevere o regalare delle rose e in base al tipo di rosa e della sua colorazione,...
Giardinaggio

Come colorare le rose di blu

Gentili lettori, all'interno della guida che seguirà nei prossimi passi, ci occuperemo di Rose, facendolo da un punto di vista particolare. Ci occuperemo di spiegare la modalità che permette di colorare le Rose di blu.Ma come si fa a colorare le Rose...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.