Tecnica amigurumi: 5 cose da sapere

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Amigurumi è un termine giapponese che deriva dalla parola ami, che significa lavorare all'uncinetto o a maglia, e nuigurumi, che significa peluche. È dunque l'arte di creare di creare con l'uncinetto simpatici soggetti, per di più animaletti. Realizzare amigurumi è estremamente semplice: il segreto risiede nell'imparare a tenere in mano correttamente l'uncinetto. Vediamo insieme qui di seguito 5 cose da sapere da chi si avvicina a questa splendida tecnica.

26

Gli uncinetti sono indispensabili

Insieme al filato, gli uncinetti sono gli strumenti indispensabili per la tecnica amigurumi. I numeri generalmente utilizzati per tale arte vanno dal 2 al 4. Sconsigliato invece è utilizzare uncinetti di numerazioni inferiori o maggiori rispetto a quelle indicate, salvo che si ha intenzione di lavorare con miniature o versioni maggiorate. Sul mercato è possibile reperire uncinetti di materiali diversi: i più diffusi e maggiormente utilizzati sono però quelli in alluminio.

36

Il tipo di filato non è prestabilito

Gli amigurumi possono essere realizzati con qualsiasi tipo di filato, molto dipenderà dalla disponibilità di fibre del negozio o del mercatino in cui decidete di acquistarlo. Generalmente i filati più utilizzati sono la lana, gli acrilici e il cotone. Si consiglia, in linea di massima, di utilizzare gli acrilici per i lavori meno pregiati, il cotone invece per gli oggetti destinati ai bambini.

Continua la lettura
46

Alcuni accessori sono utili

Per realizzare amigurumi vi occorreranno, oltre ai materiali descritti, delle forbici ed un ago da lana, che vi tornerà utile per unire i diversi pezzi del vostro pupazzo. Potreste aver bisogno anche di un normale ago da ricamo, se sceglierete di ricamare alcuni dettagli dei vostri pupazzi quali, ad esempio, la bocca, gli occhi o il nasino. Potrà infine essere di grande aiuto un segna punto per segnare l'inizio del giro, dal momento che gli amigurumi sono spesso lavorati in tondo.

56

L'imbottitura è fondamentale

Il poliestere, che si trova nei cuscini decorativi, è il tipo di imbottitura che viene utilizzata con più frequenza negli amigurumi. Si tratta di un materiale particolarmente sicuro, perché antiallergico, e decisamente morbido al tatto. È possibile acquistarlo nelle mercerie o fornirsene riciclando l'imbottitura di vecchi cuscini.

66

Gli elementi decorativi sono optional

Per definire i vostri amigurumi e realizzare i dettagli del viso, potrete acquistare gli occhi di sicurezza, chiodini che si infilano tra le maglie dell'amigurumi e sono fissati all'interno da un dischetto in plastica. Anche i bottoni sono particolarmente utili per realizzare i dettagli del viso nonchè accessori quali il feltro e stoffa colorata. Per personalizzare ulteriormente i vostri amigurumi, potrete utilizzare qualsiasi accessorio a vostra disposizione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come fare un'ape amigurumi all’uncinetto

L'amigurumi è l'arte di creare con l'uncinetto simpatica soggetti, per di più animaletti. Si tratta di una tecnica piuttosto semplice: basta partire da un cerchio di catenelle e lavorare a punto basso. Nella seguente guida vedremo in particolare come...
Altri Hobby

Uncinetto: come realizzare una tartaruga amigurumi

Il termine amigurumi significa letteralmente "peluche lavorato all'uncinetto", quindi si possono realizzare svariati soggetti, che vanno dagli animaletti più comuni alle piante, ai dolci, ecc. Vi starete chiedendo: in che modo si possono realizzare?...
Altri Hobby

Come fare delle decorazioni pasquali amigurumi

L'amigurumi è l'arte giapponese di realizzare dei soggetti raffiguranti animali servendosi dell'uncinetto o dei ferri circolari. Il risultato del lavoro sono dei peluche (dal giapponese nuigurumi significa appunto peluche) molto simpatici e adatti...
Altri Hobby

Come realizzare dei gioielli con la tecnica del quilling

Da un po' di anni a questa parte è in gran voga la moda ecologica. Materiali poveri e di riciclo imperano non solo nel mondo dell'abbigliamento, ma anche del bijou. Uno dei materiali utilizzati per creare eco-gioielli è la carta, lavorata con una tecnica...
Altri Hobby

Come tingere una t-shirt con la tecnica shibori

Con la tecnica shibori è possibile realizzare dei capi d'abbigliamento e accessori per la casa originalissimi. La tecnica di colorazione proviene dal Giappone ed è particolarmente apprezzata dalle fashion victims. Consiste semplicemente nel fare i nodi...
Altri Hobby

Come fare un gufetto con la tecnica del quilling

Con l'espressione quilling si fa riferimento ad una tecnica molto antica consistente nell'arrotolare delle striscette di carta colorata, sagomarle ed incollarle per creare così dei disegni decorativi. Mediante tale tecnica, sarà quindi possibile realizzare...
Altri Hobby

Come realizzare un quadro con la tecnica dell'origami

L'origami è una tecnica antichissima che permette di creare piccoli capolavori di carta. L'arte sta nella sapiente piegatura e nella precisione millimetrica. In questa guida vedremo come realizzare un quadro con la tecnica dell'origami. Sarà composto...
Altri Hobby

Come realizzare con gli acquerelli la tecnica bagnato su bagnato

Se siamo degli amanti della pittura, ma non conosciamo tutte le tecniche esistenti per dipingere, potremo provare a ricercare su internet fra le varie guide esistenti, che ci spiegheranno passo dopo passo tutte le operazioni da eseguire per dipingere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.