Smalti ad acqua: come usarli nel modo giusto

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Gli smalti ad acqua: perché sceglierli?. I motivi sono tanti. Per prima cosa, non hanno bisogno di solvente, spesso tossico. Si possono utilizzare su qualsiasi tipo di superficie, dalla più liscia a quella più irregolare. Inoltre, hanno una capacità di resa eccellente. Perché il risultato sia perfetto, è indispensabile sapere come usarli nel modo giusto.

25

Smalti ad acqua: impariamo ad usarli nel modo giusto. Come ogni colorante, anche lo smalto ad acqua necessita di diversi passaggi perché garantisca l'effetto voluto. Gli smalti ad acqua si possono trovare in qualsiasi colorificio o negozio di bricolage. Usarli non è difficile, specie se ci si avvale di pennelli con setole naturali. La prima cosa da fare è pulire bene la superficie da verniciare. Andranno benissimo dello spray sgrassante e una spugnetta morbida. Successivamente, si prepara in una bacinella non metallica il colore scelto, diluendolo con un po' di acqua. La quantità dell'acqua dipende dal tipo di colore. Viene comunque indicata sulla confezione dello smalto. Se si deve dipingere il legno, la superficie va prima bagnata. Si passa poi un foglio di carta vetrata, per preparare le fibre del legno a ricevere il colore. Dopo aver steso il primo strato, si aspetta l'asciugatura. Si stende il secondo strato e si carteggia nuovamente.

35

I pennelli ideali devono avere setole naturali. Dopo l'utilizzo, vanno lavati immediatamente con acqua e detergente. Gli smalti ad acqua, a differenza di quelli ad olio, non richiedono uno smaltimento speciale. Una volta asciutti, si andrà ad applicare qualche goccia di olio lubrificante sulle loro setole. Per conservarli al meglio, si ricoprono con della pellicola argentata e si ripongono in un armadietto.

Continua la lettura
45

Un trucco per usare al meglio gli smalti ad acqua è quello di stenderli in più strati. Ogni strato deve essere molto sottile, per evitare che si formino bolle e grinze. Tra una passata e l'altra, si devono aspettare almeno 12 ore. Finita la coloritura, se si vuole rendere la tinta più lucida, si può passare un velo di vernice impermeabilizzante. La temperatura dell'ambiente è molto importante per il tempo di asciugatura. Sarebbe meglio dipingere le superfici quando non vi è eccessiva umidità. Se si dipinge all'esterno, i tempi di essiccazione si prolungano di qualche ora. La latta dello smalto ad acqua va richiusa dopo ogni utilizzo. Gli smalti vanno conservati in un luogo fresco ed asciutto, lontani dalle fonti dirette di calore.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Scegliete smalti ad acqua di ottima qualità, in modo da avere un risultato ottimale

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come costruire un mulinello ad acqua

Uno dei più antichi motori costruito dall'uomo è il motore ad acqua. Questo veniva alimentato dall'energia idraulica posseduta dall'acqua corrente. Utilizzando dei fiumi o dei ruscelli con una forte pendenza. A sua volta convogliata in un canale stretto,...
Materiali e Attrezzi

Come Scegliere il tipo di morsetto giusto

I morsetti sono degli attrezzi utilizzati soprattutto in falegnameria. Grazie ad essi, è possibile tenere fermo un oggetto di legno di qualsiasi forma e dimensione per poterlo segare o incollare piů agevolmente; proprio per questo motivo sono sono disponibili,...
Materiali e Attrezzi

Come collegare un tubo dell'acqua a una grondaia

Collegare il tubo dell'acqua alla grondaia può essere utile per molteplici scopi. Ad esempio può essere importante per drenare l'acqua e farla scorrere verso una zona adibita per tale scopo; un altro fine può essere quello di utilizzare l'acqua che...
Materiali e Attrezzi

Come usare il flatting ad acqua

Per proteggere o rinnovare una superficie in legno, uno dei metodi più innovativi e pratici è quello che prevede l'utilizzo del flatting ad acqua. Questo tipo di vernice è ideale sia per mobili o strutture interne come infissi o serramenti, sia per...
Materiali e Attrezzi

Come trovare una perdita d'acqua nella piscina

Se la vostra piscina perde acqua avete bisogno prima di tutto di trovare il punto in cui si sta verificando la perdita. Successivamente potete risparmiare denaro, riparando il danno da soli, oppure assumere dei professionisti che facciano il lavoro al...
Materiali e Attrezzi

Come Ottenere L'Acqua Di Calce

Ci sarà sicuramente capitato, di aver bisogno di un particolare composto e generalmente in questi casi preferiamo acquistarlo in appositi negozi, già pronto per essere utilizzato. Una valida alternativa è quella di provare a prepararlo con le nostre...
Materiali e Attrezzi

Come usare il fissante per colori ad acqua

I colori ad acqua sono intramontabili. Nelle scuole dominano le alule delle elementari, nelle case vengono ampiamente usati nel decoupage e nei lavoretti per la casa. Purtroppo, però, questi colori non hanno una vita lunghissima, dopo un po' di tempo...
Materiali e Attrezzi

Come utilizzare l'impregnante ad acqua

Prima di vedere qual è la procedura utilizzata per applicare l'impregnante ad acqua, è necessario conoscere le caratteristiche di questo importante prodotto. Nel dettaglio, andremo a vedere cos'è e dove si può impiegare. L'impregnante rappresenta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.