Tecniche per proteggere il legno dalla pioggia

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Forse non tutti sono a conoscenza del fatto che la durata di porte, infissi steccati ecc, di casa nostra realizzati in legno, sta proprio nel tipo di materiale utilizzato e la sua successiva lavorazione. Un ruolo chiave viene giocato anche dai prodotti utilizzati sia per la pittura che per la protezione contro gli agenti atmosferici. Molte sono le tecniche a nostra disposizione per proteggere il legno ad esempio dalla pioggia, vediamo insieme quali sono le più utilizzate in assoluto.

26

Smalti

Gli smalti possono essere qualificati come un materiale ad alto contenuto di pigmenti, proprio per questa loro caratteristica, si rendono indispensabili per la protezione del legno dal tempo e dall'usura. Una volta steso sulla parte da trattare, lo smalto forma come una specie di pellicola protettrice, una sorta di barriera contro la pioggia e gli agenti atmosferici in genere. Altra grande prerogativa degli smalti, è quella di ricoprire perfettamente tutti i difetti presenti nel legno, impedendo così ad esempio alla pioggia, di penetrare e iniziare un'azione di deterioramento dall'interno.

36

Lacche

Le lacche sono in grado di mantenere e valorizzare al massimo l'aspetto naturale del legno. A differenza degli smalti, però le lacche non contengono la loro interno alcuna pigmentazione, di conseguenza a lungo andare, lo strato di vernice si sgretola lasciando il legno sottostante in balia degli agenti atmosferici. Per questa sua precarietà è consigliato procedere ad una regolare manutenzione degli oggetti interessati.

Continua la lettura
46

Impregnanti

Gli impregnanti possono essere utilizzati nei casi in cui si voglia proteggere ma nello stesso tempo. Mantenere intatta la struttura naturale del legno mettendo in risalto la colorazione e le venature caratteristiche di questo materiale. Grazie al loro alto contenuto di pigmenti, gli impregnanti sono in grado di formare una vera e propria barriera contro la pioggia e gli altri agenti atmosferici.

56

Preparazione

Per proteggere il legno dalla pioggia, non bastano sono le vernici, quello che occorre è anche una buona preparazione del legno da trattare. Il procedimento può sembrare lungo e complicato, ma in realtà il segreto per una buona riuscita finale, è portare il legno ad uno stadio di grande porosità. Per farlo basta semplicemente carteggiare il legno utilizzando carte abrasive a grana grossa, passando più volte su tutte le parti da trattare. Terminata questa operazione, si può procedere a stendere il prodotto scelto che può essere: lo smalto, la lacca o l'impregnante.

66

Manutenzione

Per proteggere il legno dalla pioggia, non può certo mancare una buona manutenzione. Questo passaggio deve essere effettuato soprattutto se si tratta di superfici orizzontali, essendo queste per ovvie ragioni, più esposte agli effetti degli agenti atmosferici rispetto ad altre. Se questa prassi viene messa in atto ogni fine stagione, come ad esempio a fine estate e fine inverno, possiamo essere in grado di contenere i danni arrecati al legno dagli agenti atmosferici senza troppi sforzi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Tagliare il legno: attrezzi e tecniche

Per realizzare un qualunque lavoro in legno non sempre basta avere a disposizione tutta l'attrezzatura necessaria. Ma bisogna anche saperla usare. Imparando alcune tecniche di lavoro e usando gli attrezzi adatti per quel tipo di lavoro, risparmieremo...
Materiali e Attrezzi

Come usare il flatting per legno

Il flatting è una vernice lucida e trasparente che ha il compito di proteggere le strutture in legno dall'usura e dagli agenti atmosferici: pioggia, gelo, umidità e sole, infatti, possono danneggiare il legno che, a lungo andare, può marcire o scheggiarsi...
Materiali e Attrezzi

Come Usare Il Mastice Legno O Legno Fluido

Chi ama dedicarsi ai lavori di bricolage e, in particolare quelli che prevedono l'utilizzo del legno, sicuramente conosce il mastice di legno o legno fluido: un preparato ottenuto impastando della finissima segatura ad un legante (come olio di lino, colla...
Materiali e Attrezzi

Come mordenzare e verniciare il legno

Per chi è amante del bricolage sa quanto sia importante saper lavorare sul legno, utilizzando per bene tutte le tecniche opportune. In particolare, con questa guida, potremmo imparare a mordenzare e verniciare bene il legno. Vediamo allora come mettere...
Materiali e Attrezzi

Come proteggere i dipinti

Per proteggere i dipinti non dobbiamo avere per forza un' approfondita conoscenza delle opere d’arte e dei prodotti da utilizzare per la manutenzione, bensì bisogna individuare la causa che sta scatenato il deterioramento totale o parziale dell’opera....
Materiali e Attrezzi

Come stuccare grossi buchi nel legno

Il legno è un materiale adatto a tantissime lavorazioni: è versatile ma talvolta necessita di manutenzione per conservare al meglio la sua bellezza. Infatti, si possono formare dei buchi sui vari mobili di legno, andando quindi a danneggiarne la bellezza....
Materiali e Attrezzi

Vetro temperato: tecniche di lavorazione e taglio

Il vetro temperato è un tipo di vetro di sicurezza elaborato con trattamenti termici o chimici, eseguiti per aumentarne la resistenza. Durante questi trattamenti le superfici esterne e interne del vetro vengono messe in compressione. Grazie alla sue...
Materiali e Attrezzi

Come proteggere il cemento armato

Oggigiorno, il cemento armato rappresenta uno dei materiali utilizzati per la costruzione di edifici. Si tratta di un agglomerato di alcuni elementi quali cemento, sabbia, acqua, ghiaia e barre di acciaio che consentono di rinforzare l'intera struttura....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.