Tutti i rimedi per le piante rovinate al rientro delle vacanze

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Ogni anno con l'approssimarsi del periodo estivo e precisamente il mese in cui si va in vacanza, un problema serio ci affligge; infatti, si tratta delle piante che rimanendo prive di cure, rischiano di deteriorarsi irrimediabilmente. Per ovviare a ciò, ci sono tuttavia alcuni interventi da fare, non appena torniamo a casa. A tale proposito ecco una lista, con tutti i migliori rimedi per le piante rovinate al rientro dalle vacanze.

26

Reidratare le piante immediatamente

La prima operazione da fare al rientro dalle vacanze, è di reidratare immediatamente le piante; infatti, l'acqua le aiuta a riprendersi e a rifiorire di nuovo in modo rigoglioso. Le suddette innaffiature, servono infatti a rinvigorire l'apparato radicale che secco, potrebbe spezzarsi e far morire la pianta.

36

Tagliare le foglie secche

Un altro rimedio molto valido per rinvigorire le piante al rientro dopo le vacanze, è di tagliare tutte le foglie secche o ingiallite. Il lavoro è peraltro necessario, per evitare che gli steli possano inutilmente appesantirsi fino a spezzarsi del tutto, poiché privi di nutrimenti fondamentali come l'acqua e i sali minerali.

Continua la lettura
46

Pulire le foglie con una spugna bagnata

Se si tratta di una pianta a foglie verdi, il lavoro necessario per rinvigorirla consiste nell'utilizzare una spugna bagnata per pulire accuratamente le foglie, eliminando il pulviscolo e la patina di calcare che si è accumulato, oltre che renderla di nuovo lucida e setosa. Anche del fertilizzante verde, può essere mescolato all'acqua in modo da massimizzare il risultato.

56

Esporre le piante subito alla luce solare

Un intervento necessario dopo che la pianta è stata chiusa per un certo periodo all'interno della casa e al buio, è di esporla subito alla luce solare. Il calore e l'illuminazione sono infatti un importante metodo per accelerare il processo di ripresa, di una pianta tendente ad appassirsi. Il sole tra l'altro è un importante veicolo per la cosiddetta fotosintesi clorofilliana, a cui questi esseri viventi per natura non possono rinunciare.

66

Usare del fertilizzante

Alla pari di tutti gli interventi di manutenzione sin qui elencati, vale la pena aggiungere che usare dei fertilizzanti idonei è praticamente un obbligo; infatti, la pianta se per un certo periodo di tempo non è stata curata e soprattutto resa priva della linfa vitale come l'acqua, perde tutti i sali minerali e le sostanze nutritive che concorrono alla corretta crescita e allo sviluppo in altezza e larghezza. I fertilizzanti sono ovviamente reperibili nei centri specializzati e divisi in categorie, quindi specifici per le piante da fiori o a foglie verdi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

5 rimedi naturali contro i pidocchi delle piante

Delle migliaia di specie di afidi, chiamati comunemente pidocchi delle piante, circa 250 sono considerate dannose per fiori e arbusti. Questi minuscoli insetti infestano le piante, perforandone gli steli e privandole delle sostanze nutritive vitali. Se...
Giardinaggio

I rimedi più comuni per le malattie delle piante

Le piante vengono spesso attaccate da parassiti e funghi di vario genere. La prevenzione a tal riguardo è fondamentale. In questi casi non è necessario utilizzare prodotti chimici, basterà adoperare qualche rimedio naturale. In questa lista vi spiegherò...
Giardinaggio

Rimedi naturali per gli insetti delle piante

Con l'arrivo della primavera e dei primi caldi le piante sono letteralmente assalite dagli insetti. Essi sono difficili da scovare perché sono molto abili a nascondersi. Bisogna aguzzare bene la vista perché questi animaletti si mettono tra i germogli....
Giardinaggio

5 consigli per non far morire le piante durante le vacanze

Le piante fanno parte della nostra vita e pur se dedichiamo ad esse tutte le nostre attenzioni, arriva un momento in cui decidiamo di fare una vacanza ed entriamo nel panico al pensiero: "come faccio con le mie piante?". Alcuni avranno la fortuna...
Giardinaggio

Come innaffiare le piante durante le vacanze: sacchetto di plastica

Quando arriva il periodo estivo giunge anche il momento dei weekend fuori porta e delle vere e proprie vacanze estive, tutti momenti di relax e divertimento ma non esenti da incombenze. Una delle incombenze più comuni che ci si trova a fronteggiare è...
Giardinaggio

Come proteggere le piante con i rimedi naturali

Mantenere un giardino in perfetta salute è una missione non da poco. Amministrare una spazio con delle piante è un'operazione che richiede tempo ed amore per la natura. Molto spesso è utile proteggere le piante da acari, batteri ed impurità dell'aria...
Giardinaggio

Parassiti delle piante: rimedi naturali per eliminarli

Le piante, si sa, sono amate da tutti e presenti pressoché in ogni abitazione. C'è chi le tiene in giardino, chi in balcone, chi in vasi collocati nelle varie stanze per conferire un tocco di calore e colore in più alla propria casa. Il verde, però,...
Giardinaggio

Come annaffiare durante le vacanze

Quando arrivano le meritate vacanze c'è molta allegria e frenesia, ma il problema sorge pensando alle amate piante che resteranno per qualche settimana senza la vostra super visione. Una soluzione potrebbe essere quella di incaricare qualche amico o...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.